Dettagli Recensione

 
Sull'amore
 
Sull'amore 2011-01-09 20:49:20 Cristina V
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Cristina V Opinione inserita da Cristina V    09 Gennaio, 2011
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Tutto sull'amore.

Non avevo mai letto nulla di Paolo Crepet, se non articoli e risposte su settimanali..
Qui siamo ad un livello molto diverso - e diverso spessore- dal mio precedentemente reclamizzato G.C. Giacobbe, psicologo in Genova.

Qui si parla d'amore senza parole scherzose ,in modo chiaro e semplice, ma ..quasi scientifico. Di tutti i tipi d'amore, di tutte le sfaccettature...

Ho comprato questo libro in un momento di profonda crisi.
Perchè, anche se credo che l'amore ( inteso come vita di coppia) si "impari" col tempo, con la pazienza e la tenacia di un alunno diligente, con la buona volontà, anche con un pò di FORTUNA, ...beh, mi ero resa conto di volerne sapere di più.
(Certo, se si parla di età, IO dovrei saperne più di un professore,in... scienze amorose!!!!!!)

Volevo capire il perchè di certi comportamenti, di certi meccanismi che scattano nella mente e nel cuore...
Credete, mi è stato utile! E lo consiglio vivamente.

I suoi esempi sono efficaci e colgono nel segno ; difficile citarne uno piuttosto che un altro...:l'unico che vorrei,rivelerebbe una parte privata di me, che deve rimanere tale.
Ma fidatevi!

Una citazione, però la vorrei fare.
Si parla qui di addii, di amori finiti, di perdite in genere...
Non è facile estrapolare poche righe, ma ci proverò.
".... Una volta il regista Pupi Avati mi disse:-Capisci gli abbandoni quando -da piccolo- incominci a renderti conto che c'è una cosa sola per sempre: la morte.
Ogni bambino nasce con la meravigliosa convinzione che tutto sarà per sempre:la mamma, l'amore, l'infanzia. Tuttavia quel bambino imparerà che il "per sempre" prima o poi finisce.

L'abbandono fa parte della vita. E' il prezzo della crescita.Chi non vuole crescere soffre di meno, ma vive di meno.

Molti giovani mi dicono di avere paura , di essere spaventati dalle grandi passioni, in quanto temono che possano finire.
.....Più grande sarà stato l'amore, più si soffrirà.
Se non si dovesse soffrire per il distacco, significherebbe che non abbiamo vissuto interamente".
Buona lettura!


Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

8 risultati - visualizzati 1 - 8
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

grazie Cristina, lo leggerò ma soprattutto lo regalerò a una persona che ha senz altro bisogno di risposte e stimoli
In risposta ad un precedente commento

10 Gennaio, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
E' un'ottima idea. Avrei voluto citarne tanti brani, ma capisco che diventi noioso.... Non hai idea di quanto io lo abbia apprezzato.Ne avevo bisogno, in quel momento.
ciao
In risposta ad un precedente commento
elfina
10 Gennaio, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
mi stai incuriosendo ancora di più...sono proprio dispiaciuta per non averlo ora qui...
In risposta ad un precedente commento

10 Gennaio, 2011
Ultimo aggiornamento:
10 Gennaio, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Devo dire che Crepet è un tipo molto particolare.
Ho avuto la ventura di ascoltarlo una volta ad una conferenza.
E' persona alquanto superba e piena di sé.
Girano voci molto tristi circa la sua preparazione, e io non so perché ma tanti, tanti psichiatri di alto livello lo considerano...un po' pompato.
Questo non ha nulla a che vedere, ovviamente,col libro che non ho letto, sia chiaro.
In risposta ad un precedente commento

10 Gennaio, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Jan,sarà che lavoriamo nello stesso ambiente, ma anche a me è stata detta all'incirca la stessa cosa.In psichiatria: scarso.
In risposta ad un precedente commento

10 Gennaio, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Se sapessi che abiti non lontano da Genova te lo presterei molto volentieri! io amo i miei libri , ma non ho problemi a condividerli con altri. ciao ciao
In risposta ad un precedente commento

10 Gennaio, 2011
Segnala questo commento ad un moderatore
Non so nulla di lui, nè come persona nè come psichiatra,per cui non so cosa rispondere. Tutto è possibile. ma mi piace come e che cosa scrive. ciao!
La psichiatria ha diverse correnti dipende anche da quale corrente venga la critica, positiva o negativa che sia...per il libro penso di farmi un regalino
8 risultati - visualizzati 1 - 8

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Foundryside
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La mala erba
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Avere tutto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Masen'ka
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Flashback
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il girotondo delle iene
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita prima dell'uomo
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La voce dell'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
M. Gli ultimi giorni dell'Europa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cena di classe
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Bersaglio. Alex Cross
Valutazione Utenti
 
3.1 (2)
Fairy Tale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

A proposito del senso della vita
Vietato scrivere
L'amore sempre
Homo Deus
Eros il dolceamaro
Quando i figli crescono e i genitori invecchiano
Questo immenso non sapere
Un mondo sbagliato
Il metodo scandinavo per vivere felici
Storia dell'eternità
Basta dirlo
Contro il sacrificio
Il corpo elettrico
Il grido di Giobbe
Verso un sapere dell'anima
Le leggi delle mappe mentali