Narrativa straniera Fantascienza Il più grande uomo scimmia del Pleistocene
 

Il più grande uomo scimmia del Pleistocene Il più grande uomo scimmia del Pleistocene

Il più grande uomo scimmia del Pleistocene

Letteratura straniera

Classificazione
Autore

Editore

Casa editrice


"Il libro che avete tra le mani è uno dei più divertenti degli ultimi cinquecentomila anni. Detto così alla buona, è il racconto comico della scoperta e dell'uso, da parte di una famiglia di uomini estremamente primitivi, di alcune delle cose più potenti e spaventose su cui la razza umana abbia mai messo le mani: il fuoco, la lancia, il matrimonio e così via. È anche un modo di ricordarci che i problemi del progresso non sono cominciati con l'era atomica, ma con l'esigenza di cucinare senza essere cucinati e di mangiare senza essere mangiati." (Dalla presentazione di Terry Pratchett)

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 5

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
3.6  (5)
Contenuto 
 
4.2  (5)
Piacevolezza 
 
4.6  (5)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il più grande uomo scimmia del Pleistocene 2017-12-28 17:42:57 andrea70
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
andrea70 Opinione inserita da andrea70    28 Dicembre, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Molto divertente

La storia di una famiglia del Pleistocene raccontata da uno dei protagonisti in modo arguto ed ironico.
L'evoluzione degli uomini scimmia dalla scoperta del fuoco al modo di produrlo e governarlo, la moda, le scoperte scientifiche, la filosofia, l'amore, il baratto, tutte le piccole grandi conquiste dell'uomo scimmia vengono viste attraverso gli occhi di Ernest, figlio primogenito di Edward ovvero il più grande uomo scimmia del pleistocene. Edward è colui che non si accontenta di cacciare la preda per mangiarla ma si preoccupa di come trasportarla, di come cucinarla per non doverla masticare per giorni da cruda,che si interroga sull'evoluzione e sul fatto che l'uomo debba essere sempre curioso e alla ricerca di nuove scoperte e sfide per migliorare se stesso e la vita dei propri figli. Il tutto narrato in modo molto anacronistico , i ragazzi parlano come giovani degli anni sessanta del novecento (il libro è stato scritto nel 1960) , ci sono concetti come borghesia , governo, oscurantismo, supremazia intellettuale che certamente sono fuori tempo con gli uomini del Pleistocene ma rendono lo humor inglese del racconto ancora più divertente.
La famiglia di Edward non solo si conserva, in un'era in cui la sopravvivenza era spesso un'eccezione, ma addirittura si allarga grazie alle nuove compagne dei figli maschi, trovate in un'orda diversa da quella della famiglia, in modo da non doversi più accoppiare tra consanguinei, ennesima intuizione di Edward che intende così , dare "una rimescolata" al patrimonio genetico della famiglia , arricchendolo e stimolando allo stesso tempo i figli a non accontentarsi delle donne della loro orda, comode da sedurre, ma a doversi impegnare per corteggiare e conquistare una donna, ovviamente con le idee e i mezzi di un uomo scimmia che si esprime come un uomo (e una donna) moderni, il risultato è esilarante.
Lettura leggera ma intelligente e parecchio divertente per scoprire che molti dei pregi e dei difetti dell'uomo moderno, li abbiamo ereditati da molto lontano nel tempo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
160
Segnala questa recensione ad un moderatore

Il più grande uomo scimmia del Pleistocene 2013-10-12 13:57:44 Valens
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Valens Opinione inserita da Valens    12 Ottobre, 2013
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Divertente

Uno dei libri più spassosi che abbia mai letto.
Pieno di umorismo all'inglese, che fa più che sorridere.
Lo scrittore ci racconta le vicende di una famiglia di ominidi del Pleistocene, e del loro capofamiglia, Edward (!!!!) e delle sue scoperte all'avanguardia tipo il fuoco, le armi, il matrimonio, la dieta... ecc...
Proprio Edward è il simbolo dell'uomo moderno, curioso e geniale, che deve lottare contro l'oscurantismo e l'egoismo della sua famiglia.
Dai contrasti con i suoi figli Ernest e Oswald, nasce un'avventura tragicomica che culminerà in un finale dal sapore amaro ma ugualmente godibile.
Si legge davvero bene e velocemente, senza disdegnare numerosi momenti di ilarità.
Da leggere.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il più grande uomo scimmia del Pleistocene 2013-04-13 07:21:58 cuspide84
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
cuspide84 Opinione inserita da cuspide84    13 Aprile, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L’EVOLUZIONE DELLA SPECIE

Ernest, il narratore di questa storia che apre al lettore le porte dell’evoluzione della specie umana, vive in Africa con la sua famiglia, composta da genitori, zii bizzarri, fratelli e sorelle: un’ampia tribù insomma, che vive ogni giorno di caccia e di… esperimenti!

Già perché Edward, il capo di questa famiglia allargata, ha in mente una sola cosa, ovvero scoprire quante più novità possibili che possano migliorare lo stile di vita del suo gruppo. E giorno dopo giorno riesce a trovare e a inventare oggetti e agi che al giorno d’oggi sembrano del tutto superflui e normali, ma che all'epoca potevano cambiare drasticamente, in meglio, la vita giornaliera degli uomini… ancora scimmia.

Ebbene, tra le prime scoperte, ci sono quella della carne cotta, più facilmente digeribile rispetto a quella cruda, quella della pittura, della filosofia e una delle più devastanti quanto importanti novità, ovvero la scoperta del fuoco… cosa che scatenerà una serie di eventi che porterà il gruppo a spostarsi e a fare la conoscenza di vicini di territorio non proprio evoluti come loro; un incontro che segna la nascita dei primi compromessi e dei primi accordi tra uomini di razza diverse, del “se tu dai una cosa a me, io do, o non faccio una cosa a te”.

Un libricino divertente che apre gli occhi in maniera ironica sull'evoluzione dell’uomo… a dir la verità, leggendo i comportanti astrusi di questi nostri progenitori, non sembra passato tanto tempo da allora… basti pensare a quanti in passato e tutt'oggi perdano la vita a causa di funghi velenosi, o alle modalità di corteggiamento degli uomini… in questo libro una volta rincorse per chilometri e chilometri, le femmine vengono conquistate (a volte anche solo con una botta in testa, o per sfinimento), portate a casa e lì tenute a crescere i figli e a badare alla caverna….mmmm…. non mi pare niente di tanto diverso da oggi!

Un grazie particolare alla nostra Fede che mi ha regalato questo “vissuto” libro, pieno di sue scritte che mi hanno accompagnato nel corso della lettura!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
210
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il più grande uomo scimmia del Pleistocene 2012-05-02 16:36:43 BellaDentro
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
BellaDentro Opinione inserita da BellaDentro    02 Mag, 2012
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Folle e divertente.

Avete mai pensato a quanto fosse dura la vita dei poveri uomini primitivi del pleistocene? No eh? Pensate che non sia poi così interessante? Allora vi consiglio di fare la conoscenza di Edward, il più grande uomo scimmia del pleistocene, arguto e brillante, e della sua famigliola di uomini scimmia, alle prese con la scoperta, tra le altre cose, del fuoco, delle armi, della cottura dei cibi e... del corteggiamento.
Un racconto molto british con molte trovate geniali ( non se ha fatto lo stesso effetto anche agli altri, ma a me ha ricordato molto da vicino l'umorismo alla Monty Python ) satirico e divertente offre anche molti spunti per riflettere, ad esempio se il progresso debba avere o no dei limiti e se si debba per forza progredire a scapito dell'ambiente. Da segnalare la figura dello zio Vania, un uomo scimmia a metà strada fra un conservatore moderno e un incallito attivista di Greenpeace.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il più grande uomo scimmia del Pleistocene 2012-03-06 15:35:45 Shady
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Shady Opinione inserita da Shady    06 Marzo, 2012
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il più grande uomo scimmia del Pleistocene

Geniale e divertente come pochi.
Geniale per il modo in cui viene affrontata questa tematica , che, forse,a volte, potrebbe risultare non poi così esilarante. Un libro spassoso, che farei leggere a tutti, grandi e piccini.
Tanti personaggi satiricamente espressi con lo scopo di richiamare figure che non siamo abituati a trattare in ambiti come questi. Tra conservatori, ingegneri e artisti, il divertimento è assicurato.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La notte più lunga
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri