Dettagli Recensione

 
Amanti e regine. Il potere delle donne
 
Amanti e regine. Il potere delle donne 2020-04-20 12:15:54 lapis
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
lapis Opinione inserita da lapis    20 Aprile, 2020
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Storia al femminile

È un punto di osservazione insolito e intrigante quello adottato da Benedetta Craveri per raccontarci la storia: percorrerla attraverso le biografie di alcune delle dame che hanno animato e interpretato la corte reale francese dai primi decenni del Cinquecento fino alla Rivoluzione, diventandone spesso iconiche protagoniste.

Sovrane, principesse, favorite. Escluse dalla successione dinastica in virtù della legge salica, non possono regnare. Considerate inette, irresponsabili e incapaci di giudizio, la società ha ritagliato per loro un ruolo di madri e mogli, limitandone istruzione e autonomia. Alle donne in fondo non si chiede altro che devozione, docilità e discendenza maschile. Eppure, alcune di esse avranno una grande influenza nelle vicende del paese, governando addirittura in prima persona. Benedetta Craveri ci mette però subito in guardia, questa illustre schiera di dame al potere non deve essere letta come il segnale di una trasformazione sociale, ancorché sotterranea. “La Storia, nessuno ne dubita, rimane appannaggio ufficiale degli uomini, e per inserirsi nei suoi ingranaggi senza venirne stritolate, bisogna mascherarsi, giocare d'astuzia, crearsi alleati potenti, distribuire favori, sedurre, corrompere, punire - e sapere, al momento giusto, uscire di scena”.

Queste biografie raccontano appunto di donne capaci di sfoderare le unghie e scavare tenacemente la superficie della storia per conquistarsi un proprio posto, con coraggio e inventiva. Regine che hanno governato in reggenza dei figli ancora troppo piccoli, dimostrando determinazione e intelligenza politica insospettabili. Amanti che hanno sfruttato le proprie armi - la complicità amorosa, la verve irresistibile o la tranquilla sicurezza - per esercitare un’ascendenza sul re. Donne potenti, ma sempre in sostituzione o nell’ombra di un uomo. È infatti solo approfittando di una mancanza maschile, un’assenza o una debolezza, che le donne hanno provato ad affermarsi. Il loro è dunque un potere fragile e provvisorio, sempre soggetto a contestazioni, che nasce da un vuoto e presuppone una dura lotta, da reiterare giorno dopo giorno.

Considero questo saggio di Benedetta Craveri un lavoro davvero straordinario, in cui la profondità di una documentazione minuziosa si accompagna a una scrittura scorrevole e armoniosa. Una lettura irresistibile e a mio avviso adatta a tutti, anche a coloro che non amano la saggistica, perché tra le sue pagine si trova uno spaccato di storia francese fatto di intrighi, amori, invidie e veleni. È inoltre l’occasione per conoscere alcune figure femminili indimenticabili, ritrovatesi a giocare una lotta di potere combattuta tra trono e talamo, sogni e ambizioni.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

11 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2
Ordina 
Ciao! Me lo avete consigliato voi, forse Chiara oppure Laura! Comprato con gli sconti Adelphi. La tua recensione bella e puntuale mi conferma che ho fatto benissimo a procurarmelo! Interessante
Un doppio brava, Manu. Piacere di leggerti, sempre :)
Ciao Manuela, ottima lettura e complimenti per la recensione. Mi trovo perfettamente in linea con la tua opinione, ho letto questo bellissimo saggio di Benedetta Craveri l'anno scorso circa in questo periodo... Da allora mi sono riproposta di altro dell'autrice, ma ancora non ci sono riuscita. È vero, è un saggio che si legge come un romanzo pur essendo allo stesso tempo ineccepibile dal punto di vista documentario.
In risposta ad un precedente commento
lapis
21 Aprile, 2020
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao Marianna! Sì, anch'io ho preso qui lo spunto qui. Alla fine, mi ha sorpreso proprio perchè, pur essendo frutto di un curatissimo lavoro di ricerca, si lascia leggere con una certa piacevolezza, a mio avviso. Secondo me non ti pentirai dell'acquisto!
Buona lettura :)
In risposta ad un precedente commento
lapis
21 Aprile, 2020
Ultimo aggiornamento:
21 Aprile, 2020
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie, Maria. Hai sempre una parola cara e non so come ringraziarti abbastanza!
Basta un abbraccio virtuale?
In risposta ad un precedente commento
lapis
21 Aprile, 2020
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao Chiara. Grazie a te, non solo per avermi letto, ma perchè se sono arrivata a questo testo è proprio merito di un tuo post in cui lo indicavi come una delle tue migliori letture dello scorso anno :)
Sicuramente è una lettura che mi ha lasciato molto, quindi grazie di nuovo e, se scoprirai altro di questa autrice, fammi sapere magari!
Bella presentazione, Manuela.
Non ho letto questo libro, ma conosco le qualità , il rigore di documentazione, la scrittura assai gradevole di questa nipotina di Benedetto Croce.
Bello spunto, mi segno il titolo grazie !
In risposta ad un precedente commento
lapis
22 Aprile, 2020
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Emilio, sai che non sapevo fosse nipote di Benedetto Croce! Davvero un'opera di grande qualità questa, lieta di averne fatto la conoscenza.
Un caro saluto, Manuela
In risposta ad un precedente commento
lapis
22 Aprile, 2020
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie a te, CUB!
11 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tre gocce d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il rogo della Repubblica
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'inverno dei Leoni. La saga dei Florio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Yoga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grido della rosa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una rosa sola
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I demoni di Berlino
Valutazione Utenti
 
4.8 (2)
L'uomo del bosco
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
Il vizio della solitudine
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'uomo del porto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri