Saggistica Arte e Spettacolo Fortissimamente io
 

Fortissimamente io Fortissimamente io

Fortissimamente io

Saggistica

Editore

Casa editrice


Fortissimamente io è la storia di Dejan Stankovic, la storia di una carriera raccontata in prima persona: dal giorno in cui ha iniziato a dare calci a un pallone in un quartiere di Belgrado, giungendo poi nella squadra più importante della città, la Stella Rossa, fino alla definitiva consacrazione in Italia: prima alla Lazio, dove riporta nel 2000 lo scudetto dopo ben ventisei anni, e poi all'Inter imbattibile di Massimo Moratti. Ma oltre al calciatore, con i suoi successi e le sue rivalità, c'è l'uomo, con le sue incertezze e i suoi timori per la complessa situazione politica della ex Jugoslavia; c'è il marito per cui la famiglia è il bene-rifugio da conservare a tutti i costi; e c'è il suo senso incorruttibile dell'amicizia, che vive fuori e dentro il campo, nelle vittorie come nelle sconfitte. Dejan Stankovic, chiamato affettuosamente "Deki", ha battuto diversi record ed è diventato, con il suo gioco ma anche con il suo stile, un modello da seguire per tutti coloro che sognano di percorrere i sentieri della vittoria. In questo c'è tutto il suo mondo, completato dalle testimonianze di molti altri protagonisti del calcio nazionale e internazionale: i suoi allenatori (del presente e del passato) e i compagni di squadra senza i quali Stankovic forse non sarebbe diventato un'icona del calcio serbo, italiano e mondiale.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.6
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuti 
 
4.0  (1)
Approfondimento 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Fortissimamente io 2017-01-16 11:51:04 Rebel Luck
Voto medio 
 
3.6
Stile 
 
3.0
Contenuti 
 
4.0
Approfondimento 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Rebel Luck Opinione inserita da Rebel Luck    16 Gennaio, 2017
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

MEGLIO SUL CAMPO

Dejan Stankovic, detto “Deki” è uno dei miei calciatori preferiti.
Forte, dinamico, con un gran cuore ed un gran carattere.
Questo libro è la sua autobiografia, un buon libro, scritto bene, senza grossi difetti ma...
... Ma ...Purtroppo queste pagine non sono all'altezza del giocatore stesso.
Autobiografia di un calciatore magnifico sotto ogni punto di vista.
Il racconto parte davvero troppo male, ci si aspetterebbe un po' più di infanzia, ed un po' più di vita vissuta fuori dal campo, un poco di Storia nella "storia"...
ed invece ci si trova catapultati troppo presto in racconti di azioni di gioco dentro il campo, farcite da troppi nomi sconosciuti e stranieri.
Questo rende il tutto troppo difficile da seguire, macchinoso da leggere,difficile da digerire.
La prima parte del libro, che io ritengo dovrebbe essere quella più curata, in una autobiografia, visto che il finale, ovviamente, lo si conosce già, è purtroppo invece la parte più lenta e debole.
Fortunatamente la svolta arriva presto, quando poco più che ventenne, il meritevole giocatore arriva in Italia, nella Lazio.
Qui finalmente, se si è innamorati di questo gioco, non si può fare a meno di lasciarsi immergere nei ricordi dei, grandi giocatori ed allenatori con cui il protagonista si incontra o scontra,
e con i grandi inganni che hanno caratterizzato una brutta pagina del nostro calcio.
Le emozioni del campione escono dalle pagine con una semplicità ed una energia che erano anche le caratteristiche tecniche di Dejan, fare la cosa più semplice, ma farla al meglio.
I periodi neri, negativi, vengono sviscerati con un angoscia palpabile, generando quasi un malessere, mentre le gioie e le vittorie regalano sempre un sorriso.
Spesso il racconto arriva troppo rapidamente alla conclusione, alcune storie vengono raccontate in modo troppo frettoloso, ma Deki d'altronde non ci pensava certo troppo a tirare in porta, ad arrivare al dunque, la parola scritta però è diversa dal gioco del calcio, qui forse era meglio "indulgiare" su alcuni punti, tergiversare prima di tirare dritto al centro...

"Figliolo, non vai bene per noi. Puoi provare, se vuoi, per qualche altra squadra minore".
Era il 1988 e Dejan Stankovic aveva 10 anni. Con queste parole venne scartato a un provino con lo Zemun, una squadra dell'omonimo quartiere di Belgrado.
Le cose sono andate davvero in modo completamente diverso.
L'Uomo Stankovic è diventato un calciatore completo ma sopratutto un uomo vero, che nel calcio come nella vita è arrivato all'apice, ha raggiunto il massimo, vincendo tutto e convincendo tutti.
Lo racconta bene in questo libro.
Ma ha sicuramente giocato meglio di come lo ha raccontato.
Deki aveva il vizio di fare gol semplicemente stupendi, fucilate precise e inaspettate, il libro è scritto così: troppo semplice, troppo poco ricercato.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Agli Interisti ed ai Laziali che lo hanno amato.
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Assolutamente musica
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri