Saggistica Arte e Spettacolo Lo potevo fare anch'io
 

Lo potevo fare anch'io Lo potevo fare anch'io

Lo potevo fare anch'io

Saggistica

Editore

Casa editrice


La presentazione e le recensioni di Lo potevo fare anch'io, opera di Francesco Bonami edita da Mondadori. Tutti, almeno una volta nella vita, davanti a un'opera d'arte contemporanea abbiamo pensato: "Questo lo potevo fare anch'io!". Eppure i critici ci assicurano che si tratta di capolavori, mentre i collezionisti spendono cifre da capogiro per quadri che sembrano tele imbrattate e sculture che appaiono come ammassi di rottami. Come è possibile che una tela strappata possa chiamarsi "arte"? Gli artisti contemporanei sempre più spesso occupano le pagine dei giornali, mentre il loro lavoro è circondato da un'aura di mistero che ne fa un prodigio alla cui comprensione sembrano ammessi solo pochi eletti. Eppure tutte le grandi capitali del mondo occidentale hanno ospitato esposizioni sempre più grandi e costose, producendo un giro di affari di tutto rispetto. Francesco Bonami ci sfida ad "assaggiare" le opere senza pregiudizi. Con uno stile divertito e irriverente, ci aiuta a capire cosa distingue un grande da un pessimo artista, cosa ha fatto sì che Marcel Duchamp o Andy Warhol abbiano superato la prova del tempo e perché invece tanta parte del lavoro di un pittore come Renato Guttuso o di uno scultore come Arnaldo Pomodoro siano in realtà sopravvalutati. Ci spiega perchè Anish Kapoor piace a tutti al primo sguardo e ci svela cosa si nasconde dietro il clamore e lo scandalo delle opere di Maurizio Cattelan. E se è vero che nell'ultimo secolol'arte si è evoluta al punto da essere quasi irriconoscibile, Bonami ci fa capire una volta per tutte perché non è vero che potevamo farlo anche noi.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuti 
 
3.0  (1)
Approfondimento 
 
2.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Lo potevo fare anch'io 2011-06-13 15:32:09 Francj88
Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
3.0
Contenuti 
 
3.0
Approfondimento 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
Francj88 Opinione inserita da Francj88    13 Giugno, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Perchè non ci ho pensato io??

Francesco Bonami, noto critico d'arte con un breve passato da pittore, ci propone in 160 pagine circa (suddivise in brevi capitoli) una sorta di piccola guida che promette di venirci in aiuto nelle districate vie dell'arte contemporanea, commentando, spesso in modo ironico e dissacratorio, opere ed artisti.

Il titolo è simpatico e rispecchia ciò che comunemente, chi non conosce l'arte contemporana, è portato a volte a pensare davanti ad una tela di Fontana o alle opere di Beuys o ancora di Pollock.. "ma questo lo potevo fare anche io!!". Il contenuto però lascia un pò a desiderare. Il libro è pieno di commenti che rispecchiano esclusivamente i gusti di Bonami, un elenco di ciò che piace o non piace all’autore. Chi conosce come me l'arte contemporanea perchè la studia o ne è appassionato e quindi ha avuto la possibilità di sviluppare un giudizio critico e indipendente su determinate opere ed artisti allora potrà decidere se essere in accordo o in disaccordo con le opinioni espresse da Bonami. Chi però non ha delle basi in arte contemporanea, tenendo in conto che nel libro non sono presenti immagini (mancanza assai grave in un libro che parla d'arte!!)non riuscirà probabilmente a farsi un'idea delle opere. Se si parla della Nascita di Venere di Botticelli bene o male tutti sapranno di cosa si tratta e riusciranno ad averne una proiezione mentale, così non è per molte opere contemporanee che siano esse scultoree, pittoriche, installazioni, ecc.

Tirando le somme: se devo giudicare il libro in base al proposito espresso dall'autore, ovvero di offrire una guida alla comprensione dell'arte contemporanea, devo bocciarlo. Se invece voglio conoscere un pò di più l'arte contemporanea e voglio qualche spunto da approfondire in seguito, va bene. Lo stile tra l'altro è vivace, ironico e tutto sommato la lettura è scorrevole.






Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spia corre sul campo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tutti i miei errori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'ultima intervista
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Bianco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto un cielo sempre azzurro
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri