Narrativa straniera Fantasy Red Rising. Il canto proibito
 

Red Rising. Il canto proibito Red Rising. Il canto proibito

Red Rising. Il canto proibito

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice


Scott Sigler Darrow ha sedici anni, vive su Marte ed è uno dei Rossi. La casta più bassa, minatori condannati a scavare nelle profondità del pianeta a temperature intollerabili, rischiando ogni giorno la propria vita. Ma Darrow sa di farlo per rendere abitabile la superficie di Marte, per dare una terra alle nuove generazioni. E a ripagarlo dei sacrifici c'è l'amore per Eo, bellissima e idealista. Finché un giorno i due innamorati sono sorpresi a baciarsi in un luogo dove non avrebbero dovuto, sono processati e condannati da un giudice appartenente alla casta degli Oro, la classe dominante. E mentre Eo riceve le frustate di punizione, la sua voce si scioglie in un canto dolcissimo, un canto proibito di rivolta e speranza, lo stesso canto che era costato la vita al padre di Darrow. E ora costerà la vita a Eo. Così inizia "Red Rising", paragonato immediatamente alle massime espressioni del romanzo fantasy contemporaneo. Apprezzato con slancio dai lettori, oggi "Red Rising" ha conquistato i primi posti nelle classifiche del "New York Times" e il suo fascino drammatico e avventuroso ha convinto il regista Marc Forster (World War Z, 2013) a girarne la versione cinematografica (Universal Pictures). Accanto ai grandi nomi di George R.R. Martin, Suzanne Collins e Joe Abercrombie, Pierce Brown ha firmato una saga appassionante, un debutto difficile da dimenticare.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
1.3
Stile 
 
1.0  (1)
Contenuto 
 
2.0  (1)
Piacevolezza 
 
1.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Red Rising. Il canto proibito 2017-03-22 10:59:02 Mian88
Voto medio 
 
1.3
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
1.0
Mian88 Opinione inserita da Mian88    22 Marzo, 2017
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sopravvalutatamente sopravvalutato.

Marte. Un futuro indefinito. Il sedicenne Darrow è un rosso e come tale riveste il ruolo di minatore.
I rossi sono infatti la classe più bassa della società e pertanto sono condannati a scavare, in condizioni disumane, nelle profondità del pianeta, onde garantire al resto degli abitanti un futuro dignitoso e migliore. Il giovane, innamorato della moglie quindicenne Eo, idealista dai tratti idilliaci, è tenace e forte; è un ragazzo divenuto uomo troppo presto e che a causa del sacrificio dell’amata, si ritroverà, a mettersi contro quel sistema a cui mai avrebbe pensato di opporsi. Di fatto la società in cui i protagonisti vivono è delineata secondo il classico schema della suddivisione in caste, caste dalle quali è impossibile distaccarsi, caste vincolanti e imprescindibili.
Che dire, i presupposti per la realizzazione di un elaborato piacevole e solido ci sarebbero tutti se, nel concreto, questo non celasse dietro la superficie un mix di altre opere contemporanee già note al grande pubblico. Se amate il genere distopico, o se anche lo conoscete in minima parte, non potrete non notare quelle innegabili somiglianze con saghe quali “Hunger Games”, “Divergent”, “The giver” ma anche riferimenti, diretti o indiretti, a grandi classici della storia della fantascienza e della letteratura quali, tra i tanti, “Cronache marziane” di Ray Bradbury. Capirete dunque, come sia impossibile, a fronte dei grandi cori che ne hanno invocato la bellezza e la genialità, definire “Red Rising. Il canto proibito” uno scritto originale, e persino capace di rinnovare interamente il genere distopico. Ma se ancora ancora, su questo carattere è possibile passare sopra perché, come anzidetto, le premesse per una buona riuscita ci sono, gli scontri e le guerre non mancano così come non è assente il carattere dell’amore, ciò che sinceramente lascia perplessi e fa titubare, è il lessico adottato.
Lo stile presente risulta essere oltremodo basico: periodi brevissimi, disconnessi, narrati in prima persona, al tempo verbale del presente e privi di qualsivoglia minima descrizione dei luoghi si connubiano all’utilizzo spropositato di vocaboli gergali, certamente non eruditi, ed all’assenza di qualsivoglia caratterizzazione dei personaggi che risultano sfuggenti, impalpabili. Che la responsabilità sia da attribuire alla traduzione, che la responsabilità sia da rinvenire del target di età cui l’opera è destinata, resterà sempre un mistero, sta di fatto che sommando il tutto, è oggettivamente arduo proseguire nella conoscenza degli avvenimenti.
Come premesso, le basi, le fondamenta, nonostante le similarità, ci sarebbero tutte, ma come farsi rapire quando la storia è priva di un filo conduttore vero e proprio? Come essere catturati dalle vicende quando la sensazione del lettore è quella di trovarsi di fronte ad un vetro che lo separa dall’universo descritto? Come lasciarsi incantare quando la storia principale viene offuscata, quasi dimenticata, dal susseguirsi di una serie di esasperanti combattimenti e dialoghi minimi ed irreali?
In conclusione; un elaborato sopravvalutato che ha si una buona idea di partenza che però non viene sviluppata adeguatamente. Acerbo, anoressico, asettico.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Cuori fanatici. Amore e ragione
Valutazione Redazione QLibri
 
1.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Certe fortune
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'isola dell'abbandono
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I nomi epiceni
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Elevation
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sospettato
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Fedeltà
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
2.3 (3)
Noi siamo tempesta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Morto che cammina
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
La prigione della monaca senza volto
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bianco letale
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri