Narrativa straniera Fantasy Le quattro cose ultime
 

Le quattro cose ultime Le quattro cose ultime

Le quattro cose ultime

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


La trama e le recensioni di Le quattro cose ultime, romanzo di Paul Hoffman edito da Nord. Cale è tornato, pronto a obbedire al proprio destino: diventare la Mano Sinistra di Dio e redimere i peccati dell’umanità. Annientandola. Investito di un potere pressoché assoluto, Cale arruola i detenuti del Purgatorio, le carceri del Santuario dove sono rinchiusi i nemici dell’Unica Vera Fede, e li invia subito in battaglia: decine, centinaia, migliaia di uomini mandati consapevolmente al massacro come monito per il resto dell’esercito. Per i Redentori, è la prova della sua risolutezza e il primo passo verso la vittoria finale. Per lui, invece, è il primo passo verso la vendetta.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 7

Voto medio 
 
2.4
Stile 
 
3.4  (7)
Contenuto 
 
2.2  (7)
Piacevolezza 
 
2.0  (7)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Le quattro cose ultime 2013-03-03 15:16:24 Francesco Bellucci
Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
1.0
Francesco Bellucci Opinione inserita da Francesco Bellucci    03 Marzo, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una tegola di libro

Come si capisce dal titolo che ho dato a questa recensione questo libro è un MATTONE! pesa proprio come nella realtà e nemmeno mezzo chilo di bicarbonato e un buon grappino riesce a farmelo digerire.
Il primo libro di questa trilogia mi è piaciuto moltissimo (come si capisce dalla mia recensione), sempre attivo pieno di situazioni estreme, combattimenti, fughe e situazioni con tanta tensione. ma questo libro è una piaga. Non scorre e mi ha fatto sudare 7 camicie per finirlo soprattutto perchè per meta libro si parla di una benedetta guerra.
insomma, rispetto al primo questo libro è pesante, poco scorrevole però sicuramente comprerò anche l'ultimo perchè ormai voglio sapere come finirà.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
11
Segnala questa recensione ad un moderatore

Le quattro cose ultime 2012-07-12 22:35:56 JayT
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
JayT Opinione inserita da JayT    13 Luglio, 2012
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Mi aspettavo di più

La fine del primo capito mi aveva portato ad aspettare con ansia il secondo; tuttavia devo dire che rispetto alle mie aspettative questo libro non è stato affatto buono: La lettura è molto più lenta rispetto al primo, non fanno altro che contrapporsi battaglie che parlano esclusivamente di strategie, che ammetto di non aver capito tutte al 100% (ma alla fine la cosa che più mi interessava era se Cale perdeva o vinceva), e viaggi mentali di Bosco che rendevano il libro molto più noioso. Belle invece le ultime 10 pagine dove la lettura accelera all'improvviso fino alla fine quasi a dirti "fino a qua è stata una rottura ma il terzo capitolo spaccherà di brutto" ...
A parte le ultime pagine in questo libro non accade quasi nulla e non mi sarebbe difficile riassume tutta la trama in un paio di righe.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
La mano sinistra di Dio
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
Le quattro cose ultime 2012-02-26 11:48:30 Daniele
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
Opinione inserita da Daniele    26 Febbraio, 2012

Dispiaciuto dalle aspettative

Rispetto al precedente capitolo della trilogia, che faceva filare la lettura come se niente fosse, quest'ultimo è molto più lento e noioso in certi punti...molti intrecci di situazioni che a volte creano confusioni e fanno perdere il filo della trama principale e ti rendono faticoso arrivare alla fine...
Da segnalare qualche termine un tantino volgare (soprattutto la filastrocca che caratterizzaa i Laconi) dato che il libro è consigliato per tutte le età.
Inoltre secondo me è passato troppo tempo dalla precedente pubblicazione e non nascondo che qualche particolare non me lo ricordavo e sono dovuto andare a rileggermelo nel precedente libro.
Vedremo se Hoffman riuscirà a concludere in bellezza anche perche ormai mi sento obbligato a leggere il terzo capitolo...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Consigliato a chi ha letto...
Solo ed esclusivamente il precedente capitolo...
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
Le quattro cose ultime 2012-01-25 16:35:09 paolo
Voto medio 
 
1.3
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
Opinione inserita da paolo    25 Gennaio, 2012

Una lotta riuscire ad arrivare alla fine

Troppe pagine di inutili descrizioni di battaglie stile medioevale (a chi piace il genere molto meglio un romanzo di Ken Follet), la trama è sparita in complotti, alleanze, amicizie di cui è molto facile perdere il filo. Azione, dinamismo e dialoghi poco o niente. Una fatica arrivare alla fine e non vi nascondo che ho pure saltato qualche pagina.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Consigliato a chi ha letto...
a chi soffre d'insonnia, con questo la noia ti prende di sicuro!
Trovi utile questa opinione? 
41
Segnala questa recensione ad un moderatore
Le quattro cose ultime 2012-01-20 10:04:07 ilardo
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
2.0
ilardo Opinione inserita da ilardo    20 Gennaio, 2012
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

le quattro cose utili...

eh si, come molti credo, sono stato anch'io un tantino "illuso" dalla descrizione presente in copertina e dalla copertina stessa.
assegno comunque un 5 allo stile che, nonostante sia piuttosto audace e fine ad un ristrettissimo target, devo ammettere che è molto personale, raffinato ed elegante, totalmente distante dal romanzo contemporaneo. spicca sicuramente per innovazione uno stile che però non trova riscontro nel contenuto, che giudicherei fine a sé stesso. ne risulta dunque un mattoncino dal tema epico, talvolta addobbato da modernismi simpatici. nel complesso, una lettura incostante.
questo è solo un parere da non-amante del genere. ecco, direi che per gustarlo a pieno bisognerebbe apprezzarne appunto il genere.

attendo calorosamente un nuovo "manoscritto" del buon Paul, sempre che esso approdi in altri continenti...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Consigliato a chi ha letto...
mano sinistra di dio
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
Le quattro cose ultime 2011-12-19 18:45:19 Robbie
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
Robbie Opinione inserita da Robbie    19 Dicembre, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Quattro cose ultime...ma proprio ultime, ultime...

Seguito della “Mano sinistra di Dio”, mi è purtroppo piaciuto ancora meno del primo libro della trilogia.

Ancora meno interessante, con lunghe descrizioni sulle cospirazioni dei Redentori, che però dopo un po' annoiano, scontri e battaglie senza approfondire le emozioni dei combattenti, inesistenti le sensazioni delle parti avverse per lo scontro decisivo, sembra quasi l'esposizione a tavolino di una battaglia del passato da parte di uno storico....disposizioni delle armate, elementi che hanno portato alla vittoria o alla catastrofe, conseguenze della vittoria.

Non mi è piaciuto l'utilizzo di termini volgari, di cui si poteva fare tranquillamente a meno (addirittura una filastrocca pessima) ed anche la commistione tra elementi del mondo reale ed elementi del mondo fantastico. Errori quà e là di traduzione.

A questo punto mi toccherà leggere anche il terzo e ultimo capitolo della trilogia, ma più per curiosità, per vedere l'epilogo dell'intera vicenda, che per un vero grande piacere della lettura...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Consigliato a chi ha letto...
Esclusivamente a chi ha letto il primo libro "La mano sinistra di Dio"
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
Le quattro cose ultime 2011-11-01 00:04:26 Paola Cage
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Paola Cage Opinione inserita da Paola Cage    01 Novembre, 2011
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

un nuovo incipit eccellente ...ma

Allora che dirvi delle 4 cose ultime ... che come al solito aprendo il libro e leggendo il trafiletto e l'incipit si rimane affascinati ... per poi venire investiti da una terribile doccia fredda proseguendo la lettura. Ammentto che l'unica cosa che mi ha portato a continuare la lettura è stata la mia curiosità e l'affetto che provo per il personaggio di Thomas Cale. Lasciamo perdere che per almeno 10-15 pagine sembra di leggere harry potter ed un riassunto mal riuscito del libro. Lasciando perdere la banalità risultato della relazione tra Thomas ed Arabel. Lasciando perdere che all'improvviso Thomas Cale a causa degli eventi si trova a guidare 300 reietti contro il potere ... il libro è abbastanza scorrevole con i soliti salti di trama una lettura piacevole per chi si avvicina per la prima volta al questo genere che non ha nulla a che vedere con il Fantasy e ci tengo a sottolinearlo. Non lo consiglierei a lettori attenti ed in cerca di personaggi complessi ed elaborati. Diciamo che sarebbe un bel copione e basta ... insomma una buona fiction dove sesso, sangue ed azione si mescolano senza mai essere troppo specifici ma superficiali.
Anche in questo volume la tensione creata nei primi capitoli si perde sul finale. Da un libro di mezzo me lo posso pure aspettare. Vediamo come si conclude questa vicenda.

In sostanza il libro mi è piacciucchiato tra il serio ed il faceto senza spingere troppo in nessuna delle due direzioni e per una saga che è stata catalogata come un successo mondiale è davvero poco ... diciamo che se non fosse un famoso sceneggiatore nessuno lo avrebbe calcolato?

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
la mano sinistra di Dio
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La notte più lunga
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri