Narrativa straniera Fantasy La lama sottile. Queste oscure materie
 

La lama sottile. Queste oscure materie La lama sottile. Queste oscure materie

La lama sottile. Queste oscure materie

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


Lyra, la protagonista della "Bussola d'oro" è giunta nel nostro mondo, dove l'aspettano altri incredibili incontri e la soluzione di alcuni misteri. Insieme al suo nuovo compagno di avventura, Will Parry, Lyra rimarrà coinvolta nella più ardita delle guerre e, malgrado i pericoli e le fatiche cui è sottoposta, non esiterà nella sua marcia verso il vero. Ma questa volta non saranno né lei né l'aletiometro a rovesciare l'esito della battaglia.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 6

Voto medio 
 
3.7
Stile 
 
3.7  (6)
Contenuto 
 
3.8  (6)
Piacevolezza 
 
3.7  (6)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La lama sottile. Queste oscure materie 2019-04-20 19:17:36 Pelizzari
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    20 Aprile, 2019
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Viaggiare fra mondi

Secondo libro della trilogia delle materie oscure, in cui scopriamo un secondo oggetto magico, un coltello dalla lama sottile, che taglia ogni materiale e che permette, al suo portatore, di aprire e chiudere finestre che permettono di passare da un mondo all’altro. Viaggiamo anche noi fra i mondi e, nella Oxford di oggi, scopriamo che questo libro è anche un viaggio nel tempo e, con questo, la trilogia acquista più bellezza. In questo libro inoltre conosciamo meglio il mondo delle streghe e degli spiriti, cominciamo a comprendere meglio il significato della polvere, delle ombre e della materia oscura. Capiamo quando è bello svuotare la mente, per essere più leggeri e per capire. Ci innamoriamo ancora di più di Lyra, della sua bontà, della sua sensibilità e del suo coraggio. Il fantasy non è il mio genere, ma questa trilogia me lo sta facendo piacevolmente e sorprendentemente rivalutare.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

La lama sottile. Queste oscure materie 2016-09-21 12:02:44 Elisabetta.N
Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
Elisabetta.N Opinione inserita da Elisabetta.N    21 Settembre, 2016
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

LA LAMA SOTTILE

Solitamente non amo i romanzi che vogliono per forza insegnarmi cosa è giusto e cosa è sbagliato e La Lama sottile si avvicina pericolosamente a questo.
Infatti, se nel primo libro abbiamo apprezzato la trama, con questo aletiometro in grado di poterti predire il futuro se letto attentamente, il mistero della polvere e del legame con il proprio daimon, il tutto contornato da un leggero (o almeno per quanto ricordo) accenno alla religione, non possiamo dire altrettanto del secondo libro della trama.
"La Lama sottile" non solo presenta una trama risicata a pochi fatti cruciali, anche se con qualche personaggio in più, ma è fortemente incentrato sull'aspetto religioso, sul peccato originale e il collegamento con la polvere...

Lo stile di Pullman invece è sempre scorrevole e piacevole. La capacità e la facilità con la quale riesce, con pochi tratti a creare due mondi diversi, la Oxford di Lyra e quella moderna da cui proviene il nuovo coprotagonista Will.. Devo ammettere che questi universi paralleli mi hanno un po' ricordato la saga della Torre Nera di King, con queste porte che si aprono su tempi e mondi differenti, anche se qui abbiamo un coltello che fa squarci e apre finestre su un nuovo mondo.

Che dire infine, la curiosità per procedere con la lettura mi è rimasta e sicuramente leggerò anche l'ultimo libro, ma non ho alte aspettative.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
La lama sottile. Queste oscure materie 2014-04-18 08:00:18 F.Angeli
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
F.Angeli Opinione inserita da F.Angeli    18 Aprile, 2014
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

IL FANTASY E' ANCHE PER GLI ADULTI

Il sequel della bussola d'oro stavolta è ambientato nel nostro universo, e si aggiungerà un protagonista nella storia, un ragazzo di nome Will, che assieme a Lyra scoprirà un manufatto unico, la lama sottile, capace di aprire varchi tra mondi. L'avvio inizialmente in sordina sfocia poi in una serie di emozionanti avvenimenti, che vedrà interessati i personaggi principali della bussola d'oro, ovvero Serafina, Lee Scoresby, la signora Coulter e ovviamente Lyra. Stranamente non si saprà nulla di Lord Asriel, le cui intenzioni si verranno a sapere solo grazie ai dialoghi di altri personaggi. La lama sottile è una storia che incuriosisce e stimola il lettore alla riflessione. E' una dimostrazione che il fantasy non è un genere rivolto solo ai bambini e ai ragazzi: Queste Materie Oscure di Pullman possiede infiniti significati che vengono fuori dopo avere letto più volte i libri.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
La lama sottile. Queste oscure materie 2014-01-27 13:10:15 Yoshi
Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
Yoshi Opinione inserita da Yoshi    27 Gennaio, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Che fatica!

Mi farò odiare da tutti gli amanti di questo libro, ma grazie a dio non siamo tutti uguali e questa è la mia più sincera opinione.
Questo è il secondo libro della trilogia e devo dire che mi ha un po deluso.
Non è di facile lettura, un po macchinoso e spesso mi sono dovuta forzare, tanto che questo ha creato una sorta di resistenza inducendomi ad abbandonare il libro varie volte.
Giunta alla fine non ho pensato "Wow che figata" bensì "Per fortuna che l'ho finito".
La storia si svolge nel nostro mondo dove entra in scena Will, che sarà fondamentale quanto Lyra nella conclusione di questa storia.
Balzeranno da un mondo all'altro per proteggersi dai "grandi" perché i pericoli per questi due vengono da tutte le parti.
Verremo a conoscenza di altri personaggi interessanti, come per esempio la scienziata Malone che ho trovato molto carismatica e complessa allo stesso tempo.
Però per quanto riguarda tutto il resto, spesso mi sono domandata dove cavolo voleva andare a parare.
Non perché l'ho trovato banale ma perché era macchinoso, meno scorrevole del primo e sicuramente meno avvincente.
Dov'è finito Yorek? Che fine ha fatto la ragazza combattente? Dove diavolo è finita tutta l'avventura meravigliosa che ho vissuto nel primo?
Volatilizzata!
Non so come mai, ma l'entrata degli angeli in questo libro mi è parsa anche un po troppo... banale!
Non so se mi spiego.
Ho capito caro Pullman a chi vuoi fare la critica si.
Non ti preoccupare che anche senza gli Angeli era comprensibile.
Piena di personaggi, pieno di vicende che si incastrano e si mescolano fra loro, è stato come guardare una foto di "Dov'è Waldo" , dove ognuno ha il suo ruolo ma tutto è un po confuso e devi trovare l'ago nel pagliaio.
Un formicaio praticamente.
Ma d'altro canto si capisce che è il preludio alla guerra, quindi sono come i lampi in lontananza che preparano il cielo alla tempesta.
Spero vivamente che il terzo sia migliore altrimenti andrà a finire fra i Libri da scambiare al più presto!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore
La lama sottile. Queste oscure materie 2010-12-21 08:17:36 barbara78E
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
barbara78E Opinione inserita da barbara78E    21 Dicembre, 2010
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

secondo volume

Nel secondo libro della trilogia “Queste oscure materie”, di Pullman, entra in scena il secondo protagonista della saga: Will Parry. Il mondo di Will è il nostro, dove non esistono streghe od Orsi Corazzati, e il daimon è “dentro” alle persone e viene chiamato “coscienza”. Will ha una madre di cui deve occuparsi costantemente perché cade spesso in uno “stato confusionale”. Si trova costretto ad affidarla ad una sua ex insegnante di piano, quando si rende conto che non tutti i nemici della madre sono immaginari. Recupera una cartella appartenuta al padre scomparso molto tempo prima, e si reca ad Oxford. Grazie ad una gattina, scopre una “finestra” aperta su un altro mondo. La oltrepassa e qui incontra Lyra. Assieme alla ragazzina, entra in possesso di un coltello, la Lama Sottile, capace di aprire dei passaggi in mondi diversi. Salteranno da un mondo all’altro, aiutati dalla professoressa Malone, studiosa nel campo della coscienza e dell’ipotesi dell’esistenza di altri mondi, sempre alla ricerca della misteriosa origine della Polvere.
La traccia filosofica anche in questo secondo libro, è molto marcata, riproponendo temi come la manipolazione della coscienza e l’esistenza di mondi alternativi paralleli al nostro. L’avventura, anche in questa seconda parte, è coinvolgente, ricca di situazioni per niente scontate.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
La bussola d'oro
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
La lama sottile. Queste oscure materie 2010-04-12 20:06:35 piero70
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
piero70 Opinione inserita da piero70    12 Aprile, 2010
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il secondo

Naturale seguito de La bussola d'oro, questo libro ad una prima lettura si configura un po' più ostico.
Sia per l'improvviso cambio di scenario (i diversi "altri mondi"), sia per la comparsa dal nulla di due dei grandi protagonisti della saga. Will e Mary malone.
All'inizio si è un po' scombussolati, ci si sente un po' presi in giro. "Dove è finito Asriel? e la signora Coulter?" Voglio sapere di loro!
Invece piano piano, capisci che fa tutto parte del piano di Pullman. Ti fa vedere la cosa da un punto di vista diverso. Diventa un viaggio di maturazione. Sia Lyra che Will cresceranno a loro stessa insaputa durante questo libro, durante questo viaggio insieme, latori e protettori insieme della lama sottile.
Mary Malone appare poco è vero, ma sarà di vitale importanza poi nel terzo libro.
Cominciano a configurarsi maggiormente i rapporti di forza e si intravvede in lontananza dove vuole andare a parare il buon Pullman.
E' un classico "secondo libro di transizione" di una trilogia. Ripeto si legge meno bene del primo, ma è comunque un libro che ogni pagina che giri bestemmi mentalmente perchè sai che arrierai presto alla fine.
Da riuscire a portare a termine assolutamente

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La notte più lunga
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri