Saggistica Scienze umane Tutto troppo presto
 

Tutto troppo presto Tutto troppo presto

Tutto troppo presto

Saggistica

Editore

Casa editrice

Preadolescenti e adolescenti subiscono molteplici pressioni che li spingono a volere tutto e subito, a fare tutto troppo presto.La tecnologia rende accessibili in un click contenuti ed esperienze che spesso i giovanissimi non sono in grado di capire e gestire, ma che grazie a questo volume potranno essere affrontati e prevenuti in famiglia, senza reticenze e tabù, in un'atmosfera di dialogo aperto e costruttivo in cui gli adulti, più o meno smarriti nell'era della sessualità "fluida", sappiano riconquistare un ruolo educativo. Alberto Pellai, psicoterapeuta dell'età evolutiva e padre di quattro figli, fornisce a genitori e insegnanti gli strumenti utili per captare i messaggi e affrontare comportamenti a rischio in una guida all'educazione sessuale 2.0 che prende le mosse da una serie di casi reali per offrire spunti di riflessione, consigli pratici e risposte sui temi caldi.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.4
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuti 
 
4.0  (1)
Approfondimento 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Tutto troppo presto 2015-03-23 13:33:32 mia77
Voto medio 
 
3.4
Stile 
 
3.0
Contenuti 
 
4.0
Approfondimento 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
mia77 Opinione inserita da mia77    23 Marzo, 2015
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Tutto troppo presto di Alberto Pellai

Preadolescenti e adolescenti subiscono molteplici pressioni, che li spingono a volere tutto e subito, a fare tutto troppo velocemente. È l’età in cui ci si confronta col mondo esterno, col gruppo dei pari, si sbatte la faccia contro delusioni amorose, insuccessi a scuola e nel gruppo. In cui ci si sente più vulnerabili, ma al tempo stesso Titani in grado di battere tutti; ma non si hanno i mezzi, né la maturità emotiva per sopportare questo bombardamento di stimoli. Il compito di noi genitori è quello di educare i nostri figli alla sessualità, parlando loro di rispetto per se stessi e per gli altri; di relazioni affettive, di sentimenti, di emozioni, di procreazione, accompagnando i nostri figli a prendere consapevolezza del proprio corpo. Dobbiamo cercare di fare un’efficace prevenzione in famiglia e a scuola, senza reticenze e tabù, in un’atmosfera di dialogo aperto e costruttivo in cui anche gli adulti più o meno smarriti nell’era della sessualità “fluida”, sappiano riconquistare un ruolo educativo. Il sesso è oggi aperto, fluido, accessibile e possibile, sempre e comunque. E spesso è slegato da un progetto di vita, da una prospettiva relazionale, è sovente agito, ma non “pensato”, quindi noi dobbiamo cercare di inculcare nei nostri figli il desiderio, l’immaginazione, l’amore. Invece oggi gli adolescenti sono spesso vittime di sexting e sesso virtuale, avendo la possibilità di navigare liberamente sui siti pornografici. Per alcuni di loro scattarsi una foto non mette a rischio come coinvolgersi attivamente nella sessualità con un’altra persona, viene considerato alla stregua di un gioco che non mette in pericolo, che non ha conseguenze. Alla lunga, invece, il rischio è che il livello di eccitazione che danno il sesso virtuale e la pornografia è intenso, immediato, rendendo possibile provare sensazioni eccitanti e molto forti senza fare alcuna fatica. E le rendono normali e scontate. Noi genitori della generazione 2.0 dobbiamo fare quello che, forse, i nostri genitori non hanno fatto con noi: parlare, parlare, parlare… Renderci disponibili all’ascolto senza giudicarli, altrimenti perderemmo la loro fiducia, ma dicendo loro dei “No” che li aiuteranno a crescere. Questo è un manuale interessante per chi è alle prese con dei teen agers o con chi lo sarà presto.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.4 (2)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri