Narrativa straniera Fantasy Danza con il diavolo
 

Danza con il diavolo Danza con il diavolo

Danza con il diavolo

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Zarek è il più pericoloso di tutti i Cacciatori oscuri. Ha trascorso gli ultimi novecento anni in esilio in Alaska. Liberato dal suo esilio per combattere i demoni che infestano New Orleans, con la sua cattiva condotta Zarek porta all’esasperazione Artemide, la dea che lo ha creato, che decide di averne avuto abbastanza di lui. Archeron, il leader dei Cacciatori oscuri, convince Artemide a concedere un giusto processo a Zarek, prima di condannarlo: sarà Astrid, una ninfa nota per la sua crudeltà, a giudicarlo. E mentre Astrid lotta per mantenere la sua imparzialità di fronte alla crescente attrazione per Zarek – sospettoso, scontroso e rude, ma anche profondamente ferito – Artemide ha già inviato un carnefice per giustiziare il ribelle. Il giorno del verdetto si avvicina e Artemide è pronta a tutto pur di portare a termine la sua vendetta, anche se questo può voler dire distruggere il mondo intero.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
3.5  (2)
Contenuto 
 
3.5  (2)
Piacevolezza 
 
4.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Danza con il diavolo 2013-02-02 16:31:40 Claire
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Claire Opinione inserita da Claire    02 Febbraio, 2013
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Zarek lo Spietato ... tenerone !

Ultimamente sono piuttosto avara nel dare giudizi, ma è mica colpa mia se le storie non hanno un briciolo di originalità, e sembrano tutte somigliarsi in maniera quasi ossessiva ?
Anche questo 4° capitolo della Serie Dark Hunters che avrebbe dovuto piacermi visto i voti piuttosto alti dati sul sito di aNobii è stato invece una mezza delusione .
Zarek che avrebbe dovuto essere il Cacciatore Oscuro più letale e spietato a me è sembrato soltanto un povero cucciolo maltrattato da tutti fin dalla più tenera età, vero è che ne ha passato di tutti i colori e non ha torto ad essere diventato un pazzo psicopatico che odia tutti quelli che si ritrova attorno.
Astrid dal canto suo mi ha dato l'impressione di una ragazza troppo tenera di cuore, buona fino all' inverosimile altro che "Giudice fermo e imparziale" !!!!
Certo ho trovato affascinante questo contrasto tra i due, lei gentile ed educata, lui rozzo e maleducato .
Tutto sommato la loro storia procede pagina dopo pagina con lui che non si sente all'altezza nè degno dell'amore di lei (ormai questo sta diventando un clichè in questo genere di romanzi) e lei dal canto suo cerca in tutti i modi a farlo sentire amato, protetto e benvoluto.
Insomma senza volermi attirare addosso l'ira delle fans della serie a me questo libro non è piaciuto molto, le uniche scene che hanno attirato la mia attenzione sono quelle in cui compare Acheron, capo dei Cacciatori Oscuri , ad ogni libro della serie conosciamo qualcosina in più di lui...
Molto belle le scene in cui c'è la piccola demone "Simi" e il suo "Papino Acheron" ...per il resto il libro non è stato granchè !

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
Danza con il diavolo 2012-06-27 10:01:49 Amarilli73
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Amarilli73 Opinione inserita da Amarilli73    27 Giugno, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

ZAREK NON E’ ZSADIST, PERO’ MI PIACE

Quarto capitolo delle avventure dei Cacciatori oscuri. Qui il tono lieve e scanzonato dei primi libri lascia il posto a una struggente malinconia (seppur condita con gli immancabili sprazzi folli e ironici della Kenyon) nel raccontare la storia di Zarek, un tempo schiavo romano, trasformato, dopo una vita di maltrattamenti, umiliazioni e torture, in un Cacciatore oscuro, solitario, cupo, e ovviamente bellissimo (ma lui non se ne rende conto, perché è abituato da sempre a pensare a se stesso come un essere ripugnante e sfregiato).

Zarek è stato condannato all’esilio in Alaska e addirittura messo al bando dagli stessi Cacciatori oscuri. Il misero non può nemmeno “chattare” a distanza, perché gli altri Cacciatori lo insultano pure sul sito www.darkhunter.com!
Alla fine, pur di toglierselo dai piedi, Artemide decide di metterlo sotto processo e manda a giudicarlo quella che tutti ritengono essere un giudice crudele e impietoso, l’incorruttibile e incorrotta (visto che è, ovviamente, pura e vergine) Astrid. E nella gelida Alaska si sprigioneranno scintille…

Non sono d’accordo su chi vede Zarek come un clone di Zsadist (uno dei guerrieri vampiri della Confraternita del Pugnale Nero della Ward); sì, di base sono entrambi due vampiri, guerrieri, ecc., con un passato di abusi e sofferenze alle spalle, ma se guardiamo ai questi modelli letterari possiamo perderci nella notte dei tempi, e senza limitarci alle saghe paranormal. Zarek, alla fine, ha un suo carattere, una sua personalità, mi piace di per se’ e non perché mi ricorda qualcuno.

Senza svelare nulla, penso che si possano dedicare un paio di serate di lettura a questo piacevole episodio della serie. C’è una storia d’amore molto tenera, e un personaggio maschile davvero adorabile: basta immaginarsi Zarek, solo soletto nelle notti invernali, che intaglia animaletti nei ciocchi di legno e legge Il Piccolo Principe…

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
A CHI AMA L'IRONIA DEI CACCIATORI OSCURI
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Pimpernel. Una storia d'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita è un romanzo
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Come foglie di tè
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annette e la signora bionda e altri racconti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il metodo del dottor Fonseca
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il dono di Antonia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quello che manca
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
4.7 (5)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri