Saggistica Scienze umane La fuga della verità
 

La fuga della verità La fuga della verità

La fuga della verità

Saggistica

Editore

Casa editrice

Esiste la verità o esistono le verità? Da questa apparentemente semplice domanda l'autore s’invola alla ricerca della verità assoluta, quella da cui tutte le verità relative dovrebbero derivare. Ma se la verità esiste, è alla portata della ragione e dello spirito umano? E tutti quelli che ritengono di essere depositari della verità assoluta — gli integralisti in particolare — su cosa fondano le proprie certezze definitive? Quesiti affascinanti che fanno di questo pamphlet un'opera provocatoria ed eretica.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.6
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuti 
 
5.0  (1)
Approfondimento 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La fuga della verità 2010-12-12 07:11:11 Renzo Montagnoli
Voto medio 
 
4.6
Stile 
 
4.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Renzo Montagnoli Opinione inserita da Renzo Montagnoli    12 Dicembre, 2010
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La verità o le verità?

Ci può essere una verità assoluta, cioè oggettiva e inconfutabile, oppure dobbiamo accontentarci di tante verità, cioè del soggettivismo della stessa?
E’ interessante questo saggio di Ellena che, nel prendere atto che la verità assoluta, o verità vera, non sembra essere accessibile, pone tuttavia l’accento sulla inderogabile necessità che essa esista, quantomeno come idea di riferimento sulla quale costruire regole. Infatti, senza una verità, assoluta o relativa, la società umana cadrebbe in contraddizione, perderebbe una visione coerente, con il rischio concreto di una degenerazione nel caos.
Le regole, in questo modo, si adeguano alla normalità, alla morale corrente, anche se la normalità non può essere la verità, ma un comportamento comune, quindi suscettibile di cambiare qualora il consueto atteggiamento dovesse mutare.
In questo modo la normalità produce una norma, che si trasforma in legge, legge che è un riferimento indispensabile nella struttura di una società, al punto che la legge diventa il criterio di verità da utilizzare per emettere un giudizio.
E’ quindi spiegata la necessità che esista la verità, ma questa, nella sua assolutezza, è e rimane e rimarrà sempre sconosciuta, anche se è compito primario della filosofia tendere a essa, pur nella consapevolezza che mai verrà disvelata.
Appare poi necessario mettere al bando in questo discorso la verità di fede, dove l’elemento di convinzione e di credo è dato solo dall’immensa fiducia per una verità che non appare dimostrabile.
In poche parole apprendiamo che la verità è avvolta nella caligine, ma è necessaria, ha avuto molte trasformazioni e di sicuro ne avrà ancora, quella assoluta non è prerogativa di qualcuno, ma solo tendenza, la verità è tremenda, è inconoscibile e irrinunciabile. C’è chi pretende di possederla, ma non è in grado di dimostrarla; la verità relativa è sempre un fatto dinamico e alla fine di tutti questi discorsi l’unica verità certa è che noi non conosciamo la verità.
Sono poche le pagine di questo saggio, ma ben scritte, in modo accessibile ai più e anche venate da una sottile ironia propria di chi è consapevole dell’impossibilità di pervenire alla verità assoluta.
Da leggere, ne vale la pena.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Gli aerostati
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Io e Mr Wilder
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ballo di famiglia
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Vie di fuga
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La fattoria del Coup de Vague
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il club Montecristo
Valutazione Utenti
 
4.4 (3)
La città di vapore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna in guerra
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La donna gelata
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tutto a posto tranne l'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il libro delle case
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piranesi
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri