Narrativa straniera Romanzi autobiografici A piedi scalzi nel kibbutz
 

A piedi scalzi nel kibbutz A piedi scalzi nel kibbutz

A piedi scalzi nel kibbutz

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Inverno 1944, nel ghetto di Damasco gli oltraggi antisemiti si fanno ogni giorno più violenti. Nottetempo i giovani ebrei fuggono verso la Palestina. La piccola, gioiosa Tune viene affidata dalla madre alla figlia maggiore perchè la porti con sé. Se la strappa dalle braccia, ma non dal cuore, ed è con quella immagine che la bambina approda in un kibbutz dove verrà separata anche dalla sorella. E' sola, spaurita, ferita dalla Storia. Ha cambiato nome per non rivelare il suo stato di clandestina: adesso si chiama Masal. Ma la sua natura resta solare. Qualcuno le regala una piccola bambola la cui testa è rotta, e lei le si dedica con tutto l'amore di cui è capace: forse è lì, il palesarsi precoce di una vocazione. Nel kibbutz si sperimentano sistemi educativi liberi e collettivi; e piano piano Masal li assume, concededosi alla sua vitalità. Si occupa dei bambini, si arruola nel'esercito, si innamora.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
2.0  (1)
Piacevolezza 
 
2.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
A piedi scalzi nel kibbutz 2016-05-08 12:37:11 sonia fascendini
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
sonia fascendini Opinione inserita da sonia fascendini    08 Mag, 2016
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Tune Vs Masal

Siamo a Damasco, nella prima metà del secolo scorso. Una famiglia di ebrei vive nel ghetto. Un mondo in un certo senso protetto, isolato soprattutto per i più piccoli. Tune, una delle piccole di casa ci racconta la sua vita fino ai cinque anni con una madre di quelle che mettono i figli davanti a tutto e quasi si annientano per il loro bene. A cinque anni, all'improvviso viene gettata dalla madre nelle braccia della sorella adolescente e con lei fugge verso la Palestina. Nuovo mondo, nuove regole, lingua e nuovo nome. Masal cresce tra un tipo diverso di ebrei, coltiva nuovi affetti e pone le basi per quello che sarà da adulta. Sperimenta la promisquità, l'esercito, il matrimonio e la vita in Italia.
Abbastanza piacevoli le pagine che ci raccontano della bambina Tune-Masal con descrizioni di vita vissuta, incursioni nei sentimenti e labili accenni alla situazione politica e sociale in cui è cresciuto lo stato palestinese. Piuttosto inconsistente la parte in cui la donna adulta arriva in Italia, cresce i suoi figli e si costruisce una professione. Liste di amici noti, accenno ad alcuni casi di bambini da lei seguiti come psicoterapeuta ed elogi alla propria bravura nel farsi amare dai piccoli pazienti e dalle loro famiglie.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.4 (2)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri