Narrativa straniera Romanzi autobiografici In tutto c'è stata bellezza
 

In tutto c'è stata bellezza In tutto c'è stata bellezza

In tutto c'è stata bellezza

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

«Ci farebbe bene scrivere delle nostre famiglie, senza nessuna finzione, senza romanzare. Solo raccontando ciò che è successo, o ciò che crediamo sia successo.» Animato da questa convinzione, Manuel Vilas intreccia con una voce coraggiosa, disincantata, a tratti poetica, il racconto intimo di una vita sullo sfondo degli ultimi decenni di storia spagnola. Allo stesso tempo figlio e padre, Vilas celebra la presenza costante e sotterranea di chi non c'è più, il passato che riemerge a fatica dai ricordi, la lotta per la sopravvivenza che lega indissolubilmente le generazioni. Una narrazione che sottolinea l'umana fragilità, le inevitabili sconfitte, ma anche la nostra forza unica, l'inesauribile capacità di rialzarci e andare avanti, persino quando tutto sembra essere crollato. Perché i legami con la famiglia, con chi ci ha amato, continuano a sostenerci e a definirci, anche quando sono apparentemente allentati o interrotti. E proprio quei legami ci permettono di vedere, a distanza di tempo, che in tutto c'è stata bellezza: in molti gesti quotidiani e anche nelle parole non dette, nell'affetto trattenuto, inconfessato, a cui non possiamo fare a meno di credere e di aggrapparci.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (2)
Contenuto 
 
4.0  (2)
Piacevolezza 
 
4.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
In tutto c'è stata bellezza 2020-01-19 20:59:24 Pelizzari
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    19 Gennaio, 2020
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Bach e Wagner

Racconto autobiografico che racconta, a frammenti, la storia di una famiglia, dove ad ogni persona è stato attribuito come pseudonimo il nome di un musicista. Perché i dolori della vita vanno affrontati. Perché anche i nostri morti devono diventare musica e bellezza. Perché con loro abbiamo condiviso la vita e siamo pieni dei loro ricordi. In un momento in cui tutto ciò che parla di questo argomento mi suscita dentro emozioni profonde, devo dire che questo libro mi ha lasciato comunque un senso di angoscia, perché la morte, in tutte le sue forme, è una presenza continua, in ogni pagina, in ogni pensiero, in ogni particolare. Anche se l’intento dell’autore era sicuramente quello, attraverso essa, di celebrare la cascata della vita. Lo stile è segmentato. Capitoli brevi. Ricordi chiari. Ricordi nebulosi. Un senso di solitudine diffuso. La mancanza di un padre e di una madre che segna ogni giorno. Il colore giallo che sembra quasi un tormentone e che fa da sfondo anche alla copertina.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
In tutto c'è stata bellezza 2019-05-30 22:45:03 Valerio
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Valerio    31 Mag, 2019

Sempre sorprendente

È scritto divinamente. È un estraneo che ti prende per mano e ti fa sentire le cose come lui le sente. E succede di identificarsi. Tutto il mondo oggi gira contro questi sentimenti. Ma Vilas ha la potenza di far girare il mondo al contrario e farti fermare su cose e persone che possiamo fingere di non vedere ma... da soli, la notte... tutto si sente chiaramente. Grazie Vilas

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Garcia Marque, Neruda, Pessoa...
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il vizio della solitudine
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'uomo del porto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Urla sempre, primavera
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vino dei morti
Valutazione Redazione QLibri
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
E verrà un altro inverno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La rinnegata
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Alabama
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
A grandezza naturale
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto la cenere
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sanguina ancora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il gioco della notte
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Hozuki
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri