Saggistica Storia e biografie Charles Dickens
 

Charles Dickens Charles Dickens

Charles Dickens

Saggistica

Editore

Casa editrice

La vita di Charles Dickens è una storia di miseria e povertà, di bancarotta, prigione e lavoro minorile forzato, prima di giungere alla fama e alla gloria, proprio come accade nei suoi più celebri romanzi. Charles Dickens nacque nel 1812 a Portsmouth, dove suo padre lavorava come impiegato della Marina Britannica. Nel 1823 i Dickens si trasferirono in uno squallido sobborgo di Londra, ma dopo un anno il padre dello scrittore finì in prigione per debiti e Dickens, a soli dodici anni, fu costretto a lavorare in una fabbrica di lucido per scarpe. Qualche anno più tardi trovò lavoro in un ufficio legale, imparò a stenografare da autodidatta e diventò giornalista. Nello stesso anno cominciò a pubblicare a puntate Il Circolo Pickwick. Nei successivi vent’anni, Charles Dickens pubblicò molti romanzi in forma seriale su famose riviste del tempo come Oliver Twist (1838), David Copperfield (1849) e La Piccola Dorrit (1857), i cui protagonisti divennero il simbolo dell’infanzia sfruttata, uno dei più gravi problemi sociali del tempo. Peter Ackroyd offre una nuova visione della straordinaria vita di Dickens, ricercandone sempre l’eco nell’opera: i romanzi di Dickens sono infatti pieni di riferimenti sui luoghi in cui ha abitato, popolati di personaggi che conosceva personalmente e intrisi delle preoccupazioni che lo tormentavano. Ackroyd, tuttavia, non si limita a raccontare la vita del più famoso scrittore londinese, ma traccia un quadro impeccabile della Londra vittoriana in cui Dickens si muoveva: i sobborghi e le periferie, l’arrivo delle ferrovie, gli effetti della rivoluzione industriale e l’espansione dell’impero britannico.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.2
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuti 
 
3.0  (1)
Approfondimento 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Charles Dickens 2020-12-05 22:15:00 ALI77
Voto medio 
 
3.2
Stile 
 
3.0
Contenuti 
 
3.0
Approfondimento 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
ALI77 Opinione inserita da ALI77    06 Dicembre, 2020
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

CHARLES DICKENS UOMO E SCRITTORE

Non ho mai letto nulla di Dickens e partire dalla biografia mi sembrava una buona idea, invece la lettura di questo testo è stata veramente difficile.
Questo libro è sicuramente frutto di molte ricerche, di anni di studio dedicati a scoprire il Dickens scrittore, uomo, figlio e padre; ci sono molti riferimenti alle sue opere all'interno della biografia, inoltre vengono nominate moltissime personalità di spicco dell'epoca con le quali Charles interagisce, ha un rapporto di amicizia e/o lavorativo.
Oltre all'amico Wilkie Collins, c'è anche qualche pagina dedicata alla mia amata Elizabeth Gaskell.
E' un testo accurato e molto dettagliato che ci fa conoscere Dickens a 360 gradi, prima come bambino, poi adolescente e infine uomo.
Probabilmente l'avrei apprezzato maggiormente se avessi prima letto alcuni suoi romanzi, quindi sconsiglio la lettura a chi non ha mai affrontato nulla dell'autore.
L'autore parte dall'infanzia di Dickens analizzando il difficile rapporto con il padre che fu arrestato come debitore insolvente, i primi anni di lavoro nella fabbrica di scarpe, il suo primo amore tormentato, fino al matrimonio con Catherine. I primi libri, i primi successi, la nascita dei suoi figli insomma conosciamo Dickens, prima che diventi il grande Charles Dickens e anche quello che succede dopo.
Dickens era un uomo molto impegnato, si dedicava a moltissimi progetti, al suo giornale, alla sua attività di scrittore e trascurava un po' la sfera privata.
Oggi lo conosciamo come il maggiore scrittore dell'epoca vittoriana, se non, come uno dei maggiori autori inglesi di tutti i tempi, ma come uomo non si è comportato molto bene, prima nei confronti della moglie e poi nascondendo l'amante.
Un amore quello con Ellen Ternan, giovane attrice, travolgente, appassionato ma da tenere segreto per non incorrere nel giudizio bigotto della società vittoriana e visto il successo che aveva Dickens all'epoca non si poteva permettere uno scandalo. Tutti sapevano e lui negava.
La lettura di questo libro è andata avanti tra alti e bassi, diciamo che all'inizio il racconto della sua vita era molto interessante mentre poi il tutto è diventato molto pesante e lento, probabilmente i molti dettagli e le informazioni che ci vengono date sono sicuramente troppe per un lettore "non esperto" di Dickens. Quando infatti vengono accennate alcune opere dell'autore, ci sono dei collegamenti che si possono capire solo se si conosce il libro che viene citato.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Léon
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Smarrimento
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Galatea
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Angeli per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
Inchiostro simpatico
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri