Zone umide Zone umide

Zone umide

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

La trama e le recensioni di Zone umide, romanzo di Charlotte Roche edito da Rizzoli. Il libro ha raggiunto il milione e centomila copie vendute in Germania. Un qualunque supermercato. Reparto igiene femminile. Flaconi su flaconi di prodotti specifici, liquidi o, in gel, colorati, antibatterici, al profumo di violetta, di vaniglia o di limone. Mille soluzioni per un solo "problema" un unico, martellante messaggio: il tuo corpo non è pulito e fresco quanto dovrebbe. E il solo modo per renderlo innocuo e accettabile è lavarlo, disinfettarlo, profumarlo ogni volta che puoi. È così, passeggiando tra gli scaffali del negozio sotto casa, che l'autrice ha avuto l'idea per questo romanzo. È così che è nata Helen Memel, la sua controversa e irresistibile protagonista. Helen ha diciotto anni. È precoce e curiosa del proprio corpo e delle infinite opportunità di piacere che una mente audace come la sua sa escogitare. Ci sono gli uomini, certo, tanti e diversi, ognuno con i suoi gusti, le sue qualità, le sue manie. Ma anche gli oggetti, gli accessori e le pratiche raffinate, grottesche, stravaganti che Helen racconta con spiazzante, seducente candore, e spesso con fulminante ironia. Arrivando a infrangere ogni tabù, compresi quelli di cui non avete mai sospettato l'esistenza. Ma "Zone umide" non è solo il resoconto di un'educazione sessuale avventurosa: è una storia d'amore e di solitudine, e soprattutto un inno alla libertà di un corpo sperimentato in tutta la sua irriducibile vitalità.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 6

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
2.8  (6)
Contenuto 
 
2.8  (6)
Piacevolezza 
 
3.2  (6)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Zone umide 2013-10-27 20:14:10 Valentinab.
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Valentinab. Opinione inserita da Valentinab.    27 Ottobre, 2013
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Se pensi che sia SOLO un libro erotico...devi legg

Opera narrativa di una giovane vj tedesca, osannata in patria e osteggiata qui da noi, merita di essere riscoperta. Premetto che non è un libro per tutti, ma preferibilmente per persone dallo stomaco forte e dalla mente bene aperta. La protagonista è una diciottenne di nome Helen, che qualcuno ha voluto definire come l'incarnazione del “neofemminismo”. Personalmente credo che sia più semplicemente un personaggio fuori dagli schemi, libero da molte comuni categorizzazioni ma soprattutto, com'è tipico di quell'età, una personalità perennemente alla ricerca. Di sé, delle strade che offre il mondo. Soltanto abbandonando i pregiudizi di sorta potremmo, leggendolo, scoprire una realtà tutta nuova, in grado di regalarci spunti di riflessione per nulla scontati. Lasciandoci trasportare dalla scrittura semplice e ironica dell'autrice, fra le sconclusionate e divertenti divagazioni della protagonista e i suoi racconti disinibiti e schietti. Consiglio, dunque, questo libro a donne e a uomini che sono stanchi dei soliti romanzi triti e ritriti su sesso, “femminilità”, corpi plastificati e co.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Paura di volare - Erica Jong
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore

Zone umide 2012-11-13 20:55:22 Lady Eléna
Voto medio 
 
1.0
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
Lady Eléna Opinione inserita da Lady Eléna    13 Novembre, 2012
  -   Guarda tutte le mie opinioni

DELUSIONE

Questo libro e' stata una delusione totale! Volgare per niente quello che mi aspettavo, non mi è piaciuto per niente! Lo sconsiglio vivamente.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
41
Segnala questa recensione ad un moderatore
Zone umide 2009-05-06 18:08:43 Miskin
Voto medio 
 
1.3
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
Miskin Opinione inserita da Miskin    06 Mag, 2009
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Roba tedesca

Una fregatura per chi cerca una visione nuova dell'eros, una vera chicca per chi trae infinita goduria nel passare il suo tempo libero nei bagni pubblici...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
Zone umide 2008-12-24 11:25:07 paolina
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Opinione inserita da paolina    24 Dicembre, 2008

una lettura divertente

ho appena finito di leggerlo, è un libro molto provocatorio e particolare, personalmente mi è molto piaciuto (e vorrei leggerlo anche in tedesco) ma immagino che non sia per tutti i palati...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
ti prendo e ti porto via<br />
la prova del miele
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
Zone umide 2008-12-17 14:41:08 xenia
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da xenia    17 Dicembre, 2008

addio tabu

Il romanzo è la storia di Helen, diciottenne moderna, raccontata per bocca della stessa protagonista: il sesso, il tema principale delle sue riflessioni, viene raccontato con brutale semplicità, risultando il vettore della crescita di Helen come donna.

Sesso per lei significa corpo, sudore, umori, sapori: la sua visione della sessualità è profonda e basata sulla fisicità più intrinseca: per questo motivo il romanzo a tratti sembra sconfinare nel territorio del disgustoso o dello shockante.

Solo un pubblico sgombro da pregiudizi e moralismi può apprezzare un testo di questa portata, a metà tra il provocatorio e il neofemminista. Il mio dubbio riguarda il pubblico italiano, che, ahimè, forse non è ancora tollerante e aperto come possono essere quello tedesco o quello inglese.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
ti prendo e ti porto via<br />
esco a fare due passi
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
Zone umide 2008-12-09 13:34:13 Tiffany
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Tiffany    09 Dicembre, 2008

Zone Umide

Zone Umide è l'ultimo libro che ho letto. Superato il disgusto iniziale, la lettura ha iniziato ad appassionarmi, forse per il linguaggio candido, forse per il tono infantile che accompagna la narrazione, forse per le sfortune che colpiscono la controversa e irresistibile protagonista protagonista Helen Memel.

Helen è uno spirito libero. Come ogni ragazzina cresciuta in una famiglia patriarcale, e come ogni donna, ha imparato sin da bambina le regole della femminilità: dare importanza all'igiene intima e non parlare di "certe cose". Helen non capisce queste regole e con un'innocenza disarmante parla liberamente di auto-erotismo, di emorroidi e di effluvi corporali.

Charlotte Roche infrange così l'ultimo dei tabù legati al sesso, quello degli odori e dell'igiene personale, vista come un'imposizione nella nostra società dell'immagine.

Helen Memel è degente in ospedale a causa di un maldestro tentativo di depilazione. È precoce e curiosa del proprio corpo e delle infinite potenzialità che una fantasia come la sua sa escogitare. In un flusso di memoria ricorda le sue esperienze sessuali e le sue ribellioni contro l'igiene intima. Un insieme di ricordi e sperimentazioni sessuali costituisce il nucleo del romanzo.

Zone Umide è stato descritto da una parte di critica il nuovo "manifesto del neofemminismo" e in Germania non solo ha avuto un successo clamoroso, ma ha anche fatto scandalo: è un romanzo in cui le distanze tra il desiderio femminile e maschile vengono azzerate, perché il desiderio è delle persone. Helen è un'eroina femminista, è padrona del suo corpo, lo maneggia e lo fa agire secondo i suoi desideri. È sicura di sé.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Il diario di Laura Palmer<br />
Volevo i pantaloni<br />
Il giovane Holden<br />
Bridgit Jones<br />
Gli uomini preferiscono le stronze<br />
La verità è che non gli piaci abbastanza<br />
La prova del miele
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli affamati e i sazi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Pietro e Paolo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Macchine come me
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il silenzio delle ragazze
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Il grande romanzo dei Vangeli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dodici rose a Settembre
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La ragazza che doveva morire. Millennium 6
Valutazione Utenti
 
2.8 (2)
The chain
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La parata
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Possiamo salvare il mondo, prima di cena
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri