Dettagli Recensione

 
Il nostro momento imperfetto
 
Il nostro momento imperfetto 2018-12-05 18:09:27 ornella donna
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    05 Dicembre, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'amore dei nostri tempi

Federica Bosco, firma Il nostro momento imperfetto: un libro delicato, di grande attualità, sull’amore, la famiglia, i rapporti umani, le famiglie allargate, i matrimoni e la loro sconfitta.
Narra la storia di Alessandra, che dopo quattro anni di convivenza con Nicola sta per sposarsi. Ma un giorno del tutto casualmente fa una di quelle scoperte destinate a sconvolgere la vita: legge un sms d’amore di un’altra donna sul telefonino di Nicola. Va nel panico. La situazione peggiora ulteriormente quando scopre nella sacca della palestra un secondo telefonino e una confezione di preservativi, mai usati da loro due, in quanto lei è in menopausa. E’ la fine dell’amore, è:
“ero arrivata al famigerato bivio, quello dove ogni donna giunge un certo giorno della sua vita, e di cui non si accorge nemmeno troppo, se sufficientemente assorbita dalle proprie soddisfazioni, di qualunque natura esse siano. (…) Mentre tutti i diplomi e i certificati appesi al muro non scaldano il cuore alla sera. Perché è sempre l’amore quello che fa la differenza, alla fine del viaggio.”
Il percorso è faticoso e viene naturale inveire contro l’intera categoria “uomo”. Così:
“Tu un Mario Rossi, qualunque, basso, incolore, ti sei rivelato l’essere più disgustoso e rivoltante che sia mai uscito dalla fantasia di uno scrittore. Un satiro, un maniaco, un depravato a cui stavo per giurare eterno amore e fedeltà eterni.”
Fino a quando incontra Lorenzo:
“Era un bell’uomo, alto, con gli occhi e i capelli chiari, apparentemente solare e presumibilmente divorziato, ma erano solo le mie supposizioni.”
Cadere dalla padella alla brace è un gioco da ragazzi, perché Lorenzo è in via di separazione con una moglie che lo considera come un bancomat, e ha una figlia, Greta, adolescente capricciosa e viziata. Per non parlare dei problemi che Alessandra ha con i suoi stessi genitori e con quella pazza di sua sorella.
Un libro sul trionfo dell’amore, scritto con un’ottima prosa, anche se in taluni intermezzi l’azione ristagna un po’. Un libro lieto e speranzoso sull’amore nonostante tutto, sulle sue intrinseche difficoltà. Personaggi abilmente tratteggiati. Un testo di profonda attualità, anche sulle dinamiche, complesse e spesso complicate, che regolano i rapporti familiari. Una lettura avvincente per un finale emozionante.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Léon
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Smarrimento
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Galatea
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri