Dettagli Recensione

 
Il ritorno del re. Il signore degli anelli
 
Il ritorno del re. Il signore degli anelli 2012-03-26 22:55:11 valeg
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
valeg Opinione inserita da valeg    27 Marzo, 2012
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il signore del Fantasy

Se penso ad un Fantasy penso a Tolkien,non come capostipite del genere,ma quanto come al “Signore degli anelli”che come modello e caposaldo ne ha consacrato e definito il genere,lo ha modellato come uno stampo indispensabile per tutte le opere successive. Giustamente pensando al genere vengono alla mente situazioni magiche,ambientazioni fantastiche abitate da mostri,essere malvagi,creature fatate,eroi mitologici,elfi,gnomi,draghi,maghi ,una lotta continua,eroi incrollabili,dove il bene si scontra perennemente con il male. Il prodotto è questo,e ne”Il signore degli anelli” c’è tutto quello appena elencato e molto altro,e quindi non mi dilungherò a descrivere la trama già nota,o giudicare quest’opera come uno dei più bei prodotti letterari che mente umana abbia mai saputo concepire,al di là della semplice storia e del superbo componimento letterario,ma all’essenza dell’insegnamento,che oltrepassa il confine del pensiero del singolo uomo,della sua ricerca introspettiva,io ci ho visto questo tra le righe di questa storia epica e cavalleresca,il messaggio che è fondamento della vita. La vita intesa come Natura,la natura che prende forma nei pastori dei boschi,nelle grandi aquile,in Tom Bombadill,negli elfi di Lothlorien,nei piccoli Hobbit ,e si uniscono agli aspetti più nobili dell’animo umano quali l’onore,il coraggio,il rispetto,l’altruismo la sincerità,l’abnegazione totale e fedele per la comunità,una lotta continua e incessante contro il male,contro quel signore oscuro che incatena le anime deboli e perverse,spinte dalla cieca malvagità,dalla dittatura,dal ricerca del profitto e dall’odio,e dalla brama insaziabile di potere,che sfociano nella guerra. Il fantasy nasce come uno strumento pedagogico per l’educazione dei bambini ai principi fondamentali del vivere civile,giustamente come dice un altro utente del sito circa:”il fantasy non serve a insegnare al bambino che il drago esiste,ma a insegnargli che esso si può sconfiggere”,e questa è un’opera diretta agli adulti che controllano la società moderna,una dottrina fondamentale ed encomiabile,contro la violenza sulla natura splendida ed incontaminata,e sugli uomini liberi. Questo ho imparato da quest’opera,nella Contea,nel bosco Ciet,a Granburrone,e Moria,nel palazzo di Edoras,a Minas Thirith,ho amato l’incrollabile fedeltà di Sam,la saggezza di Gandalf,la capacità di non abbattersi mai di Pipino e Merry,il coraggio e la regalità di Aragorn,la nobiltà d’animo di Faramir,l’esile lama temprata di Eowyn,e questi luoghi e questi personaggi non mi abbandoneranno mai. Tanto avrei ancora da scrivere.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
111
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

9 risultati - visualizzati 1 - 9
Ordina 
Recensione appassionata.Complimenti

27 Marzo, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie,questo è l'unico romanzo che mi sentirei certo di consigliare a chiunque.
In risposta ad un precedente commento
C.U.B.
27 Marzo, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Mi piace chi riesce a leggere tra le righe.
Nei libri spesso c'e' molto piu' di una semplice trama.
Peccato io non riesca a leggere il fantasy, magari prima o poi...
:-)
In risposta ad un precedente commento
gio gio 2
27 Marzo, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
bravo Marcello:)
....... e bravo Marcy !!! Ma l'avevi già letto questo libro o è la prima volta ? !!
E adesso Tolstoj se non sbaglio .
Ah dimenticavo bello avere degli amici vero marcy ;))
premetto che non l'ho mai letto, ma la tua recensione è stupenda!!!!!!!
voglio votarla 10 volte :-))))
Complimenti per la rece, la trilogia del "Signore degli anelli" è uno dei miei libri preferiti di sempre.
La cosa strana è che, prima e dopo quello, non ho letto altri fantasy!

27 Marzo, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie a tutte.
Grazie a te Katia,per la tua sincera,e genuina amicizia....
@Danilo,grazie,a parte in gioventù che amavo Brooks,e la Bradley,dopo Tolkien ho pensato che non avrei più lrtto qualcosa all'altezza,nel suo genere almeno.
9 risultati - visualizzati 1 - 9

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Léon
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Smarrimento
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Galatea
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Angeli per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
Inchiostro simpatico
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri