Dettagli Recensione

 
Il trono di spade. Il grande inverno
 
Il trono di spade. Il grande inverno 2016-04-14 13:44:06 ClaudiaM
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
ClaudiaM Opinione inserita da ClaudiaM    14 Aprile, 2016
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

PRIMA O POI L'INVERNO ARRIVERA'!

Consiglio spassionato: non leggete tutti i volumi di fila! Ho comprato i tomi economici (quelli corrispondenti alle uscite americane, non i volumi separati dalla Mondadori) e li ho letti tutti e cinque uno di seguito all’altro. Non si può … sono arrivata in fondo al traguardo dopo quasi un anno (ci vorrebbe di meno, ne sono certa, ma dopo un po’ ero stanca del solito libro, così sono andata un po’ a rilento. E sono troppo testarda per dire “Vabbè lo metto un attimo da parte, leggo altro, poi lo riprendo”. In primis, perché non lo riprenderei più, e poi perché comunque mi secca dover lasciare qualcosa a metà. Già che ci pensa Martin a lasciarci sulle spine per anni, meglio non rincarare!).
Comunque, oltre questo, che dire? Ormai tutti conoscono romanzo e serie TV, non saprei cosa aggiungere.
Devo ammettere che all’inizio faticavo a ricordare i personaggi (quando ancora non li conoscevo) e, quindi, cosa gli era successo nel capitolo precedente, trovandomi a dover tornare indietro, cercare la storyline e vedere come finiva per riprenderne il filo. Ma dopo un po’ non è servito più, perché le vicende dei protagonisti sono così intriganti che a fatica si dimentica dove li avevamo lasciati.
Mi piace il fatto che le vicende siano narrate da così tanti personaggi: rende il quadro più completo, c’è maggiore probabilità che uno dei tuoi personaggi preferiti arrivi in fondo e si va avanti con la lettura anche con la curiosità di vedere chi sarà il personaggio trattato dopo.
Per quanto riguarda l’ambientazione, il romanzo è collocato in una sorta di Medioevo di un altro mondo, cui l’autore da descrizioni molto dettagliate: dei luoghi, delle culture, delle leggende, dei popoli. Ed è tutto talmente ben fatto da sembrare reale, concreto (draghi inclusi!).
Inutile dire che resta tutto in sospeso … molte volte mi viene anche il sospetto che Martin si sia perso qualcosa per strada e che forse certe trame sono un po’ troppo stirate …
Come si concluderà questa saga apparentemente infinità? Mah, mai come ora il detto “lo scopriremo solo vivendo” mi sembra tanto azzeccato!
Consigliato agli amanti del fantasy, ma non solo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Ciao Claudia,
le cronache del ghiaccio e del fuoco sono un intreccio stupendo di storie, misteri e relazioni davvero ben fatto. Io ho letto tutta la saga anni fa, prima che uscisse la serie tv (che ha storpiato alla grande i libri) e sto ancora aspettando gli ultimi che Martin non si decide a pubblicare..
Direi che è assolutamente una delle migliori saghe fantasy che io abbia mai letto, lo pensi anche tu?
Il mio personaggio preferito è Brienne, una donna forte e leale.
Marta
Ciao! Scusa, ma non accedo molto al sito se non per pubblicare recensioni e ho visto solo ora il tuo commento. Di saghe fantasy ne ho lette di tutti i tipi, tanto che ormai faccio davvero fatica a trovarne una degna di nota. Questa di Martin ha davvero qualcosa in più, cosa che viene confermata dal grande successo che ha anche in TV. E' vero, la serie ha storpiato molte cose (Sansa è l'esempio più eclatante che mi viene in mente al momento!), tuttavia devo ammettere che è proprio grazie ad essa che mi sono avvicinata ai romanzi. Purtroppo prima non li conoscevo, oltre al fatto che quando vedo che un racconto è più lungo di una trilogia, mi demoralizzo e mi passano tutte le voglie di comprarne i libri.
Credo che questa saga superi in qualità molte altre per svariati motivi, tra i quali il fatto che sì, è un fantasy, ma non solo. Va ben al di là di raccontare storie di draghi, non è relegata dentro stereotipi, non c'è l'eroe in assoluto (forse Azor Ahai ...), non c'è l'entità malvagia (vedremo un po' questi Estranei, che però per ora sono abbastanza marginali). Si parla di uomini e delle loro debolezze. Tutti sono il male e il bene, tutti compiono azioni per un proprio tornaconto.
Penso che sì, sia una delle migliori saghe fantasy in circolazione, anche se molte volte credo che Martin avrebbe potuto limitare un tantino la lunghezza del racconto ... Sono proprio curiosa di vedere quando farà uscire i prossimi due libri!
Il mio personaggio preferito ... forse ti sembrerò banale, ma è Jon. Anche Tyrion e Arya mi piacciono moltissimo!
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli affamati e i sazi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Pietro e Paolo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Macchine come me
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Il silenzio delle ragazze
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il grande romanzo dei Vangeli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un dolore così dolce
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dodici rose a Settembre
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La ragazza che doveva morire. Millennium 6
Valutazione Utenti
 
2.8 (2)
The chain
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti di QLibri