Dettagli Recensione

 
Radio libera Albemuth
 
Radio libera Albemuth 2019-10-11 22:51:34 Valerio91
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Valerio91 Opinione inserita da Valerio91    12 Ottobre, 2019
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Chi è VALIS?

Probabilmente si tratta di una cosa che ho già detto, ma a costo di ripetermi la dirò ancora: Philip K. Dick è uno degli autori più geniali mai esistiti. O forse sarebbe meglio dire che è uno degli autori che ha avuto le idee più geniali, pur non essendo sempre riuscito a renderle nel migliore dei modi.
Anche l'idea che sta alla base di "Radio libera Albemuth" è una di quelle belle, che danno spazio a infinite opportunità, ma questo autore mi lascia sempre questa sensazione di incompiutezza; una sensazione che mi suggerisce che quest'idea si sarebbe potuta sfruttare meglio.
Lo stile dell'autore, in quest'opera, è tra i migliori che ho incontrato nei suoi vari romanzi: Dick era un autore piuttosto discontinuo, riguardo a brillantezza dello stile; qui non eccelle, ma è in buona forma. A parte ciò, devo dire che questo romanzo parte discretamente, si ammoscia nella sua parte centrale per poi andare a razzo nella sua conclusione; una conclusione che ho trovato piuttosto bella e che gli ha fatto guadagnare qualche punto.
Al centro di questa vicenda ci sono Nicholas Brady, un venditore di dischi che si ritroverà a contatto con un'entità aliena non meglio specificata (che lui chiamerà VALIS, e sarà protagonista della successiva trilogia che prende il suo nome) e l'alter ego dello stesso Philip K. Dick, che inserisce sé stesso nella storia qui raccontata (approfittandone per respingere la calunnia di chi lo considerava uno scrittore che scriveva sotto effetto di stupefacenti).
Il romanzo tocca vari temi, a partire dalle riflessioni sull'esistenza e la natura di un'entità divina, passando per altri prettamente fantascientifici come l'eventuale esistenza di universi paralleli e di forme di vita aliene superiori a noi.

La storia si svolge in un'America che è caduta in balia di un tiranno: Ferris F. Fremont, che ha instaurato un regime di terrore e controllo simile in certi tratti a quello del "1984" di Orwell. Pur non raggiungendo la degradazione e l'oppressione del regime del Socing, quello di Fremont è comunque un governo che limita le libertà personali e si attiva, anche con subdoli stratagemmi, per eliminare qualsiasi nemico: reale o anche potenziale. I nostri due compagni sono tra i bersagli sia della polizia sia di vari gruppi di volontari patriottici, che si preoccupano di tenere d'occhio i propri concittadini e rivelare qualsiasi attività sospetta.
In questo scenario di terrore, il nostro Nicholas Brady entra in contatto con VALIS, strana entità che gli apparirà in sogno mostrandogli quello che dovrà essere il suo destino e il suo ruolo nella liberazione dell'umanità dall'oppressore. Ma chi è davvero VALIS?

"La morte degli uomini, pensai, è una cosa orribile. La morte degli uomini buoni è ancora peggiore. Una tragedia. Specialmente quando è inutile."

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
La svastica sul sole.
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

6 risultati - visualizzati 1 - 6
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Di questo autore sto leggendo Ma gli androidi sognano pecore elettriche? Devo dire che ha uno stile che mi cattura molto. Non conosco altri libri, è il primo che leggo suo ma a quanto pare da quello che scrivi, merita leggerne altri per cogliere le sue idee ed il suo stile.
Valerio, pensa che non ho mai letto questo autore!
Il libro recensito forse non sarebbe adatto per cominciare, ma non saprei neppure con quali altri lo sarebbero.
Accolgo pertanto suggerimenti, dicendo però che non amo i libri che si svolgono nel futuro, né quelli schiacciati sull'attualità, né i libri 'di genere' o sottogenere.
Ciao Valerio; ho già letto tre romanzi tra cui, in primis, "Ubik". Questo mi manca e l'ho inserito in wl. Buona serata.
Ferruccio
In risposta ad un precedente commento
Valerio91
20 Ottobre, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao Clangi,
Philip K. Dick è un autore estremamente complesso e che nella sua ampia produzione ha trattato tantissimi argomenti. Il libro che hai letto è sicuramente trai più belli non tanto per lo stile (che non è il punto di forza di Dick) quanto per le idee e i contenuti che ne sono alla base, Per me vale la pena approfondirlo, ma dipende molto anche dal tipo di storie che ci attirano in quanto lettori.

Vale.
In risposta ad un precedente commento
Valerio91
20 Ottobre, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao Emilio,
Io sono di parte perché amo la fantascienza, ma credo che alcune delle opere che appartengano a questo genere lo trascendano e meritino di essere lette. Detto questo, per quanto riguarda Dick il libro che mi ha lasciato una più forte impressione è “Le tre stimmate di Palmer Eldritch”, che è un lavoro davvero folle. Forse non per iniziare, ma sicuramente da leggere. Per cominciare forse possono andar bene “Ubik” oppure “Ma gli androidi sognano pecore elettriche?”, dalla cui idea è scaturito il film cult “Blade Runner”.

Vale.
In risposta ad un precedente commento
Valerio91
20 Ottobre, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao Ferruccio,
da quanto tempo! È un piacere risentirti. Posso chiederti quali altri romanzi hai letto di Dick?

Vale.
6 risultati - visualizzati 1 - 6

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa delle luci
Valutazione Utenti
 
2.5 (1)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Respira
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una piccola pace
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

L'eclisse di Laken Cottle
Il pianeta del silenzio
Il maestro della cascata
La luna è una severa maestra
Verso il paradiso
Terminus radioso
La fiaba nucleare dell'uomo bambino
Ritorno dall'universo
Un oscuro scrutare
Tutto il nostro sangue
Fiori per Algernon
Nel paese dei ciechi
La classe
L'invincibile
Dirk Gently, agenzia investigativa olistica
I simulacri