Dettagli Recensione

 
Facciamo un gioco
 
Facciamo un gioco 2016-05-26 08:14:35 Antonella76
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Antonella76 Opinione inserita da Antonella76    26 Mag, 2016
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

...fare l'amore con la testa...



Un treno. Una donna. Un giornale con un inserto.
Questi sono i tre ingredienti che danno vita a questo racconto molto sensuale, provocatorio ed intrigante.
E direi anche molto molto esplicito.
Si tratta di una sorta di lettera erotica che uno scrittore (Carrère appunto) pubblica su un noto giornale francese (Le Monde), destinata alla sua donna, che quel giorno, in quel momento, si dovrebbe trovare su un treno che la porterà da lui.
Ovviamente tutto si basa sulla fantasia, sulla capacità di immaginazione, sul sottile piacere di un leggero voyeurismo, ma più di ogni cosa su una grande complicità fra due persone che sanno fare l'amore soprattutto con la testa.
È un gioco mentale.
È un gioco che, partendo da un'unica destinataria, estende poi il suo contenuto e il suo messaggio a tutte le donne (ma anche uomini) che si ritrovano a leggere quelle pagine.
Perché questo racconto è stato davvero pubblicato su Le Monde il 20 Luglio del 2002!
E chi lo ha letto quel giorno ne ha poi tratto quel che aveva voglia di trarne, lo ha adattato alla propria vita, alla propria situazione amorosa...
E qui entra in gioco, a parer mio, il titolo originale del racconto "L'usage du Monde", l'uso del mondo, che trovo molto molto simbolico, a partire dal gioco di parole con il titolo del giornale su cui è stato pubblicato.
Ma non è detto che le regole di un gioco debbano necessariamente essere rispettate, non è detto neanche che si abbia voglia di giocare, magari il treno che doveva essere preso non è mai partito, o forse chi doveva salirci non è mai salito...
Forse la risposta a tutte queste domande la si puo avere leggendo il libro "La vita come un romanzo russo" da cui questo racconto è stato estrapolato...e, probabilmente, all'interno di quella cornice, assume ben altri significati che qui non si colgono.
(Premetto che io devo ancora leggerlo).
Un Carrère decisamente diverso da quello che ho incontrato finora (La settimana bianca e L'Avversario), ma assolutamente gradevole.
Io mi sono divertita.
E poi la scrittura di Carrère è sempre un gran piacere.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
A chi ha voglia di sorridere e mettersi in gioco senza falsi moralismi.
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

3 risultati - visualizzati 1 - 3
Ordina 
Di Carrere ho letto solo "Il Regno" : mi ha così deluso che l'ho allontanato come autore di possibili letture, Eppure aveva tra le mani un argomento forte. E' presumibile che tanta sciatteria di scrittura sia da addebitarsi alla traduzione, almeno in parte. Però tutto quel parlare di sé, con tale superficialità... com'è deprimente!
Non ho letto "Il Regno", ma posso assicurarti che Carrère scrive benissimo!!!
Leggi "L'Avversario" o "La settimana bianca" e ti ricrederai su di lui.
Mi risulta che dopo l'uscita di questo libro la moglie lo abbia lasciato (onestamente non posso darle torto eh eh). Infatti ora ha una seconda moglie (o compagna, non ricordo).
3 risultati - visualizzati 1 - 3

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La notte più lunga
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri