Narrativa italiana Romanzi storici In tutti i respiri che ti ho preso
 

In tutti i respiri che ti ho preso In tutti i respiri che ti ho preso

In tutti i respiri che ti ho preso

Letteratura italiana

Editore


La trama e le recensioni di In tutti i respiri che ti ho preso, romanzo di Alessio Biagi pubblicato da Meligrana Giuseppe Editore. In tutti i respiri che ti ho preso è la storia di William O’Neill, un ragazzo di estrazione povera, nato nel profondo Sud degli USA, in Louisiana. La sua adolescenza è segnata dalla crisi economica e dalla grande depressione americana del 1929. William cresce per le povere strade di New Orleans, dove jazz e blues faranno da colonna sonora alla sua giovinezza. Quando gli Stati Uniti del presidente Roosevelt decidono di entrare in guerra e chiamare i giovani americani alle armi, William viene assegnato al Quinto Corpo d’assalto di sbarco nella spiaggia di Omaha, scaraventato così dalla campagna della Louisiana alle spiagge della Normandia francese. Colpito al petto da un proiettile, si ritroverà unico superstite in una distesa di corpi mutilati. Sarà trovato e soccorso da un contadino francese, Maurice Montreau, e da questi portato alla fattoria di Grandcamp-Maisy. Il libro, lungi dall'essere solo un romanzo di guerra, è una profonda riflessione sul senso della vita, sull'amore e sull'amicizia, ma soprattutto sullo strano avvicendarsi del destino; la guerra per Will, alla continua ricerca della felicità, rappresenterà paradossalmente l'occasione per una sorta di riscatto umano e sentimentale.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 5

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (5)
Contenuto 
 
5.0  (5)
Piacevolezza 
 
5.0  (5)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
In tutti i respiri che ti ho preso 2011-11-03 18:23:53 Robbie
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Robbie Opinione inserita da Robbie    03 Novembre, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Alfa e Omega

Tutti noi almeno una volta nella vita abbiamo desiderato che in un determinato frangente ci venisse data un'altra possibilità, in modo da rimediare o imprimere una svolta importante a una decisione o ad un episodio che il destino inaspettatamente ci aveva riservato.

E' quello che succede al protagonista, un giovane americano che per quanto lontano dal mondo della guerra, viene strappato improvvisamente all'affetto dei suoi cari, alla sua terra e chiamato a partecipare a uno dei momenti decisivi della Seconda Guerra Mondiale, lo sbarco in Normandia. Viene assegnato alla prima ondata di soldati che sbarcherà sulla famigerata “Omaha Beach”. Colpito al petto, laddove per altri è la fine, la conclusione di un ciclo, per lui è la rinascita.

E' un romanzo che fa riflettere sulla necessità e crudeltà della guerra, sull'Olocausto in terra francese, sull'amicizia che danza sul ritmo dello jazz e del blues, che parla di dolore e di gioia, di vita e morte, di odio e amore, in un miscuglio indissolubile, sentimenti che scaturiscono dallo stesso punto di origine, dallo stesso evento, perchè il fato è imperscrutabile e ciò che sembra essere la fine può essere invece l'inizio di un nuovo percorso.

Ottimo romanzo d'esordio che vibra, trasmette emozioni, i personaggi principali incontrati lasciano un segno, un momento di riflessione.

“Ci fermammo uno dentro gli occhi dell'altra, cercando nell'anima qualcosa da prenderci e qualcosa da darci reciprocamente”

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
libri in cui si parla di emozioni e di sentimenti
Trovi utile questa opinione? 
200
Segnala questa recensione ad un moderatore
In tutti i respiri che ti ho preso 2009-10-12 12:20:48 Gioia
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Gioia    12 Ottobre, 2009

viaggio emozionale

si tratta di un romanzo molto lontano dalle tematiche attuali..appare quasi come descrizione storica ma cio nonostante appaiono spiccate introspezioni dei personaggi e questo è l'aspetto davvero interessante!!!!!

da precisare che non sempre risulta facile l'accostamento tra realtà storica ed invenzione.

qui lo scrittore consente ad ogni lettore di insinuarsi nel racconto e scegliere la sua personale inclinazione o meglio predisposizione per il reale o il fantastico.

nel susseguirsi del racconto la continua attività di reminescenza del protagonista spezza la fluidità del racconto con pesantii precisazioni storiche allontanando il lettore dalla centralità del tema e dalle sue stesse sensazioni.

nonostante questo mi è stato possibile scivolare nel turbinio delle sensazioni identificandomi ora con l'uno ora con l'altro personaggio restando aggrappata allo spirito del libro.

al termine della lettura ho realizzato la bravura di questo scrittore e amico che è riuscito a farsi strada in un 'impresa tanto lontana dalla sua realtà dando il meglio di sè proprio laddove siamo lontani mille miglia....soltanto nella diversità ci sforziamo di dare il meglio per non cadere mai nella banalità.

un libro inventato nella arte più profonda di sè che lascia un alone di riecheggiamenti in chi lo legge e in chi ne sa fare tesoro.

grazie a questo scrittore di aver dato vita a simili emozioni!!!!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
In tutti i respiri che ti ho preso 2009-10-11 14:14:33 virginia woolf
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da virginia woolf    11 Ottobre, 2009

notevole

un libro intenso, emozionante, a tratti crudo; un libro che lascia un segno profondo e che riesce a far sorridere e commuovere.

Lo scrittore è molto abile nell'imprimere alla narrazione una notevole forza immaginifica, nel descrivere situazioni, personaggi ed emozioni facendo in modo che il lettore si trovi di fronte alle pagine del libro come di fronte ad una pellicola cinematografica. una narrazione per nulla scontata, che racchiude in sé la storia, la musica, la guerra, l'amore, la gioia ed il dolore .

un libro assolutamente da leggere!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
In tutti i respiri che ti ho preso 2009-10-05 15:26:40 Marisa
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Marisa    05 Ottobre, 2009

senza parole

Quando ho preso il libro in mano ho comiciato a sfogliarlo...già dalle prime pagine ha cominciato a prendermi...l ho letto tutto d' un fiato...in una sola serata....questo romanzo è ricco di grandi emozioni e di una grande storia che nn dovrebbe essere mai dimenticata...un passato di tutti noi che qlc tenta sempre di rimuovere....ma che è giusto ricordare per evitare di ripetere gli stessi errori...anche se l argomento nn è dei più facili da trattare è stato portato avanti in modo a dir poco eccellente...la storia d' amore è un di qll storie che chiunque vorrebbe vivere...apparte qlc errore di stampa il libro è eccezionale nell esposizione e nella storia.

Consiglio a tutti la lettura, sia perchè racconta di un passato storico importante che nessuno dovrebbe ignorare, sia per la grande storia d' amore raccontata...queste due cose insieme a me personalemente hanno regalto moltissime emozioni e m hanno fatto riflettere su cosa l uomo sia in grado di fare di bello e di brutto...BELLISSIMO!!!Vi auguro buona lettura!!!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
In tutti i respiri che ti ho preso 2009-09-30 14:57:29 Martina
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Martina    30 Settembre, 2009

Emozione

Una parola... Emozione... Sono le emozioni a fare da padrone in questo bellissimo libro, dove si susseguono sentimenti, amicizie, amori... Tutti descritti nei minimi particolari con attenzione... Facendo entrare così il lettore nel libro, rendendolo partecipe...

Mi sono emozionata molto durante questa lettura e devo ammettere che è scesa anche qualche lacrima... Complimenti Alessio...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Echi in tempesta. L'Attraversaspecchi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Il borghese Pellegrino
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il dolce domani
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La congregazione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La strada di casa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Questa tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Giura
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'enigma della camera 622
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
La nostra folle, furiosa città
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le imperfette
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Kaddish.com
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fiore di roccia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.6 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri