The Surrender The Surrender

The Surrender

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

La trama e le recensioni di The Surrender, romanzo di Toni Bentley edito da Fazi. Può un memoir di una nota e apprezzata ballerina di danza classica essere considerato allo stesso tempo il libro più scandaloso e scomodo dell'anno, un vero e proprio capolavoro letterario e il resoconto toccante e sincero di un risveglio spirituale e sessuale? Questo è cio che è accaduto in America a Surrender di Toni Bentley, pubblicato nell'autunno del 2004 dopo che decine di editori si erano trovati a rifiutare il libro perché troppo esplicito e politicamente scorretto. Surrender è un orgoglioso e brillante manifesto per la scoperta del sesso anale che indaga la verità intorno alla bellezza della sottomissione ed è insieme il racconto di un'iniziazione erotica e quello della definitiva scoperta di sé come donna e come persona, il diario del proprio cammino spirituale e sessuale nella vita di ogni giorno. Toni Bentley racconta la propria storia con grande verità, coraggio e straordinarie doti di scrittrice: dall'incontro con l'uomo che cambierà la sua vita e la inizierà al sesso anale, fino alla completa accettazione di sé come essere femminile e spirituale, e alla trasformazione finale da sottomessa a padrona di se stessa e del proprio piacere.

Toni Bentley è stata un’apprezzata ballerina con il grande maestro Balanchine al New York Ballet. Costretta ad interrompere la sua carriera per un incidente alla gamba, ha iniziato a scrivere pubblicando libri di notevole rilievo critico come Winter Season: A Dancer’s Journal e Sisters of Salomè. Entrambi, come anche Surrender, sono stati scelti dal «New York Times» tra i migliori libri dell’anno. Come giornalista collabora con «The New York Review of Books», «Rolling Stone», «Ballet Review» e altri giornali.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
The Surrender 2014-08-07 15:53:22 mia77
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
mia77 Opinione inserita da mia77    07 Agosto, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

The surrender di Toni Bentley

Questo romanzo è un viaggio nel cuore della lussuria, un elogio del sesso anale, visto come un dolore che genera piacere. Il linguaggio è volutamente sboccato, carnale, greve e per questo molto chiaro e diretto: ogni volta l'autrice va dritta al punto ("Il suo è stato il primo. nel mio culo. Non so qual'è la sua lunghezza esatta, ma è decisamente grande: perfetto").
È un elogio della sottomissione, vista come perdita della propria volontà e azzeramento delle proprie difese, in vista di un piacere che giunge lentamente, dopo un percorso nel dolore. Per l'autrice la sottomissione è un viaggio verso la trascendenza.
È un romanzo che difficilmente può lasciare indifferenti: forse rapiti, contrariati, o anche schifati, ma sicuramente non indifferenti.
La protagonista, arrabbiata con tutti gli uomini della propria vita, che l'hanno usata e maltrattata, scopre che farsi sopraffare in posizione orizzontale, è un'ottima strategia per disfarsi della propria rabbia e non farsi sopraffare in posizione verticale ("Non conosco altri modi di giocare. Qualcuno deve stare sopra, qualcuno sotto. Stare fianco a fianco è una noia... La parità vanifica il progresso" e ancora "Se un uomo può possedere sessualmente una donna (possederla davvero) non avrà bisogno di controllare le sue idee, le sue opinioni, i suoi vestiti, i suoi amici e nemmeno gli altri amanti che ha").
È un romanzo erotico in cui la schiettezza del linguaggio fa a cazzotti con la profondità e la delicatezza dell'analisi interiore della protagonista. È un romanzo interessante, scritto da una donna dotata di una spiccata intelligenza, anche se sicuramente è troppo forte per alcuni palati. Lo consiglio

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La notte più lunga
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri