Narrativa straniera Fantasy I segreti di Coldtown
 

I segreti di Coldtown I segreti di Coldtown

I segreti di Coldtown

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Ti svegli la mattina dopo una festa: sei stesa in una vasca da bagno, la tenda tirata, intorno un profondo silenzio. Gli altri staranno ancora dormendo? Quando ti alzi e giri di stanza in stanza, scopri che durante la notte è successo qualcosa di tremendo. Legato a una sedia, trovi un misterioso ragazzo dagli occhi rossi. Vicino a lui, vivo e ammanettato, c'è Aidan, il tuo ex: appena provi a liberarlo, ti assale in preda a una fame atavica. Tutto questo non è normale, neppure se ti chiami Tana e sei nata in un mondo molto simile al nostro, un mondo in cui le persone si trasformano in mostri assetati di sangue e vivono confinati nelle Coldtown.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.6
Stile 
 
4.0  (2)
Contenuto 
 
4.5  (2)
Piacevolezza 
 
5.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
I segreti di Coldtown 2015-05-05 16:12:35 Elisabetta.N
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Elisabetta.N Opinione inserita da Elisabetta.N    05 Mag, 2015
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Coldtown

Se qualcuno mi avesse chiesto che cosa mi aspettavo di trovare leggendo questo libro, avrei potuto rispondere con un sacco di cose diverse ma non mi sarei mai minimamente avvicinata alla verità.

In “I segreti di Coldtown” i vampiri perdono tutta la bellezza e la dolcezza che l’esperienza ormai ci aveva insegnato ad associare alle storie di vampiri, per ritornare al loro naturale carattere di terribili e spietati assassini. Addirittura, se bevono molto sangue, si gonfiano diventando lividi e deformi e mostrandosi per i mostri che sono. Ah, questi dimenticavo, il sole li brucia, letteralmente.
Ovviamente in ogni libri ci deve essere un tocco di originalità e questo, a mio avviso, ne presenta molti. Infatti se vieni morsa da un vampiro, e hai la fortuna di rimanere in vita, non ti trasformi subito, ma ti “ammali” diventando una “fredda”. Se poi si ha la possibilità e la tenacia per resistere alla tentazione del sangue, si può anche guarire in 88 giorni… se invece bevi sangue umano, beh, in questo caso muori per risorgere vampiro.
Un altro elemento originale è il fatto che i vampiri vivono rinchiusi in Coldtown (ultratecnologiche e con telecamere che riprendono le feste notturne come in un reality show), per evitare il diffondersi del contagio anche se, in realtà, è evidente che servono più a contenere gli umani che si auto rinchiudono là dentro (per diventare popolari!!! Mah…)

Lo stile molto scorrevole i ha conquistato fin da subito e non riuscivo a staccare gli occhi dalle pagine. Volevo assolutamente sapere come sarebbero andate a finire le (dis)avventure di Tana e, soprattutto di Gavriel.

Devo dire che Tana è una protagonista davvero eccellente! Non è debole né pronta a soccombere al primo sguardo ammaliante che incontra sul suo cammino, ma neanche troppo forte o troppo intraprendente.
Dimostra di avere paura, ma anche di essere tenace e di sapere per cosa vale la pena lottare.
Per questi motivi e per il fatto che la storia è raccontata dal suo punto di vista, non è stato difficile seguirla in trepidante attesa della successiva svolta nei meandri della Coldtown.

E il finale? Questo è, ovviamente, tutto da scoprire, ma posso dire che è abbastanza aperto e da libero sfogo all’immaginazione per l’epilogo o il continuo della storia.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
I segreti di Coldtown 2014-12-27 20:31:42 JuliettaFlabber
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
JuliettaFlabber Opinione inserita da JuliettaFlabber    27 Dicembre, 2014
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I VAMPIRI DI HOLLY BLACK NON SONO MISERICORDIOSI


Questo romanzo è ambientato in un futuro non troppo lontano. In questo mondo immaginario, molto simile al nostro, i vampiri sono sempre esistiti ma l’epidemia che ha contagiato buona parte della popolazione umana è esplosa “solo” pochi anni prima della narrazione. Il “paziente 0”, responsabile del divulgarsi della malattia è un vampiro appena trasformato che ha cominciato a mordere senza regole tutti gli umani che incrociava ritenendosi una divinità, come i vampiri dei libri o quelli dei film.
Dopo un iniziale periodo di anarchia in cui i vampiri scorrazzavano e uccidevano gli umani a loro piacimento, vennero tutti internati nelle COLD TOWN (città fredde, come gli abitanti); queste sono in tutto e per tutto delle normali cittadine, con case, attività commerciali, collegamenti Wi-Fi, energia elettrica e locali alla moda, con il dettaglio delle mura, necessarie per tenere completamente separati i pericolosi vampiri dalle prede mortali.
All’interno delle cold town si svolgono i migliori party del pianeta. Organizzati da vampiri V.I.P. e con la partecipazione di numerosi umani, pronti a sacrificarsi per rincorre il sogno dell’immortalità.

La narrazione comincia con il risveglio di Tana. Si sveglierà con una grossissima emicrania, sdraiata dentro una vasca da bagno dopo una festa alcolica nel casolare di un amico; purtroppo il risveglio si rivelerà ancora più traumatico, quando si renderà conto che tutti i suoi amici sono stati brutalmente uccisi! Dei vampiri sono entrati in casa durante la festa ed hanno banchettato, uccidendo tutti i ragazzi. L’unico sopravissuto all’attacco è Aidan, l’ex ragazzo bisessuale di Tana. Nella stanza, insieme ad Aidan, legato ad una sedia incontrerà il bellissimo e tenebroso Gavriel, un vampiro, tenuto in ostaggio degli stessi vampiri-assassini.
Tana, con tantissimo coraggio libererà il vampiro e il suo ex (già contagiato) per poi dirigersi nella “città dei freddi” più vicina: Springfild; lungo il tragitto, all’ultima fermata prima dei cancelli caricheranno due gemelli-emo che desiderano più di ogni altra cosa diventare vampiri e documentare attraverso un blog la loro “straordinaria” impresa.
Una volta raggiunta la cold town le strade degli umani (Tana, Aidan e i gemelli) e quella del vampiro si dividono: i primi si dirigeranno verso la a casa di un contatto,(poco raccomandabile) della blogger-emo e l’altro inseguirà la propria vendetta personale. In città scopriremo un nuovo mondo; l’obiettivo di tutti i personaggi e la nostra protagonista si guadagnerà l’accesso ad uno dei party più esclusivi, con 24h di diretta in tutto il mondo.
Tana combatterà con determinazione ed efficacia contro quel mondo, fatto di morti e di assassini senza scrupoli; facendosi però conquistare dal cuore grande e d’aristocratico decaduto del bellissimo Gavriel.
Il finale non è assolutamente scontato, è ricco di colpi di scena, che mi hanno tenuta incollata alle pagine per diverse ore consecutive. Infatti sono lieta di comunicarvi che tutto il libro è un susseguirsi di avvenimenti fantastici, piuttosto horror e molto realistici J .
Le descrizioni sono dettagliate e la suspance è altissima fino alla fine, un misto tra horror, fantasy e YA.
Tana è una bella protagonista, coraggiosa e determinata. Spinta dal desiderio di verità e dalla voglia di aiutare i propri amici. Gavriel nella sua vita da mortale era nobile, con provenienza russa, un passato tormentato e numerosi segreti che l’hanno costretto per moltissimi secoli nel sottosuolo parigino.
L’autrice, Holly Black, con "I segreti di Coldtown" dimostra che esistono ancora dei libri di vampiri carichi di mistero e con qualcosa da raccontare. Un paesaggio nuovo, dei personaggi da scoprire nonostante la natura ormai nota.
Si tratta di un libro autoconclusivo e narra una storia originale e appassionante, con un pizzico di romance che però non offusca il lato horror della trama. Infatti sconsiglio questa lettura a chi cerca un libro con un’alta percentuale di romanticismo, ma lo consiglio di cuore a chi ceca una storia urban fantasy, piena di azione e avventura.
Uno dei migliori fantasy del mio 2014.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Everight (saga); Baltazar, Fatefull, etc.
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Pimpernel. Una storia d'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita è un romanzo
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Come foglie di tè
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annette e la signora bionda e altri racconti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il metodo del dottor Fonseca
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il dono di Antonia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quello che manca
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
4.7 (5)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Tre passi nel delitto
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La lista degli stronzi
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri