Narrativa italiana Letteratura rosa Mi sposo a New York
 

Mi sposo a New York Mi sposo a New York

Mi sposo a New York

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

E' possibile rinunciare per sempre a un sogno? Liberty Allen non ha dubbi: la risposta è sì. Dopo aver provato il dolore cocente di continue delusioni, ha deciso di trasformarsi in una donna razionale e controllata, ben lontana dalla ragazzina romantica e affamata d'affetto che era in passato. Adesso è serena, ha un lavoro soddisfacente ed è in procinto di sposarsi con un uomo perfetto per le sue attuali necessità. Ha detto addio a tutto ciò che può incrinare la sua determinazione: i legami troppo profondi, le emozioni incontrollabili, il romanticismo. E il cibo, che per tanti anni è stato per lei un surrogato dell'amore, una dipendenza sbagliata che ha faticato a sconfiggere e che ora vede come una debolezza da evitare a tutti i costi. Ma quando Zack Sullivan ritorna nella sua vita, ogni certezza inizia a vacillare, mandandola in confusione. Perché Zack rappresenta tutto ciò che lei vuole evitare: è un pasticciere, è peccaminosamente attraente ed è determinato a insinuarsi nelle incrinature della sua armatura, nella speranza di riportare alla luce la Liberty di un tempo - quella che lo amava ingenuamente e senza speranza quando lui era solo un ragazzino ambizioso - e ritrovare un'antica complicità che può rivelarsi pericolosa per entrambi...



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (2)
Contenuto 
 
4.0  (2)
Piacevolezza 
 
4.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Mi sposo a New York 2017-04-06 20:38:47 Sandra Maggiore
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
Sandra Maggiore Opinione inserita da Sandra Maggiore    06 Aprile, 2017
  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'AMORE SA DI CIOCCOLATO

Mi sposo a New York è l’ultimo romanzo della trilogia romantica di Cassandra Rocca, e si conclude con l’ultima protagonista (apparsa nei primi due libri), Liberty Allen.
Questo personaggio è così fuori dal “comune”, così distante dai classici protagonisti di sesso femminile (seppur rappresentando il cliché della donna fredda e razionale), che mi ci sono ritrovata subito. Non mi sono mai davvero sentita caratterialmente affine a un personaggio femminile prima di questo libro, ed è stata una piacevole scoperta. Perché, bisogna ammetterlo, le “donne fredde”, donne imperscrutabili ed emotivamente controllate, sono una specie un po’ a parte, non molto considerate nella letteratura moderna. I protagonisti femminili in genere si assomigliano un po’ tutti.
Liberty Allen gestisce il “Giftland”, ed è a tutti gli effetti il capo di Clover O’Brian, Zoe Mathison ed Eric Morgan. Una bellezza algida e impenetrabile, decisa a pianificare la propria vita fino in fondo, dal lavoro al matrimonio, senza mai permettere al proprio cuore di guidarla; detesta gli imprevisti e non tollera il sovraccarico emozionale – impossibile da evitare in amore.
In passato è stata ferita dal suo primo amore, proprio nel periodo difficile e tormentato dell’adolescenza, quando era ghiotta di dolci e di attenzioni. Da quel momento in poi si è impegnata a dimagrire e a diventare una persona migliore, meno insicura e autosufficiente, trasferendosi a New York e rinunciando per sempre a qualsiasi ideale romantico. Oltre a gestire il “Giftland” è anche un’indipendente scrittrice freelance (un mestiere originale che è stato approfondito pochissimo per i miei gusti, ma che mi è piaciuto molto).
Liberty è fidanzata con Justin e programma di sposarsi tramite una doppia cerimonia che include la sorella di Justin e il fidanzato di lei. Liberty non è una persona romantica, o perlomeno s’impone di non esserlo, e malgrado le recriminazioni di Clover e Zoe è decisa ad andare fino in fondo.
Finché il destino non ci mette lo zampino.
Il primo amore che l’ha (involontariamente) ferita, ritorna nella sua vita per una purissima e del tutto banale coincidenza, a poche settimane dal suo matrimonio con Justin.
Zack Sullivan è un cuoco famoso, lo stesso ragazzino a cui piaceva cucinarle i dolci e che non l’ha mai vista né grassa né brutta. È divorziato ed è padre di un’allegra bambina che per prima riuscirà a scaldare un po’ il cuore gelido di Liberty.
Infatti Zack, dopo aver visto quanto Liberty sia cambiata sia nell’aspetto che nello spirito, è deciso a far riemergere il suo lato dolce, romantico, femminile, e a spazzare via la freddezza che, si rende conto, ha purtroppo contribuito a creare. È un uomo molto calmo e paziente, tenace con lei, il che non guasta.
Tuttavia i suoi sforzi risultano inutili. Liberty si scioglie un poco ma non si piega alle emozioni né ai sentimenti che prova per Zack. Sarà lei a dover compiere la scelta finale: continuare con i suoi piani e sposare Justin, oppure dar retta al proprio cuore e seguire l’istinto.
E compierà questa scelta proprio nel giorno del suo matrimonio, con tanto di abito bianco.
Un amore ricco di sapori e di calore. Se amate il cibo e amate l’amore, è il libro che fa per voi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
Mi sposo a New York 2017-02-20 14:41:53 Barbara B.
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Barbara B.    20 Febbraio, 2017

Sognare ad occhi aperti!

Un matrimonio a New York è parte della trilogia di Cassandra Rocca, la quale grazie al passaparola delle lettrici ha potuto emergere e farsi conoscere raggiungendo un traguardo ambito da molti, pubblicare con una casa editrice importante. La trilogia ruota attorno a tre figure femminili: Clover O’Brian, Zoe Mathison e Liberty Allen, tre colleghe dal carattere particolare e opposto legate da una profonda amicizia.
In questo romanzo troviamo Liberty Allen, giovane donna razionale e cinica che non crede all’esistenza dell’amore. Fidanzata da anni con un avvocato, Justin, è in procinto di sposarsi ma si troverà ad affrontare problemi inaspettati e ben più complicati dell’organizzare la festa prematrimoniale o convincere le sue due amiche e colleghe Zoe e Clover di non star commettendo l’errore più grande della sua vita. Un incontro casuale con una sua vecchia conoscenza, Zack Sullivan con la figlioletta Candy, la metterà a dura prova minacciando di far riemergere la quindicenne romantica e sognatrice che con difficoltà e molti sacrifici aveva cercato di cancellare.
Il racconto presenta un continuo alternarsi di forti emozioni, di sentimenti che colpiscono il lettore nel profondo coinvolgendolo in prima persona, portandolo a sostenere Liberty fino alla fine. Questo grazie al modo in cui viene presentato il quadro interiore della donna, non viene né banalizzato e né esagerato, ma viene abbozzato senza scendere in particolari che possono far deragliare la storia o rendere il tutto pesante e troppo forte. Proprio per tale motivo la scrittrice non può essere accusata di aver tirato in ballo molti temi importanti (abbandono familiare, bullismo, obesità) e di averli affrontati superficialmente, in quanto a mio parere ciò è stata una scelta consapevole della scrittrice.
Infine il romanzo è fluido, semplice e piacevole alla lettura, non risulta né troppo melenso né troppo superficiale, la scrittrice è riuscita trovare un ottimo equilibro sia nella trama che nello scrivere facendoti immerge nell’atmosfera newyorkese.
Consigliato a tutte le lettrici sognatrici!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Tutta colpa di New York
Una notte d'amore a New York
Tutta colpa della gelosia
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Gelosia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Su un letto di fiori
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La mia vita con i gatti
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.4 (2)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.5 (3)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri