Saggistica Arte e Spettacolo Sator arepo eccetera
 

Sator arepo eccetera Sator arepo eccetera

Sator arepo eccetera

Saggistica

Editore

Casa editrice

Omonimi, omofoni e acronimi: in questo libretto originale e divertente, i giochi linguistici del grande scrittore e semiologo. Un divertissement di Eco, che ha modificato radicalmente il senso dell'opera dantesca fino a portarlo all'opposto dell'originale.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.6
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuti 
 
4.0  (1)
Approfondimento 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Sator arepo eccetera 2012-06-05 19:28:31 DanySanny
Voto medio 
 
4.6
Stile 
 
5.0
Contenuti 
 
4.0
Approfondimento 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
DanySanny Opinione inserita da DanySanny    05 Giugno, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Giochi linguistici, ironici, divertiti e ..... Eco

"Salvatore, che è un gran calcolatore, per batter gli altri col calcolatore, ora lavora. Orsù, calcola, Tore, e arrivi primo! Che Calcolatore".

Questo breve componimento rientra nella categoria omofoni, omografi, omonimi, che raccoglie numerosi versi caratterizzati da giochi linguistici basati sugli equivoci della pronuncia e della scrittura. Saror arepo eccetera è essenzialmente questo: una raccolta di giochi linguistici, ideati da Eco stesso, ironici e utili per una maggior padronanza della lingua italiana. Ma lo scopo resta divertire. Grazie alle sue straordinarie conoscenze, Eco è stato in grado di combinare parole, mutarle e metterne in luce i significati più sconosciuti. L'italiano abbandona il lato puramente tecnico dei legami grammaticali e diviene mezzo attraverso cui divertirsi e con cui giocare. Saror arepo eccetera è una piccola sfida, un duello avvincente, ma leggero, con la mente di Eco, alla ricerca dei significati, dei rapporti spesso astrusi che legano le parole ai vari giochi linguistici. Perché anche in questo piccolissimo libro, che si legge in venti minuti, ci sono così tanti riferimenti che è quasi impossibile afferrare alla prima lettura tutte le sottigliezze e i rapporti, ad esempio, tra significante e significato. Ed è a questo punto che provi a rileggere e cogliere il gioco intrinseco, ma talora la chiave di lettura è legata alla conoscenza di personaggi letterari, storici..... . Non mancano giochi puramente legati ai suoni, eccone un esempio:

"Facile Facile
Ma dove sta Zazà?Lei, ragazza sci - sci si balla il cha cha cha con il suo bel Gagà, bellissimo Cecè più dandi che ye ye che non si appaga (eh eh!) nel bere caffè caffè ma vuol whisky a gogò e fa schedine al Toto sperando chiotto chiotto di vincer tomo tomo..."

Non mancano letture stravaganti e ironiche degli acrostici: "B. E. R. L. U. S. C. O. N. I. : Bilanci efferati rapidamente legalizza usando senato camera obbedienti, narcotizza italiani. Non oserete immaginare per cosa stia P. R. E. C. I. P. I. T. E. V. O. L. I. S. S. I. M. E. V. O. L. M. E. N. T. E....... . Non manca l'alfabeto commentato, tutto da scoprire, e la Divina Commedia riscritta con i contrari : "Al margin del ristar di nostra morte mi persi in un deserto illuminato ritrovando le piazza più distorte". Vi sono altri giochi, di cui non parlo altrimenti riscrivo il libro, già di per sé breve. E' come un aperitivo, come tanti stuzzichini, gustosi, che durano troppo poco, ma che nascondono sapori nuovi alla rilettura. Con il libro ci si addentra nella mente di Eco, nei suoi giochi, nel labirinto contorto della sua mente. Se qualcuno lo legge, mi contatti che vorrei avere la spiegazione di alcuni giochi.... .
Vi è anche una parte di consigli grammaticali, scritti in modo particolare. Specifico però che l'edizione non è Bompiani, ma Gransasso, "Nottetempo" (già segnalato a Redazione), perché Sator arepo eccetera è proprio ciò: una compagnia per il dormiveglia, per accompagnarci nel confine con il sonno.
Sono costretto a dare un voto per contenuto e approfondimento, anche se in realtà mancano tutti gli indicatori, così assegno voti per mantenere alta la media del libro. "Sator arepo tenet opera rotas"..... Buon divertimento!

(A pochi giorni dal Venuto al mondo sono riuscito a leggere solo questo, niente romanzi.)

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
170
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Hozuki
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Quel luogo a me proibito
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tutto il sole che c'è
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Un tè a Chaverton House
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Un romanzo messicano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Flora
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Quando tornerò
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (3)
Prima persona singolare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tempesta madre
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Spin
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Later
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Sangue inquieto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri