Dettagli Recensione

 
Leviathan. La trilogia
 
Leviathan. La trilogia 2013-02-22 09:18:06 Yoshi
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Yoshi Opinione inserita da Yoshi    22 Febbraio, 2013
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

3 Libri =lugna recensione!! Scusatemi!

Questa affascinante storia comincia col narrare la vita di due adolescenti: Dylan e Alek.
Dylan è una femmina e si traveste da ragazzo per fare parte dell'aviazione britannica e scappare da una madre che la vuole femminile e graziosa come tutte le sue coetanee.
Alek, potrebbe essere il prossimo erede dell’impero Austro-Ungarico, se non fosse che alla morte dei suoi genitori è in fuga per la sopravvivenza perchè tutti lo vogliono morto.
Dylan è un darwinista, combatte la guerra a bordo di una animale di sintesi creato dal famoso Darwin che,assemblando dna e filamenti delle creature, crea colossi da guerra che si nutrono di idrogeno. Come il Leviathan che è un enorme balena-dirigibile che vola nei cieli del mondo accompagnata da lucertole messaggere, lori perspicaci, annusatori di idrogeno, pipistrelli freccette e chi più ne ha più ne metta.
Alek invece, accompagnato dal conte Volger e i suoi macchinisti, è un cigolante, ama guidare camminatori che non sono altro che enormi robot fatti di ingranaggi, leve, vapore, pistoni, cinghie, cannoni e mitragliatrici e kerosene.
Due esatti opposti che però il destino vorrà uniti per poter fare fronte alla guerra, perché arriveranno ad un punto che cigolanti e darwinisti fonderanno il loro sapere per fare fronte alle difficoltà.
E’ una trilogia che porta il lettore a fare il giro del mondo e conoscenza di macchine e animali più strani e pericolosi.
Dalla Svizzera, dove parte la vicenda, arriveranno in Turchia nell’impero ottomano per aiutare gli anarchici a vincere la rivoluzione e a distruggere un enorme minaccia per l’impero e il Leviathan.
Finiranno in Siberia dove incontreranno gli enormi e pericolosi orsi di sintesi, che sono pronti a sbranare qualsiasi cosa commestibile pur di placare la loro fame e li, faranno il loro incontro col signor Nikola Tesla, inventore pazzo e creatore dell’arma più potente del mondo e che, in una mente sana, potrebbe fermare la guerra.
Arriveranno fino in America dove incontreranno personaggi ambigui e amanti del cinema passando per il Messico, dove faranno la conoscenza di Pancho Villa e i suoi cigolanti un po' strani e modificati, per arrivare poi a New York dove si fermeranno per un’altra importante tappa del loro viaggio.
In questo miscuglio di nazioni, città, persone e animali, si verranno a scoprire segreti, identità nascoste e un amore spasmodico per l’aria e non solo, il tutto condito con pericoli e manovre difficili piene di suspance.
Come andrà a finire???
E voi? Siete Darwinisti o Cigolanti?

Non è semplice provare a riassumere un libro di questo tipo, non è semplice cercare di sintetizzare una storia in poche righe pieno di dettagli importanti e interessanti, dove saltare anche solo una parola fa perdere il filo del discorso.
Ogni personaggio è meraviglioso nel suo genere, alcuni all’inizio risultano simpatici dalla prima pagina, altri ammalianti e ambigui e altri ancora li vorreste scaraventare fuori dal libro ma, nessuno di loro è realmente quello che sembra ed ognuno, anche se con una piccola parte è importante e decisivo per la vicenda.
Le ambientazioni e gli animali di sintesi, comprese le macchine cigolanti, hanno suscitato un enorme interesse e mi hanno incuriosito fino alla fine perché ogni pagina svelava un segreto e rendeva la storia accurata e priva di punti morti, come una macchina ben oliata e che funziona alla perfezione.
Mi sono innamorata dei personaggi, dal primo all’ultimo perché con loro mi sono catapultata in questo meraviglioso mondo di fantascienza da cui non avrei più fatto ritorno.
Con Dylan mi sono trovata a saltare sul dorso del Leviathan e ad avvistare i nemici, mi vedevo a fare scherma col conte Volger e ad aggiustare i motori cigolanti con i macchinisti, mi sono vista al fianco della dottoressa Barlow ad accudire le uova e con Tesla in mezzo al bosco siberiano ad allontanare gli orsi affamati con l’elettricità e ho conosciuto Pancho Villa e la sua inaspettata solidarietà.
La scrittura è scorrevole e fluida, e per quanto abbia voluto cercare di rallentare la lettura, le pagine scorrevano velocemente portandomi troppo presto verso la fine.
Il libro, è una trilogia, composta da: LEVIATHAN, BEHEMOTH e GOLIATH che credo, non si possano ancora trovare separati ma raccolti in un unico libro.
Ad inframmezzare il racconto, ci sono delle bellissime immagini, che rendono di più l'idea della vicenda che si sta svolgendo.
Questo libro ha suscitato in me bellissime emozioni quasi fossi in battaglia con loro fra intrighi, pericoli e misteri da scoprire.
Mi sono immedesimata in tutto e per tutto in Dylan/Deryn che non voleva soccombere ad una vita fatta di frivolezze, ma voleva combattere per aiutare il suo paese ad uscire intatta (o quasi) dalla guerra.
Ho trovato la Deryn che c'è in me, quella parte assolutamente maschile ma con quel “quind” in più che hanno le donne.
Mi sono anche affezionata al Leviathan che con la sua grandezza, ha dato rifugio a me e all’equipaggio.
Durante la storia si fa l’incontro di personaggi interessanti e spesso fuori dal comune, tutti in lotta fra loro ma che alla fine devono cooperare per poter sopravvivere, fino ad arrivare ad un punto in cui non si saprà più chi è cigolante e chi darwinista.
Amicizia, lealtà, amore incondizionato come tradimento, tristezza e morte verranno mischiati in un turbine di azioni, e questo catturerà chi ha fra le mani questa bellissima storia.
Nel momento in cui ho chiuso il libro è come se una parte di me, reale ed esistente, mi fosse stata tolta causa di forza maggiore perché mi ha spiazzata positivamente.

Non è per nulla semplice esternare a parole sentimenti ed emozioni che un libro suscita nel cuore di un lettore innamorato della storia che ha letto, imponendosi di essere anche sintetica.
Speriamo che lo Steampunk venga conosciuto, perchè è un genere interessante e fantastico.
Buona lettura.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
chi ha voglia di conoscere un nuovo genere letterario e poco conosciuto
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

6 risultati - visualizzati 1 - 6
Ordina 
petra
22 Febbraio, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Hai proprio amato questa trilogia, si sente ; complimenti per la tua analisi appassionata, mi hai davvero incuriosita...
In risposta ad un precedente commento
Yoshi
22 Febbraio, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Mi è veramente dispiaciuto finirla credimi.. È un libro stupendo! :-)
Ma Maldy cara... ti pare di dover scrivere un poema????????????????????????????????????? OSSSIGNUR... O_O
In risposta ad un precedente commento
Yoshi
23 Febbraio, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Ahahah dovresti saperlo che scrivo tanto! :-P
O mamma mia, quanto hai scritto!! Lo vedo che ti sei immedesimata molto in Dylan e hai combattuto sulla balena dirigibile! Per fortuna che non erano dieci libri!! :PP
In risposta ad un precedente commento
Yoshi
23 Febbraio, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Ahahah robbie!
Ho scritto tanto ma erano 3libri in uno, non potevo liquidarlo in 3 righe, dai :))))
L'ho scritto nel titolo quindi avevo avvisato! Ahaha :-P
6 risultati - visualizzati 1 - 6

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'uomo dello specchio
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Donne dell'anima mia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La donna degli alberi
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il libro della polvere. Il regno segreto
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La biblioteca di mezzanotte
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
L'appello
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Buonvino e il caso del bambino scomparso
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
V2
V2
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Amo la mia vita
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Gli ultimi giorni di quiete
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Dimmi che non può finire
Valutazione Utenti
 
4.9 (2)
La città dei vivi
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri