Narrativa straniera Fantasy La carezza del buio
 

La carezza del buio La carezza del buio

La carezza del buio

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

La trama e le recensioni di La carezza del buio, romanzo di Nalini Singh edito da Nord. Dopo quasi un anno passato in coma, Elena Deveraux si risveglia con un bellissimo paio di ali blu: un miracolo reso possibile dall’amore di Raphael, l’arcangelo di New York, che per salvarle la vita l’ha trasformata in un’immortale. Tuttavia, a causa del lungo periodo d’incoscienza, Elena ha bisogno di tempo per riacquisire le abilità di cacciatrice di vampiri e, soprattutto, per imparare a volare. Ecco perché Raphael l’accompagna al Rifugio, la città segreta in cui vengono addestrati i nuovi angeli. Ben presto, però, quel luogo di pace e serenità è sconvolto da un’inquietante ondata di violenza: prima un giovane angelo viene gravemente ferito, quindi il vampiro al servizio di Raphael viene trovato privo di conoscenza, in una pozza di sangue. Ma è il rapimento di un angelo bambino a gettare nel panico l’intera comunità degli immortali. Ormai pronta a tornare al lavoro, Elena si offre di aiutare la squadra di ricerca, anche se ciò significa dover collaborare con Michaela, un arcangelo tanto potente quanto pericoloso, che non vede l’ora di eliminare Elena e fare di Raphael il suo nuovo amante... Nalini Singh è nata nelle isole Fiji, ma è cresciuta in Nuova Zelanda, dove vive tuttora. Ha viaggiato molto, facendo i lavori più disparati: l’avvocato, la libraia, l’impiegata di banca, l’insegnante d’inglese e persino l’operaia in una fabbrica di caramelle. La sua vera passione, però, è sempre stata la narrativa, cui ora si dedica a tempo pieno. Il profumo del sangue è il primo romanzo della serie con protagonista Elena Deveraux, una serie che ha scalato le classifiche americane ed è stata tradotta con grande successo in tutto il mondo.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 4

Voto medio 
 
4.4
Stile 
 
4.3  (4)
Contenuto 
 
4.0  (4)
Piacevolezza 
 
4.8  (4)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La carezza del buio 2012-05-26 09:07:30 Amarilli73
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Amarilli73 Opinione inserita da Amarilli73    26 Mag, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

IL NEOANGELO ELENA IMPARA A VOLARE

Devo ammettere che il secondo capitolo di questa serie sugli arcangeli dominatori mi è sembrato più riuscito del primo.
L'ambientazione è curata, a volte suggestiva (soprattutto il Rifugio, un luogo isolato dove gli angeli si riposano, si curano e tengono al riparo i loro piccoli) e i personaggi sono meglio delineati (cominciamo a conoscere meglio i Sette, la guardia personale di Raphael formata da angeli e vampiri, ciascuno con un dono particolare; ricompare Michela, l'arcangelo femmina, bellissima ma madre infelice; perfino Raphael, con la sua gelosia quasi infantile verso Elena, risulta più amabile). Anche la trama è più accattivante e lo stile scorrevole.

Però anche questo secondo capitolo continua a non coinvolgermi come altre saghe. Ho sempre l'impressione di una storia scritta a tavolino, senza passione, con tot cartelle da riempire e una scaletta preimpostata da seguire.
Anche il finale mi è parso molto affrettato, come se alla Singh fossero finite le pagine a disposizione. C'era stato un crescendo emotivo, c'erano molti interrogativi in sospeso; invece l'autrice lascia a bocca asciutta, probabilmente rinviando tutto al terzo volume...

Venendo al dunque, personalmente lo consiglio perchè è una lettura piacevole, ma niente di più.

Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
La carezza del buio 2012-02-15 10:39:35 Foschia75
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Foschia75 Opinione inserita da Foschia75    15 Febbraio, 2012
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Preferisco morire da Elena che vivere come un'ombr

"Raphael le aveva raccontato che, secondo la leggenda, soltanto il vero amore faceva si che dalla lingua di un arcangelo stillasse l'ambrosia necessaria a trasformare un essere umano in una creatura immortale".
Questo è ciò che è poi avvenuto nella chiusura del libro precedente.....Elena viene trasformata in angelo da Raphael che strigendola senza vita tra le braccia decide di legarla a se per sempre.
La cacciatrice di vampiri si risveglia dal coma con un bel paio d'ali, ma ragiona ancora da umana, con le sue debolezze e gli incubi del passato che non la lasciano mai. Ma questo è solo l'inizio, perchè nelle nuove vesti da immortale, si ritrova suo malgrado a dover affrontare nemici molto più temibili e potenti dei vampiri che cacciava nella sua vita precedente. Non saranno più i vampiri a costituire il vero pericolo ma gli arcangeli del Quadro, gli stessi alleati del suo compagno Raphael. Qualcuno vuol rendere vulnerabile Raphael sfruttando le debolezze di Elena, ma lei non ci sta e con caparbietà cerca di sconfiggere i suoi incubi peggiori per non mettere in pericolo il suo grande amore. L'immortale Raphael che viene reso più "umano" dall'amore per Elena. I due si renderanno presto conto che il potente sentimento che condividono abbasserà le loro difese ma li renderà le due metà inscindibili di un disegno più grande.
La tavolozza di sentimenti e forti stati d'animo che ti "accarezzano" durante la lettura, sono così vividi che anche dopo aver chiuso il libro ti rendi conto che davanti all'amore, si inchinano anche i più potenti. In queste pagine c'è cameratismo, fedeltà, amicizia, rispetto, ma anche malvagità, spietatezza e oscurità dell'anima.....tutto sapientemente intrecciato per dar vita ad un arazzo di profonda intensità e bellezza.
Quando una scrittrice riesce a far vibrare le mie corde, allora è riuscita a trasmettermi la melodia giusta.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Sugli arcangeli, angeli, vampiri e cacciatrici
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
La carezza del buio 2012-02-12 23:01:13 Lady Aileen
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Lady Aileen Opinione inserita da Lady Aileen    13 Febbraio, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un libro che tiene svegli

A distanza di un anno esce finalmente il secondo volume della serie urban fantasy per adulti (livello di sensualità alto e presenza di scene violente): Guilt Hunter. I libri sono strettamente collegati pertanto è consigliabile leggerli nel loro ordine.
Il mondo creato dall'autrice è molto particolare, gli Arcangeli sono in cima alla piramide del potere, sono creature potenti, crudeli, immortali, bellissimi, sensuali e capaci di creare vampiri e angeli. Il resto lo lascio scoprire a voi...
I protagonisti (i punti di vista sono due) sono: Elena, una bella e coraggiosa cacciatrice di vampiri con un dono molto particolare. Nonostante un passato che l'ha segnata per sempre, non ha perso il senso dell'umorismo e l'impertinenza. Raphael invece è il potente Arcangelo che governa New York. A causa della sua posizione e del grande potere era freddo, insensibile, altezzoso e manipolatore ma l'incontro con Elena lo cambierà. La caratterizzazione dei personaggi l'ho trovata credibile e interessante.
Naturalmente insieme ad Elena e Raphael, incontreremo tanti altri personaggi di cui è facile restare affascinati e non vedi l'ora di conoscerli meglio.
Nel primo volume abbiamo visto nascere la storia d'amore tra la bella Elena e Raphael, in questo secondo, verrà approfondito il rapporto che lega i due, conosceremo qualcosa in più del passato di Elena, l'addattarsi alla sua nuova condizione di angelo, conosceremo meglio il mondo in cui si muovono i personaggi e naturalmente non poteva mancare il risvolto "giallo".
La Nalini sa davvero come creare una storia romantica, originale, sensuale, coinvolgente e con la giusta dose d'azione.
Spero solo di non dover aspettare un anno per leggere il prossimo.

N.B. Per ora il primo resta il mio preferito

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
La carezza del buio 2012-02-03 17:05:50 AzureStrawberry
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
AzureStrawberry Opinione inserita da AzureStrawberry    03 Febbraio, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Tornano i crudeli angeli di Nalini Singh!

Come già saprete se avete letto il primo volume della serie, La carezza del buio è un romanzo urban fantasy diretto ad un pubblico adulto, con protagonisti angeli molto particolari.
Sono si creature immortali dotate di ali, ma sono altresì decisamente poco divine e molto crudeli e indifferenti al genere umano (sopratutto se, dopo aver passato secoli in una vita monotona, sono entrati in uno stato di Quiete).
Ma andiamo per ordine…e non proseguite nella lettura se non avete letto il primo volume della serie.
In Il profumo del sangue avevamo lasciato Elena e Raphael a caccia di Uram, arcangelo componente del Quadro dei Dieci (gruppo di massimo comando fra gli angeli, di cui fa parte lo stesso Raphael), che a causa dell’assorbimento prolungato della tossina che gli angeli stessi producono (eliminata solitamente con la Creazione di nuovi vampiri) era diventato un Figlio del Sangue dedito ad assassini e torture. Alla fine del romanzo, con un lavoro di concerto tra Raphael ed Elena, dopo pesanti perdite e ferite gravissime, Uram era stato eliminato definitivamente… ma Elena, le cui ferite stavano per portarla alla morte, era stata salvata in extremis dall’ambrosia secreta dalla lingua di Raphael. Sostanza questa prodotta solo una volta nella vita di un arcangelo, da quel che raccontano le leggende, “quando l’arcangelo conosce il vero amore“.
Il colpo di scena arriva nelle ultimissime pagine quando, dopo un intero anno di sonno initerrotto, Elena finalmente si risveglia. Senza più ferite, completamente guarita. Ma con un bellissimo paio d’ali nere e blu a farle da contrappeso sulla schiena. Il primo angelo Creato.
Questo il dono d’amore di Raphael.
Ed è esattamente qui che si apre La carezza del buio.
Elena è sveglia e si trova al Rifugio. Luogo nascosto ed accessibile solo agli angeli.
Non ha più ferite evidenti, ma è cambiata in modo drastico. Un modo che ancora non riesce bene a comprendere.
L’unica cosa in grado di capire in modo chiaro è che nell’anno trascorso si è indebolita, le nuove ali sono fragili…e questa non è un’opzione accettabile per una cacciatrice. Nè per un nuovo e strano angelo innamorato di un potente arcangelo.
Sono in molti, primi fra tutti i componenti del Quadro, che la vorrebbero morta.
E’ quindi questo il suo primo compito da “nuovo nato”, diventare forte (per non indebolire ancora di più Raphael), imparare il più possibile del mondo angelico (tornando a scuola con i preziosi piccoli angeli, che molto probabilmente sono più anziani di lei, ma sembrano bambini di 4 anni!). Imparare a volare e quindi scoprire come usare muscoli ed ossa mai avuti prima, che devono essere dolorosamente allenati. Scoprire i nuovi talenti che già iniziano a presentarsi.
Ma in tutto questo la vita non può, ovviamente, scorrere tranquilla. Eh no! Sarebbe troppo facile.
Il posto di Uram nel Quadro si è reso vacante e nuove, infide, potenti forze iniziano a muoversi per prenderne possesso.
Corpi barbaramente torturati, inaccettabili e mortali rapimenti, attentati…la vita di Elena sicuramente non è mai noiosa e monotona.
Senza contare l’invito ad una festa che Lijuan, la più anziana tra gli arcangeli, le spedisce accompagnato da macabri doni.
…e la notizia di un esercito di morti viventi che la stessa starebbe creando?
Le cose per la nuova coppia si fanno sempre più eccitanti e pericolose!
La Singh vince anche questa prova con una scrittura estremamente scorrevole e intensa, mai noiosa o sottile. I personaggi vecchi e nuovi sono sempre estremamente affascinanti e complessi. Battaglie sanguinose e un amore sempre più forte sono le basi di una trama originale e per nulla banale. Una piacevolissima lettura.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
21
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
5.0 (2)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Tre passi nel delitto
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Il mistero della donna tatuata
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli eletti
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il morso della vipera
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Anche le pulci prendono la tosse
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il decoro
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Echi in tempesta. L'Attraversaspecchi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La vita alla finestra
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Trio
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri