Saggistica Arte e Spettacolo Un paese sfigurato
 

Un paese sfigurato Un paese sfigurato

Un paese sfigurato

Saggistica

Editore

Casa editrice


Un libro polemico e graffiante, scritto da Vittorio Sgarbi con la solita verve che lo contraddistingue, sugli scempi compiuti o in progetto in Italia ai danni del nostro patrimonio artistico e architettonico. Un lungo pamphlet su interventi sbagliati, mal concepiti e peggio realizzati dal Nord al Sud Italia.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.6
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuti 
 
5.0  (1)
Approfondimento 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Un paese sfigurato 2008-06-01 09:36:35 galloway
Voto medio 
 
3.6
Stile 
 
4.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
galloway Opinione inserita da galloway    01 Giugno, 2008
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il paese sfigurato

Un libro occasionale questo di Sgarbi, voglio dire sembra improvvisato, messo su sotto la spinta di qualcosa/qualcuno che ne chiedeva la stampa. Resta comunque un libro documento sullo scempio del paesaggio italiano. Sembra che l'idea di scempio e quindi di disordine, irregolarità, illegalità, insomma il solito classico ed antico "genio e sgregolatezza" sia parte integrante della mente e mentalità degli abitanti di questo Bel Paese. Quasi come se la natura, nei secoli, e ancora oggi, faccia di tutto per rendere bella l'Italia. Di contro, i suoi abitanti fanno di tutto per distruggerla, trasformarla, violentarla. Vedremo chi l'avrà vinta, "in the long run", come dicono gli anglosassoni.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
i disastri ambiantali in Italia
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spia corre sul campo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tutti i miei errori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'ultima intervista
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Bianco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto un cielo sempre azzurro
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri