Saggistica Storia e biografie La famiglia Mann
 

La famiglia Mann La famiglia Mann

La famiglia Mann

Editore

Casa editrice

La storia di una famiglia di letterati e artisti lungo il corso di un secolo, per immagini e testi. L'album di famiglia che inizia con la nascita di Erika nel 1905 e termina con la morte di Elisabetta nel 2002. Il lasso di tempo che va dagli inizi dell'infanzia a Monaco, passando per gli anni selvaggi della Repubblica di Weimar, al tempo dell'emigrazione dopo il 1933 e la difficile epoca della seconda guerra mondiale fino alla storia più recente. Questo libro documenta un'eccezionale storia familiare e presenta al tempo stesso un affresco del ventesimo secolo.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.4
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuti 
 
5.0  (1)
Approfondimento 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La famiglia Mann 2016-10-03 06:09:02 Emilio Berra TO
Voto medio 
 
4.4
Stile 
 
4.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Emilio Berra  TO Opinione inserita da Emilio Berra TO    03 Ottobre, 2016
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I MANN : ONORI E LUTTI

Libro assai interessante (ancor più nella seconda parte) per i lettori di T. Mann e/o dei testi prodotti dai suoi sei figli : Erika, Klaus, Golo, Monika, Elisabeth e Michael.
Il contesto è la Storia internazionale del '900 : le vicende coprono davvero l'intero secolo, essendo l'ultima figlia deceduta nel 2002. Anche l'ambiente geografico è alquanto esteso : naturalmente la Germania, poi gli USA, l'Inghilterra, l'Italia, la Svizzera...
Con l'ascesa del nazismo, come sappiamo, il grande scrittore trova ospitalità negli Stati Uniti, sistemazione confortevole ma non senza problemi; soprattutto con il maccartismo la famiglia diventa 'sospetta', in particolare la vivace primogenita per il suo attivismo durante la II Guerra Mondiale, conflitto che vide la partecipazione attiva del fratello Klaus.
La tensione del clima politico americano è incentivo per il ritorno in Europa. T. Mann e la moglie infatti si stabiliscono in Svizzera, nei pressi del Lago di Zurigo; con loro l'ormai inseparabile figlia Erika, diventata aiutante del padre nelle sue attività intellettuali e curatrice della trasposizione cinematografica delle opere del genitore (di fatto scriveva lei le sceneggiature).

La numerosa prole eccelle in vari campi : letterario (Klaus); saggistico e non solo (Erika), storiografico (Golo); musicale (Michael); delle scienze marine (Elisabeth, diventata moglie e presto vedova dello scrittore Borgese).
La figura che ho trovato più affascinante è, però, Monika, non tra i figli più amati. Lei, pianista e scrittrice, è l'erede, col fratello Klaus, del talento artistico-letterario di famiglia. Si salva quasi per miracolo, dopo il siluramento bellico della nave su cui viaggiava; naufragio in cui perde la vita il giovane marito. Si trasferisce in Italia, dapprima a Bordighera e a Roma, per poi stabilirsi per oltre trent'anni sull'isola di Capri, da cui invia articoli a prestigiose riviste culturali. Alla morte del padre scrive un libro di memorie, che ottiene il successo commerciale ed il plauso della critica, ma scatena le dure critiche della madre e della sorella Erika, che già non ammirava affatto le sue pubblicazioni giornalistiche e che ora si trova 'in concorrenza' con un proprio libro analogo, appena edito, sul padre.
Monika pare non essere toccata dalle polemiche. Lei forse è quella, tra i figli Mann, ad aver percorso le vie più difficili e scomode dell'emancipazione, che però conducono all'obiettivo più bello : l'emancipazione da se stessi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...

biografie e/o libri di T. Mann
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tre gocce d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il rogo della Repubblica
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'inverno dei Leoni. La saga dei Florio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Yoga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grido della rosa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una rosa sola
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I demoni di Berlino
Valutazione Utenti
 
4.8 (2)
L'uomo del bosco
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
Il vizio della solitudine
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri