Dettagli Recensione

 
I segreti di Coldtown
 
I segreti di Coldtown 2015-05-05 16:12:35 Elisabetta.N
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Elisabetta.N Opinione inserita da Elisabetta.N    05 Mag, 2015
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Coldtown

Se qualcuno mi avesse chiesto che cosa mi aspettavo di trovare leggendo questo libro, avrei potuto rispondere con un sacco di cose diverse ma non mi sarei mai minimamente avvicinata alla verità.

In “I segreti di Coldtown” i vampiri perdono tutta la bellezza e la dolcezza che l’esperienza ormai ci aveva insegnato ad associare alle storie di vampiri, per ritornare al loro naturale carattere di terribili e spietati assassini. Addirittura, se bevono molto sangue, si gonfiano diventando lividi e deformi e mostrandosi per i mostri che sono. Ah, questi dimenticavo, il sole li brucia, letteralmente.
Ovviamente in ogni libri ci deve essere un tocco di originalità e questo, a mio avviso, ne presenta molti. Infatti se vieni morsa da un vampiro, e hai la fortuna di rimanere in vita, non ti trasformi subito, ma ti “ammali” diventando una “fredda”. Se poi si ha la possibilità e la tenacia per resistere alla tentazione del sangue, si può anche guarire in 88 giorni… se invece bevi sangue umano, beh, in questo caso muori per risorgere vampiro.
Un altro elemento originale è il fatto che i vampiri vivono rinchiusi in Coldtown (ultratecnologiche e con telecamere che riprendono le feste notturne come in un reality show), per evitare il diffondersi del contagio anche se, in realtà, è evidente che servono più a contenere gli umani che si auto rinchiudono là dentro (per diventare popolari!!! Mah…)

Lo stile molto scorrevole i ha conquistato fin da subito e non riuscivo a staccare gli occhi dalle pagine. Volevo assolutamente sapere come sarebbero andate a finire le (dis)avventure di Tana e, soprattutto di Gavriel.

Devo dire che Tana è una protagonista davvero eccellente! Non è debole né pronta a soccombere al primo sguardo ammaliante che incontra sul suo cammino, ma neanche troppo forte o troppo intraprendente.
Dimostra di avere paura, ma anche di essere tenace e di sapere per cosa vale la pena lottare.
Per questi motivi e per il fatto che la storia è raccontata dal suo punto di vista, non è stato difficile seguirla in trepidante attesa della successiva svolta nei meandri della Coldtown.

E il finale? Questo è, ovviamente, tutto da scoprire, ma posso dire che è abbastanza aperto e da libero sfogo all’immaginazione per l’epilogo o il continuo della storia.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

I delitti della salina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'altra donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il teatro dei sogni
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cose che succedono la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Midnight sun
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jane va a nord
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una grande storia d'amore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Proprio come te
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Il mantello
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Croce del Sud
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri