Saggistica Scienze umane Un mondo sbagliato
 

Un mondo sbagliato Un mondo sbagliato

Un mondo sbagliato

Saggistica

Autore

Editore

Casa editrice

Quella di Mason è l'analisi delle radici storiche e culturali della credenza occidentale secondo cui Dio avrebbe conferito all'uomo il dominio assoluto sull'intero creato. La riduzione in schiavitù degli animali a fini bellici o per l'allevamento ha lacerato il senso di fratellanza che l'uomo ha da sempre provato nei confronti degli altri animali, permettendo così il sorgere di una cultura alienata dalla natura. Si è così alterato profondamente il nostro rapporto con essa, con noi stessi e soprattutto quello con gli altri animali, di cui abbiamo bisogno "come compagni, come stimolatori di empatia e cura, come strumenti per alimentare e plasmare la nostra mente e come parenti che ci ricordino la nostra vicinanza al resto del mondo vivente". L'autore ci presenta il conto che tale isolazionismo ha causato in termini di perdita di consapevolezza, capacità di rispettare la natura e volontà di controllare le nostre derive distruttive: è proprio il nostro modo di vedere e considerare gli animali che sta alla base dell'attuale crisi ambientale e della relazione tra questa e le altre forme di oppressione sociale: la guerra, la violenza sulle donne e la schiavitù intra-umana.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.6
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuti 
 
5.0  (1)
Approfondimento 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Un mondo sbagliato 2022-02-03 11:30:19 C.U.B.
Voto medio 
 
4.6
Stile 
 
4.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
C.U.B. Opinione inserita da C.U.B.    03 Febbraio, 2022
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sbagliando (forse) si impara

Io sono stato creato per asservire il pianeta e le sue creature. Io sono un uomo. Io sono il dominio.
Quali sono le radici di questa nostra essenza?
Interviene -per fortuna- in mio aiuto Jim Mason, con un corposo saggio frutto di lunghi studi e di un’ampissima bibliografia.
L’autore scava in profondità nella storia dell’umanità per mostrarci gli eventi ed i meccanismi che da popoli pacifici di raccoglitori ci trasformarono nei dominatori del mondo, in una deriva irrefrenabile.
Rivoluzione agricola, aumento della popolazione terrestre, incremento dell’accentramento della ricchezza, religioni antropocentriche e molti altri aspetti storici e sociali vengono sezionati ed argomentati. Sganciati completamente dal resto del regno animale costantemente svilito, Mason ci mostra come la progressiva perdita di empatia verso le altre specie viventi sia causa di molte pestilenze che colpiscono l’umanità stessa come la guerra, il colonialismo, la riduzione in schiavitù, le mutilazioni sessuali, l’abuso, la misoginia.

Scritto in maniera fluida e divulgativa, consta di molteplici micro-capitoli che snelliscono lo scorrere delle pagine rendendole piacevoli oltre che interessanti. Un rallentamento nella parte centrale, dove spesso tende a riprendere il filo del discorso riepilogando argomenti già assimilati, portiamo pazienza.
Libro razionale ma allo stesso tempo appassionato ed illuminante, dai contenuti forti che vengono esposti senza bulimica brutalità, il volume non è breve e richiede tempo sia per leggere che per elaborare. Soprattutto per elaborare.
È un invito genuino ed intelligente a riflettere e rivedere la propria posizione, che non dubito possa scuotere l’uomo che avverta un senso di colpa e disagio, l’uomo che con piglio lungimirante abbia la mente aperta ad un’analisi mirata ed argomentata.
Giaceva da anni nella mia libreria e nulla è più stupido di averlo tra le mani senza leggerlo.
Folgorante, vivamente consigliato.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

In tua assenza
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La banda dei colpevoli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La mappa nera
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La quarta profezia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita paga il sabato
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Obscuritas
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli avversari
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Le sorelle Lacroix
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultimo figlio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Questo post è stato rimosso
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
I killeri non vanno in pensione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Voci in fuga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

A proposito del senso della vita
Vietato scrivere
L'amore sempre
Homo Deus
Eros il dolceamaro
Quando i figli crescono e i genitori invecchiano
Questo immenso non sapere
Un mondo sbagliato
Il metodo scandinavo per vivere felici
Storia dell'eternità
Basta dirlo
Contro il sacrificio
Il corpo elettrico
Il grido di Giobbe
Verso un sapere dell'anima
Le leggi delle mappe mentali