Dettagli Recensione

 
Sei passeggiate nei boschi narrativi
 
Sei passeggiate nei boschi narrativi 2016-05-16 16:34:33 Belmi
Voto medio 
 
4.6
Stile 
 
5.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Belmi Opinione inserita da Belmi    16 Mag, 2016
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

A lezione con Eco

“Sei passeggiate nei boschi narrativi” è il resoconto dei sei interventi tenuti da Eco, nel 1992-1993, in occasione delle Norton Lectures, all’Harvard University.

Questo libro quindi va letto con la cognizione di seguire una vera lezione di Eco e avere ancora la possibilità di “ascoltare” il grande scrittore. Sentirsi allievi di Eco può essere una bellissima esperienza, il tutto è aiutato oltre che dalla suddivisione in lezioni, anche dal supporto di alcuni grafici e immagini che rendono così bene il mondo universitario.

Per le sei lezioni, Eco aveva scelto un tema molto particolare, legato al lettore e all’esperienza della lettura. Si avvale del “bosco” e lo definisce come:

“Un bosco è, per usare una metafora di Borges, un giardino dai sentieri che si biforcano. Anche quando in un bosco non ci sono sentieri tracciati, ciascuno può tracciare il proprio percorso decidendo di procedere a destra o a sinistra di un certo albero e così via, facendo una scelta a ogni albero che incontra. In un testo narrativo il lettore è costretto a ogni momento a compiere una scelta”.

Eco presenta il lettore e lo suddivide in più categorie fra cui il “lettore modello” e il “lettore empirico”. Racconta e si racconta, analizzando molti testi, in particolare quello di “Sylvie. Souvenirs du Valois” di Nerval di cui consiglio la lettura prima di questo saggio.

Dalle sue parole si evince di come l’autore abbia sempre rispettato il suo lettore e di come lo vedesse una parte integrante dell’opera “Del resto, come ho già scritto, ogni testo è una macchina pigra che chiede al lettore di fare parte del proprio lavoro”. Un altro tema molto importante e trattato nelle sue lezioni è il rapporto tra finzione e realtà, comprensibile con diversi esempi davvero curiosi.

Per terminare e far capire che grande uomo era (e che vanto per noi italiani) vi lascio con questa frase:

“Quando mi chiedono quale libro porterei con me sull’isola deserta, rispondo: “L’elenco telefonico; con tutti quei personaggi potrei inventare storie infinite””.

Buona lettura!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
170
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

4 risultati - visualizzati 1 - 4
Ordina 
Ciao.
Lo sto leggendo. Farò sapere.
In risposta ad un precedente commento
Belmi
17 Mag, 2016
Segnala questo commento ad un moderatore
Allora aspetto, sono curiosa di sapere le tue impressioni.
Ottimo consiglio di lettura. Di Eco ho letto "Sulla letteratura" e mi è piaciuto molto.
In risposta ad un precedente commento
Belmi
18 Mag, 2016
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Rollo, a breve spero di leggere anche le sei lezioni di Calvino. Di Eco ho letto altri saggi, tutti sempre interessanti.
Ciao
Fede
4 risultati - visualizzati 1 - 4

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.4 (2)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri