Le inseparabili Le inseparabili

Le inseparabili

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

"Le inseparabili", che viene pubblicato in contemporanea con la Francia da Ponte alle Grazie e dunque in prima mondiale, è il racconto romanzato della straordinaria amicizia tra Simone de Beauvoir e Zaza (Elisabeth) Lacoin, dal loro incontro a scuola, nel pieno della Prima guerra mondiale, alla morte di Zaza nel 1929. La narratrice Sylvie/Simone è immediatamente sedotta da Andrée/Zaza, bambina intelligente e ribelle: le due diverranno inseparabili , nonostante l'ostilità della famiglia di Andrée, un clan ultracattolico dalle tradizioni rigidissime. Ma se l'amicizia riuscirà a sottrarsi all'ambiente oppressivo in cui Andrée è costretta, lo stesso non varrà per la ragazza, schiacciata dall'annullamento dell'individualità che le è richiesto. Così la commovente storia di un'amicizia è anche una denuncia nei confronti di una società bigotta e ipocrita, incapace di accettare ciò che sfugge alla sua gretta meschineria. Simone de Beauvoir scrisse Le inseparabili nel 1954 e, pur avendo deciso di non pubblicarlo, conservò il manoscritto. Oggi, finalmente ritrovato, è una grande scoperta letteraria: sebbene Sylvie/Simone tenda nel racconto ad annullarsi nell'amica, emerge chiaramente il suo percorso, divergente, che le permetterà non solo di salvarsi, ma anche di diventare una figura fondamentale nella storia dell'emancipazione femminile nel Novecento.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Le inseparabili 2022-11-03 10:39:39 Mario Inisi
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Mario Inisi Opinione inserita da Mario Inisi    03 Novembre, 2022
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'Amore prima della caduta

Questo romanzo è profondamente autobiografico e ci mostra una Simone molto diversa da come la conosciamo e ci spiega come è nata l'altra Simone. Le inseparabili racconta l' amicizia tra Simone e Zaza (Andrè nel romanzo), un'amicizia dolce, assoluta, fortissima, di un amore totalmente disinteressato da parte di Simone. Zaza intelligentissima, brillante, apparentemente ribelle è in realtà succube della famiglia e soprattutto della madre, il cui amore desidera sopra ogni cosa. La madre è una figura terribile, manipolatrice, utilizza il potere che le deriva dall'amore delle figlie, per decidere arbitrariamente delle loro vite. Andrè si innamora perdutamente di un amico di Sylvie, ma la madre decide che non potrà rivederlo a meno che non ci sia un fidanzamento ufficiale. In caso contrario dovrà partire. Simone-Sylvie cerca di salvare Zaza dalla famiglia e dalla partenza ma non riesce, Io credo che alla fine lei stessa abbia pensato che la partenza poteva essere per l'amica un'opportunità per sganciarsi dalla famiglia e anche per ripensare bene il futuro matrimonio con un uomo intelligente sì, ma di vedute ristrette. Quello che Simone non dice lo possiamo immaginare, come possiamo sentire il peso del senso di colpa per non avere impedito il corso delle cose. In questo romanzo la vediamo atea, ma non lontana dalla religione. A fine romanzo, immagino che il suo atteggiamento debba essere cambiato. Non più atea ma in guerra aperta con Dio. Ho sempre immaginato che Sartre avesse avuto un'influenza negativa su di lei, ma ora dopo questa lettura credo che lo strappo sia stato diverso, non intellettuale ma del cuore. Nelle pagine del romanzo Simone-Sylvie vive in una specie di paradiso dell'infanzia, in un mondo puro e bellissimo, come lo è questa amicizia.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Quel tipo di ragazza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La casa delle luci
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non aprite quella morta
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Infanzia
Nuoto libero
Gli anni
Le inseparabili
Abbandono
Chiamate la levatrice
Un pollastro a Hollywood
Fuga da Bisanzio
Operatori e cose
Voglio sappiate che ci siamo ancora
Niente paura
Greenlights
Ad occhi aperti
Un'autobiografia involontaria
La mia vita con i gatti
Sotto la falce