Dettagli Recensione

 
Lo Hobbit
 
Lo Hobbit 2014-06-16 16:12:14 Mr. A
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Mr. A Opinione inserita da Mr. A    16 Giugno, 2014
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il prequel del signore degli anelli

Dopo aver letto e riletto Lo Hobbit numerose volte, voglio scrivere la mia opinione dopo lo straziante bombardamento mediatico a cui questo libro è stato sottoposto dopo l'uscita dei film.

Premessa: so che molti hanno preso in mano il libro solo sopo aver visto il film, vi do uno spassionato consiglio DIMENTICATE IL FILM !

Ne "Lo Hobbit" viene narrata la storia della terra di mezzo prima degli avvenimenti descritti nel signore degli anelli. E' una limpida sera quando il signor Bilbo Baggins (un hobbit che odia le avventure) di casa Baggins si appresta a godersi in tutta tranquillità la sua cena, quando d'improvviso gli si presentano ben 13 nani affamati, con lunghe barbe e uno stregone con l'abito grigio e un vecchio bastone, e gli dicono che deve prepararsi ad un'avventura per la terra di mezzo. La loro missione è di recuperare un immenso tesoro posto nel cuore della Montagna Solitaria sorvegliato dal vecchio e feroce drago Smaug, distante molte e molte miglia dalla sua Casa Hobbit. Mille pericoli lo attendono, Troll, orchi,draghi ed elfi ma anche una creatura nascosta nella montagna, una creatura che un tempo non era molto diversa da un hobbit e che nasconde con lei un inestimabile tesoro. E' destino di Bilbo quello di trovarlo, colui che possiede l'anello ha il potere di cambiare le sorti del mondo intero...

con questo tono va letto "Lo Hobbit", con un tono fiabesco perché è appunto una fiaba pensata per scatenare la fantasia dei bambini e di catapultarli in un mondo tutto loro. Scritto nel 1937 venne annunciato come ""la più piacevole storia del suo genere dai tempi di The Crock of Gold" e ben presto il grande genio di Tolkien venne notato anche dagli adulti. Ma è soltanto una favola ? nient'altro ? certo che no... non dimentichiamo che il libro è stato scritto nel dopo guerra, e lo stile tolkeniano è stato profondamente influenzato dalle due grandi guerre mondiali che lui stesso ha combattuto.

Ecco fatta questa premessa a me piange veramente il cuore vedere il bombardamento mediatico in cui è stato sottoposto questo povero libro, se da un lato sono contento (parlo da fan di Tolkien) perché ha permesso alle nuove generazioni di conoscere questo Immenso autore, dall'altro quando vedo in libreria scritte del tipo "il libro che ha ispirato il capolavoro di P. Jackson" o decine di gadget il peluche di Bilbo, la tazza, il portachiavi, le sagome, i calendari.... non posso che trattenere la rabbia e stringere i pugni. Basta ! è veramente troppo ! Sarà che a me i film non sono piaciti per niente, hanno poco in comune con la storia originale manipolata e stra manipolata dagli sceneggiatori per farla piacere a più persone possibile, allungata con scene inesistenti per farne tre film da un solo libro. Credo che tolkien si sia rivoltato nella tomba.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Libri fantasy, e libri di Tolkien (signore degli anelli, Silmarillion, Roverandom...)
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Gelosia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Su un letto di fiori
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.4 (2)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri