Saggistica Storia e biografie Pinelli. Una finestra sulla strage
 

Pinelli. Una finestra sulla strage Pinelli. Una finestra sulla strage

Pinelli. Una finestra sulla strage

Saggistica

Editore

Casa editrice

Milano, 12 dicembre 1989: una bomba esplode nella Banca dell'Agricoltura di piazza Fontane causando 17 morti e 95 feriti. La polizia ferma alcuni esponenti del movimento anarchico, tra cui Pietro Valpreda e il ferroviere Giuseppe Pinelli che, la notte tra il 15 e il 16 dicembre, precipiterà da una finestre delle questura milanese. È suicidio, incidente o defenestrazione? La cronista dell' Espresso Camilla Cederna è tra i primi ad arrivare sul luogo della tragedia. Attraverso interviste, testimonianze e trascrizioni delle udienze, la ricostruzione della Cederna svela incongruenze e occultamenti sulle cause della morte del ferroviere anarchico e restituisce con fedeltà il clima politico di quegli anni.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuti 
 
5.0  (1)
Approfondimento 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Pinelli. Una finestra sulla strage 2012-04-10 17:53:36 lorenzamondina
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
lorenzamondina Opinione inserita da lorenzamondina    10 Aprile, 2012
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Doloroso ma necessario

Con questo libro Camilla Cederna ricorda quanto sia importante che ognuno di noi, nel suo “piccolo”, eserciti il proprio senso civico, non scenda a compromessi e si renda utile al mondo.
L’analisi lucida ed impietosa di quanto successe nei periodi immediatamente seguenti alla Strage di Piazza Fontana era, prima di tutto, un dovere, che la Cederna ha onorato fino in fondo; dando un grande esempio di civiltà e responsabilità morale nei confronti della gente.
Quella che viene chiamata “verità storica” oggi, ormai, ci appartiene, soprattutto grazie a giornalisti, cronisti e narratori come Camilla Cederna, e di questo dobbiamo essere loro infinitamente grati.
Forse sembrerà poca cosa rispetto a quel vuoto istituzionale, a quella abdicazione totale dello Stato di Diritto che ha abbandonato i suoi “figli-cittadini” per più biechi scopi, ma la diffusione della conoscenza ha un valore inestimabile, e saremmo meno ricchi senza “Pinelli, una finestra sulla strage”.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri