Dettagli Recensione

 
Il trono di spade
 
Il trono di spade 2017-06-28 18:51:07 deedlit
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
deedlit Opinione inserita da deedlit    28 Giugno, 2017
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

LA SAGA DELLE SAGHE

[ATTENZIONE, SPOILER]

Dopo anni di libro elettronico ho deciso di tornare per questa serie al cartaceo, non solo per il profumo della carta e la sensazione che possono dare le pagine reali da sfogliare, ma anche per l’aiuto che la carta stessa può dare alla mia memoria su una storia così incredibilmente densa di personaggi e luoghi come la saga del Trono di Spade.

Al momento della stesura di questa recensione il “Trono di Spade” noto anche come “Cronache del ghiaccio e del fuoco” è composto da 12 libri ed è ancora lontano del suo epilogo.
Il primo libro mi ha portato solo a voler sapere cosa accadrà in questo mondo fantasy incredibilmente reale creato da George Martin e certamente continuerò la lettura.

Ma torniamo al nostro “Il Trono di Spade”, che di fatto è il primo libro della saga.

La struttura del libro è suddivisa in capitoli, ognuno dei quali porta il nome di uno dei personaggi più importanti e ne porta avanti le vicende.

Ogni capitolo fa parte di un disegno più grande, la storia di ogni personaggio non solo è connessa strettamente a quella degli altri, ma affresca capitolo dopo capitolo questo incredibile mondo che potemmo collocare in un universo parallelo in un’epoca di sovrani e di cavalieri con la spada, ma con continenti propri, dinastie dalla lunga storia che si perdono al tempo degli andali, creature mitiche come i draghi di cui per ora vediamo solo teschi e scheletri, vestigia di qualcosa che potrebbe divenire leggenda ma che porta con sé prove di un’esistenza tangibile ed inconfutabile. Quanto c’è di vero nelle storie che la vecchia Nan racconta ai bimbi del castello? Cosa non è folclore nelle leggende delle grandi casate che capeggiano i continenti?

Mentre conosciamo per la prima volta i numerosi personaggi del libro vediamo tutto un mondo che si delinea intorno a loro, controllato dalle grandi Famiglie, ognuna delle quali sembra avere un proprio spazio naturale, un proprio ambiente, delle usanze profondamente radicate e legate al clima ed alle caratteristiche del proprio regno, comunque intrecciate tra di loro in un mondo di matrimoni di convenienza dove solo i fortunati trovano pace ed amore.

Nel primo libro facciamo principalmente la conoscenza della famiglia Stark che regna sul più settentrionale dei sette regni, di Eddard Stark (Ned) capo famiglia responsabile, coscienzioso e serio, marito di Catelyn intelligente e dolce madre di cinque figli: Robb, Bran, Sansa, Arya e Rikon, incapace suo malgrado di amare Jon, il figlio “bastardo” del marito.
La famiglia Stark inizialmente unita nel suo lontano Nord viene divisa dall’arrivo del Sovrano Robert Baratheon, amico di infanzia di Ned ma ormai distante dalla persona di un tempo, avvelenato dal potere, dagli intrighi, da una moglie che non lo ama e da parte della di Lei insalubre famiglia.
Vedremo quindi Ned partire alla volta della capitale al seguito di Robert che lo vuole Primo Cavaliere del Regno, con sé porterà le due figlie Sansa ed Arya, sorelle diverse quanto il giorno e la notte, la prima vera principessa elegante ed obbediente, la seconda un maschiaccio poco portato per le carinerie e più prossima all’uso della spada.
Anche Catelyn Tully dovrà lasciare Grande Inverno per recarsi in prima persona a dare a Ned un importante avvertimento su gravi sospetti non solo ai danni del sovrano, ma anche del piccolo Bran, che pagherà le conseguenze per aver visto troppo.

Iniziamo a vedere la famiglia Lannister, intrecciata alla famiglia Baratheon da un matrimonio senza amore tra l’attuale Sovrano dei sette regni Robert Baratheon e la bellissima ed algida Cersei. In questo primo libro cominceremo a conoscere principalmente Tyrion Lannister, fratello nano di Cersei e Ser Jaime, a mio avviso uno dei personaggi più belli e sfaccettati della serie, sempre sarcastico e pungente, estremamente reale nelle sue parole e reazioni; assolutamente memorabili alcune delle sue battute, cito ad esempio: “mai, mai dimenticare chi sei, perché di certo il mondo non lo dimenticherà. Trasforma chi sei nella tua forza, così non potrà mai essere la tua debolezza. Fanne un’armatura, e non potrà mai essere usata contro di te”.

Ci portano invece su altro continente le vicende della piccola Daenerys costretta dal fratello tirannico, menefreghista e profondamente inconsistente a sposare Khal Drogo, capo del fiero e selvaggio popolo Dothraki. I capitoli a lei dedicati ci danno modo di danzare tra eventi passati e presenti e quindi di conoscere la storia dei Targaryen, la famiglia spodestata dal Trono di Spade in un conflitto terminato in un bagno di sangue parallelamente alla storia della piccola Daenerys stessa, costretta a crescere in fretta mostrerà mano a mano una forza che sorprenderà prima di ogni altro lei stessa.

Ad incombere su questo mondo il vero dettaglio che ci fa capire quanto non possa essere la nostra amata Terra in un'altra epoca, la paura incombente di un inverno rigido e minaccioso atteso dopo una prosperosa estate durata così a lungo che un bimbo di otto anni non lo ha mai visto.
Con sé questo inverno porterà la minaccia di leggendarie creature provenienti dall’estremo nord oltre la barriera, controllata ormai da una troppo ristretta cerchia di Guardiani della Notte. Di questo ordine decadente verrà a far parte un giovane Jon Snow, figlio al di fuori del letto di nozze di Ned Stark, Jon porta infatti il cognome designato dalle terre del Nord per i figli illegittimi.

In un mondo che sembra perdere sempre più il proprio equilibrio, ognuno dei personaggi sembra essere portato dalle difficoltà a trovare la propria forza anche dove non sembrava potercene essere, e mentre gli intrighi si infittiscono e le trame si complicano i personaggi crescono e si fortificano, perché l’inverno stà arrivando.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Il Signore degli Anelli, La Spada di Shannara, Harry Potter, Eragon...
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Bellissima recensione!!! Mi hai davvero fatto venir voglia di iniziare questa saga. Grazie!
In risposta ad un precedente commento
deedlit
28 Giugno, 2017
Segnala questo commento ad un moderatore
Sono veramente lusingata! Se con le mie parole sono riuscita a farti venire voglia di iniziare la lettura del Trono di Spade posso dire di aver raggiunto il massimo del risultato. Grazie e... buona lettura!
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli affamati e i sazi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Pietro e Paolo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Macchine come me
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Il silenzio delle ragazze
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il grande romanzo dei Vangeli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un dolore così dolce
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dodici rose a Settembre
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La ragazza che doveva morire. Millennium 6
Valutazione Utenti
 
2.8 (2)
The chain
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti di QLibri