12 anni schiavo 12 anni schiavo

12 anni schiavo

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Solomon Northup, un uomo nato libero, fu rapito a Washington nel 1841, e fatto schiavo per dodici, interminabili anni. In queste memorie, pubblicate per la prima volta nel 1853, troviamo tutta la sua storia: mentre si trovava a Washington con due sconosciuti che gli avevano proposto un ingaggio come violinista, venne assalito nel cuore della notte, drogato, legato e trascinato al mercato degli schiavi. Lì fu subito minacciato: se avesse rivelato di essere nato libero, sarebbe stato ucciso. Iniziarono così dodici anni di schiavitù, di violenze, brutalità e sofferenze senza fine. Solomon capì che gli schiavi valevano meno del bestiame: potevano essere picchiati, costretti a lavori massacranti, potevano morire nella completa indifferenza. Lui stesso venne assalito con un’ascia, minacciato di morte, fu costretto a uccidere per salvarsi. Poté vivere sulla sua pelle una delle pagine più nere della storia d’America, la piaga nascosta dietro la splendente vetrina del Paese che cresceva e abbatteva ogni confine. Poi, al culmine della disperazione, Northup incontrò un bianco completamente diverso dagli altri. A lui Solomon affidò una lettera indirizzata a sua moglie e da quel momento tutto cambiò.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
3.1
Stile 
 
2.5  (2)
Contenuto 
 
4.0  (2)
Piacevolezza 
 
3.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
12 anni schiavo 2020-10-16 12:27:01 Primrose
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Primrose Opinione inserita da Primrose    16 Ottobre, 2020
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Dolorosamente reale

Solomon Northup è un afroamericano come tanti, marito e padre di famiglia appassionato di musica; una vita semplice che procede serenamente fino a quando due sconosciuti riescono ad avvicinarlo proponendogli un ingaggio come musicista. Solomon viene drogato e la mattina successiva si risveglia in catene. Inizia così la sua disavventura. Viene trascinato al mercato degli schiavi e minacciato di morte qualora avesse rivelato la sua condizione di uomo libero. E’ così che Solomon lascia il posto al Plett, uno schiavo privato di ogni diritto persino quello di avere un passato. Paura e speranza si alternano come anelli di una catena, la stessa che imprigiona polsi e caviglie di miliardi di uomini come lui. Una storia tragicamente assurda eppure dolorosamente reale. Solomon ci rende partecipi di questa ingiustizia e attraverso il suo sguardo assistiamo a una delle più grandi iniquità che gli uomini stessi hanno inflitto ai loro simili. Il dolore di partecipare impotenti alla sofferenza dei propri compagni di sventura, la disperazione di non vedere davanti a se alcun futuro, l’angoscia di sentire una donna supplicare perché le venga tolta la vita. Questa è forse umanità? Giudicate voi e chiedetevi se ci sia un limite alla crudeltà. Se la libertà e la dignità di un nostro fratello possa essere talmente insignificante e precaria da essere sminuita e dismessa come un vecchio abito. Schiavitù e libertà si alternano e si intrecciano e ci ricordano che tutto ciò che per noi ora appare scontato e dovuto è in realtà il frutto delle lotte e della sofferenza di uomini coraggiosi come Solomon. In uno scenario così desolante essere padroni di noi stessi è il dono più grande che possiamo vantare di aver ricevuto.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore
12 anni schiavo 2017-10-08 13:44:54 Paola75
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
2.0
Paola75 Opinione inserita da Paola75    08 Ottobre, 2017
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

NON RENDE

Solomon Northup racconta la sua esperienza da uomo libero a schiavo. Ingannato da due sconosciuti, i quali promettendogli un offerta di lavoro come musicista in un circo partono per New York e di lì i due uomini lo convincono ad andare a Washington offrendogli un generoso stipendio.
Fu così che avvelenato e in seguito picchiato per impedirgli di rivelare di essere un uomo libero, si ritrovò sul mercato degli schiavi e di li incominciano le sue vicissitudini da padrone a padrone lottando sia per la sua sopravvivenza che per la sua dignità.
La sua storia, un dramma per la società del XVIII e del XIX secolo, in America del sud era legale il traffico di essere umani: uomini, donne e bambini provenienti dall'Africa venivano acquistati e venduti all'uomo bianco per essere utilizzati nelle piantagioni di caffe, cotone ecc. lavorando 15/16 ore al giorno senza una paga sotto sorveglianza di supervisori e a volte frustati o addirittura uccisi se non producevano o non rispettavano le regole.
A mio parere la sua autobiografia ha tutte le potenzialità per essere un capolavoro ma il romanzo non rende è descritto sottoforma di cronaca, fredda e distaccata, i personaggi non conquistano e non trasmette nessun tipo di emozione: dolore o sofferenza contro questa piaga sociale, inoltre ho trovato abbastanza noiose le descrizioni delle coltivazioni; mio malgrado ho dovuto abbandonarlo, cosa che difficilmente faccio, poichè la lettura non mi concentrava e mi tediava.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

I delitti della salina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'altra donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il teatro dei sogni
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cose che succedono la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Midnight sun
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jane va a nord
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una grande storia d'amore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Proprio come te
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Il mantello
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Croce del Sud
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri