Wallenstein Wallenstein

Wallenstein

Saggistica

Editore

Casa editrice

Da qualche tempo si cita la pace di Westfalia, che concluse la Guerra dei trent'anni nel 1648, come uno dei momenti fondanti del mondo di oggi: ma il grande pubblico non ha una cognizione precisa degli eventi che la costellarono, come il suo inizio con la cosiddetta 'defenestrazione di Praga', o dei personaggi che la combatterono, tra cui il generale degli Asburgo Albrecht von Wallenstein. Tutti questi materiali sono presentati in un racconto vivace in questo libro, che inizia con uno degli episodi più interessanti della guerra, la condanna a morte del generale asburgico, per spiegarne i tratti essenziali e mettere a fuoco le numerosissime figure di italiani che vi parteciparono, dal genovese Ambrogio Spinola al senatore Piccolomini, al trentino Galliani. La vita e la morte del grande generale, i suoi studi a Roma, l'oroscopo che gli venne fatto dall'astronomo di corte, nientemeno che Keplero, la creazione di uno dei primi sistemi logistici efficienti del mondo moderno, il suo brusco licenziamento, il repentino richiamo e, infine, le accuse di tradimento e la decisione imperiale di farlo sopprimere, raccontano insieme la vita di un uomo e le vicende e le atmosfere della sua epoca.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.2
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuti 
 
4.0  (1)
Approfondimento 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Wallenstein 2018-10-12 15:40:42 Renzo Montagnoli
Voto medio 
 
3.2
Stile 
 
3.0
Contenuti 
 
4.0
Approfondimento 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Renzo Montagnoli Opinione inserita da Renzo Montagnoli    12 Ottobre, 2018
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il generale che cercò la pace

Lo sfondo è quello della Guerra dei trent’anni, una serie di conflitti che divamparono in Europa fra il 1618 e il 1648, il personaggio è il generale degli Asburgo Albrecht von Wallenstein, protagonista delle prime due fasi di questo lungo evento bellico. Uomo dotato di indubbia abilità, intelligente, capace di prendere rapidamente decisioni determinanti, gran faccendiere, ma caratterizzato da chiaroscuri, da momenti di grande luce e da altri di ombra fitta, e per certi aspetti alquanto megalomane (amava in modo quasi morboso la pulizia, detestava la confusione, i rumori e perfino la guerra). Può sembrare incredibile la figura di un militare pacifista, ma occorre precisare che la pace in certi individui può essere una vocazione e in altri una necessità, come appunto nel caso di Wallenstein che alla fine della sua carriera, pressoché immobilizzato da una dolorosissima gotta, cercò di arrivare a una soluzione pacifica della guerra, soluzione però che nessuno degli altri contendenti voleva, così che l’imperatore Ferdinando II decise la sua soppressione, poiché non era più in sintonia con le sue direttive.
Albrecht von Wallenstein nella sua vita fu probabilmente animato da una grande ambizione, che lo portò dall’essere un un nobile boemo di basso rango a duca di Friedland per aver aiutato l’imperatore nei pericolosi e turbolenti momenti susseguenti la rivolta degli abitanti della Boemia che non intendevano abbandonare il protestantesimo per il cattolicesimo, imposto da Ferdinando II come religione di stato. Si impegnò molto per i suo ducato, con soluzioni che per l’epoca potevano essere considerate avveniristiche, imponendo una legislazione rivoluzionaria, battendo una moneta forte, ideando un moderno sistema scolastico e consentendo di fatto la tolleranza religiosa. Prodigo di favori per i meritevoli, era altrettanto duro e punitivo con chi si dimostrava incapace. Uomo taciturno e ombroso era fedele alla moglie e, che si sappia, non la tradì mai, nemmeno nel corso delle lunghe campagne di guerra, durante le quali, per lenire la durezza e dimenticare anche il pericolo, non era infrequente che i militari ricorressero all’amore mercenario. Fu certamente un protagonista dei suoi tempi, al punto che il grande drammaturgo tedesco Friedrich Schiller scrisse dal 1798 al 1799 una trilogia su di lui.
Indubbiamente le caratteristiche del soggetto, le luci e le ombre che presenta costituiscono motivo di interesse e in questo senso Sergio Valzania ha scritto la sua biografia, che però, a mio avviso, presenta essa stessa luci e ombre. Infatti se l’autore riesce a inquadrare bene i motivi della guerra dei trent’anni ed è in grado di rendere bene l’atmosfera dell’epoca, caratterizzata dal barocchismo, che non era solo un’espressione artistica, ma anche la tipicità del comportamento sociale, contraddistinto dalla manifestazione di un’accentuata esteriorità e da un’esagerata opulenza, tuttavia presenta qualche riflessione che non è in linea con quelle che dovrebbero essere le caratteristiche di uno storico valido; al riguardo mi ha lasciato più che perplesso l’idea secondo la quale esistono movimenti misteriosi inspiegabili nella Storia, eccedenti la capacità di comprensione di qualsiasi storico. Nondimeno, e per quanto a tratti appaia una certa farraginosità nella narrazione, Wallenstein è un libro indubbiamente interessante e quindi meritevole di lettura.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il vizio della solitudine
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'uomo del porto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Urla sempre, primavera
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vino dei morti
Valutazione Redazione QLibri
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
E verrà un altro inverno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La rinnegata
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Alabama
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
La non mamma
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
A grandezza naturale
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto la cenere
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sanguina ancora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il gioco della notte
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri