Dettagli Recensione

 
Follia per sette clan
 
Follia per sette clan 2013-11-10 12:42:04 antonelladimartino
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
antonelladimartino Opinione inserita da antonelladimartino    10 Novembre, 2013
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

UNA LEGGERA DIFFERENZA

“Per decenni si era detto che i paranoici erano incapaci di amare, ma questo non era vero. Il paranoico amava come ogni altra persona, sia donando qualcosa di sé agli altri, sia prendendo qualcosa da loro. Ma c’era una leggera differenza in questo suo amore.
Il paranoico lo sentiva come una varietà di odio.”

Le differenze sono davvero minime in quest’opera di Philip K. Dick, impregnata di angoscia e di speranza. Come in altri romanzi, c’è poca differenza tra uomini e robot. Non c’è troppa differenza nemmeno tra il pianeta terra e Alpha III L2, una luna popolata da ex ricoverati che hanno costruito una società suddivisa in caste, basate sulle malattie mentali.

Ogni città, su Alpha, porta un nome dalle radici terrestri: Adolfville, la città dei Para, si riallaccia molto correttamente alla paranoia di Adolf Hitler, mentre gli Schizo abitano Giovanna d’Arco e i Poli (perversi polimorfi?) devono accontentarsi di Hamlet Hamlet. Gli altri collegamenti non sembrano altrettanto corretti: i Mani, che oggi risulterebbero affetti da disturbo bipolare di tipo I, abitano le Alture da Vinci (Leonardo da Vinci bipolare?); per non parlare degli Eb, malati di ebefrenia, residenti in Gandhiville. Ma a parte le inesattezze in campo psichiatrico dell’autore, la sua visione che vede Para e Mani occupare le classi dirigenti della luna risulta esatta: non pochi politici italiani possono vantare una diagnosi compatibile.

Le contraddizioni della Guerra Fredda dispiegano il loro potenziale in questo grandioso affresco, dallo stile un po’ zoppicante: ma il ritmo annacquato e qualche malfunzionamento non tolgono molto a questo romanzo, che scava senza pietà nel fango sociale e antropologico degli ultimi secoli. Non c’è molta differenza, infatti, tra amici e nemici e alleati di questa guerra lunare: la saggezza aliena sconfigge senza speranza la disarmonia degli umani e dei loro robot.

Infine, come era prevedibile, anche la protagonista femminile del romanzo, psicologa, si scopre gravemente ammalata. Ma non fa molta differenza. In un lieto fine da incubo, l’amore trionfante, l’angoscia e la speranza sfumano nella malinconia, mentre l’astronave aliena si staglia nel cielo per regalarci una pace dal sapore amaro.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
buona fantascienza, capolavori dello stesso autore.
Trovi utile questa opinione? 
260
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

6 risultati - visualizzati 1 - 6
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

gracy
10 Novembre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Bellissimo e allettante commento Antonella, la fantascienza di classe, di vera letteratura,per me P.K.Dick è la rivelazione di questo 2013, la scoperta dell'anno e miglior autore rivelazione dell'anno.
Grazie Gracy :-) Dick è stato davvero un grande scrittore. Peccato che il suo talento sia stato riconosciuto soltanto negli ultimi anni della sua vita e dopo la sua morte.
SARY
11 Novembre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
è sempre un piacere leggere le tue recensioni. Brava!
E io mi diverto a scriverle! Grazie Sary :-)
Io adoro la fantascienza e sopra tutto adoro Philip Dick! Recensione perfetta! Bravissima!
Ciao, Daniela.
Hai trovato un'altra adoratrice :-) Ciao Daniela, e grazie!
6 risultati - visualizzati 1 - 6

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa delle luci
Valutazione Utenti
 
2.5 (1)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Respira
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una piccola pace
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

L'eclisse di Laken Cottle
Il pianeta del silenzio
Il maestro della cascata
La luna è una severa maestra
Verso il paradiso
Terminus radioso
La fiaba nucleare dell'uomo bambino
Ritorno dall'universo
Un oscuro scrutare
Tutto il nostro sangue
Fiori per Algernon
Nel paese dei ciechi
La classe
L'invincibile
Dirk Gently, agenzia investigativa olistica
I simulacri