Poesia Poesia straniera Memoriale di Isla Negra
 

Memoriale di Isla Negra Memoriale di Isla Negra

Memoriale di Isla Negra

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Non certo un libro di memorie o un punto finale dell' attività creativa di Neruda, ma semmai la testimonianza di una vita inquieta e piena. Attraverso l'evocazione, la critica e il trasporto lirico, il Memoriale di Isla Negra, apparso per la prima volta nel 1964, va ad integrare quell'immagine di poeta 'civile' resa celebre in tutto il mondo dal 'Canto generale'.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Memoriale di Isla Negra 2012-04-13 15:16:13 Pelizzari
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    13 Aprile, 2012
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il lato più umano

Questo volume è stato scritto nel 1964 e si compone di 5 libri: "Dove nasce la pioggia", "La luna nel labirinto", "Il fuoco crudele", "Il cacciatore di radici", "Sonata critica". Questi 5 libri costituiscono le tappe dell'evoluzione nerudiana, ovvero del bilancio che il poeta fa della propria esistenza. In questi versi si impara a conoscere il Neruda più intimo e quindi il lato più personale e privato di quel poeta "civile" fra i più grandi della nostra epoca. L'immagine più conosciuta e più celebre si va quindi ad integrare con tanti tasselli, ricostruendo, pur nella molteplice personalità di un uomo, una figura completa, nella sua unità, ed una voce davvero singolare del nostro tempo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Gli ultimi giorni di quiete
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dimmi che non può finire
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
I delitti della salina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tempi duri
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La seconda spada. Una storia di maggio
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desideri deviati. Amore e ragione
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
L'altra donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La morte è il mio mestiere
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Il teatro dei sogni
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cose che succedono la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Midnight sun
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jane va a nord
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri