Narrativa straniera Fantasy Rebel. Il tradimento
 

Rebel. Il tradimento Rebel. Il tradimento

Rebel. Il tradimento

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


Amani, ormai consapevole dei poteri sovrannaturali ereditati dal padre, si è unita alle forze della resistenza in lotta contro il Sultano. Gli scontri stanno sfuggendo al controllo del principe Ahmed per evolvere verso una guerra che i ribelli non sono ancora pronti a vincere: quando in una remota città del deserto la filosofia della ribellione viene usata per giustificare un massacro, anche tra i seguaci di Ahmed scoppiano i primi profondi contrasti. Segreti e antichi rancori familiari, agguati, tradimenti, un susseguirsi di colpi di scena in un mondo in cui nulla è ciò che sembra: Amani arriverà a chiedersi se davvero il Sultano è un tiranno, come lo dipingono i ribelli, e non invece un sovrano che cerca disperatamente di difendere il paese che ama dall'invasione di un nemico straniero. Un mondo di passioni intense dove i padri sono pronti a uccidere i propri figli, ma anche dove l'amore è ardente come il deserto.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Rebel. Il tradimento 2017-08-30 10:30:49 Mian88
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Mian88 Opinione inserita da Mian88    30 Agosto, 2017
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Bentornata Amani..

Secondo capitolo delle avventure, “Rebel. Il tradimento” si dimostra essere sin dalle prime battute un piacevole seguito del primo episodio delle medesime. In questo nuovo racconto ritroviamo non solo Amani, Jin (anche se la sua presenza è nettamente inferiore rispetto che a “Rebel. Il deserto in fiamme”), Ahmed, Imin, Shazad e tutti gli altri protagonisti a cui siamo stati abituati dall’autrice, ma anche nuovi interessanti personaggi atti a qualificare ulteriormente le vicende. In particolare, a causa di uno stratagemma utilizzato a danno della nostra eroina, faremo conoscenza del Sultano, entreremo nel suo palazzo e, nel discorrere degli eventi, assaporeremo usanze, costumi, strategie e battaglie perfettamente articolate e bilanciate tra loro. Sarà possibile, cioè, assistere anche all’altro piatto della bilancia, il fronte di opposto di lotta rispetto a quello del principe ribelle e da qui, valuteremo anche i dubbi legittimi nutriti dal “bandito dagli occhi blu”.
Il tutto, attraverso un linguaggio semplice, non troppo impegnativo, ma non per questo banale. La storia non pecca di convenzionalità, riesce cioè, a ben svilupparsi, incuriosendo il lettore che, pagina dopo pagina, è invogliato ad andare avanti. Non mancano, seppur si facciano desiderare, nemmeno i momenti romantici tra Amani e Jim, due giovani così opposti eppure così uguali, due ragazzi indissolubilmente legati... Leggermente lento, forse, a partire. Ma questo dipende anche dall’umore – mio in particolare – che non era congeniale al genere all’atto di conoscenza dello stesso.
In conclusione; “Rebel. Il tradimento” si dimostra essere un fantasy ben riuscito, una degna conferma della buona impostazione già data con il precedente volume, nonché un elaborato adatto al pubblico più giovane che più adulto purché quest’ultimo sia alla ricerca di un testo con cui trascorrere qualche ora lieta e non particolarmente impegnativo. Decisamente degno di apprezzamento il carattere di assoluta assenza di qualsivoglia volgarità sia dal punto di vista linguistico che vicissitudinale.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli affamati e i sazi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Pietro e Paolo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Macchine come me
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il silenzio delle ragazze
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Il grande romanzo dei Vangeli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dodici rose a Settembre
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La ragazza che doveva morire. Millennium 6
Valutazione Utenti
 
2.8 (2)
The chain
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La parata
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Possiamo salvare il mondo, prima di cena
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri