Narrativa italiana Romanzi storici La fotografa degli spiriti
 

La fotografa degli spiriti La fotografa degli spiriti

La fotografa degli spiriti

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Nella Torino di inizio Novecento, il giovane Edmondo Ferro ha cominciato da poco la sua carriera di avvocato mentre nelle campagne piemontesi, dove regnano incontrastati duro lavoro e povertà, una ragazza è costretta a imbarcarsi per terre lontane: due destini paralleli che si incontreranno sorprendentemente in una storia sulla capacità di assecondare le proprie inclinazioni nella ricerca della vera felicità. L’avvocato Ferro lavora svogliatamente nel prestigioso studio di famiglia quando in realtà vorrebbe solo dedicarsi alla lettura dei romanzi, sua unica vera passione. Nei salotti dell’alta borghesia cittadina, che è costretto a frequentare, stanno facendo parlare di sé alcune medium trattate come dive e spesso accompagnate da fotografi che si dicono in grado di immortalare gli spiriti dell’aldilà: un’attività molto alla moda ma altrettanto sospetta sulla quale l’avvocato si ritrova suo malgrado a dover fare chiarezza. Nelle campagne circostanti, intanto, sono in molti a decidere di emigrare; è anche il caso di Pia, un’umile ragazza che, con la speranza di aiutare la propria famiglia, viene convinta da un intraprendente fotografo a imbarcarsi per l’Argentina insieme ad altre giovani contadine, nell’illusione di raggiungere un promesso sposo che non ha mai visto e che non vedrà mai. Il viaggio infatti riserverà a tutte ben altre sorprese e, tra pericoli inaspettati e gravi disavventure, Pia avrà l’occasione di scoprire una vocazione che prima non conosceva.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La fotografa degli spiriti 2023-07-31 09:23:52 ornella donna
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    31 Luglio, 2023
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'arte della fotografia


Desy Icardi torna in libreria con un altro dei suoi libri dedicati ai cinque sensi, con un libro intitolato La fotografa degli spiriti. Un romanzo:
“Interamente dedicato alla vista e alla capacità, mai scontata, di saper cogliere le occasioni.”
Il libro inizia con il racconto di due vicende che corrono parallele per congiungersi in un finale sorprendente. In una protagonista di spicco è l’avvocato Ferro, amante allo sfinimento dei libri e della lettura, che trascura il suo lavoro, nel quale non ha mai creduto molto, in favore della sua onnivora passione. Fino a che verrà coinvolto in una faccenda di medium e di fotografi dello spirito che gli stravolgerà la vita. Dovrà così abbandonare la sua amata lettura e svolgere definitivamente, e meglio, la sua professione. Ci riuscirà?
Dall’altra, nelle campagne circostanti Torino, si cerca di superare una miseria atavica combinando matrimoni. E’ questo il caso di Pia, moglie per procura, costretta a sposarsi con un ricco possidente argentino. Ma sarà proprio così? Chi è veramente il futuro marito? E cosa accadrà sulla nave che la sta portando a conoscere il promesso sposo?
Una lettura che affonda le radici in un lontano passato, dove era la norma combinare matrimoni, e la donna veniva quasi barattata al mercato, da certi discutibili personaggi chiamati “sensali”:
“credevo che fosse un mestiere ormai scomparso. Non nelle campagne e, in generale, dove c’è miseria. Negli ultimi decenni poi con le migrazioni in Sudamerica è un mestiere tornato in auge.”
Un romanzo con al centro anche l’arte fotografica,
“in tutte le sue manifestazioni storiografiche e non.”
Nel complesso una lettura avvincente, e molto divertente. Un tuffo nelle arti, e in particolare nei libri e nell’amore per questi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.9 (2)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Un animale selvaggio
Valutazione Utenti
 
3.1 (4)
Ambos mundos
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Dalla parte del ragno
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Ci vediamo in agosto
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

I giorni di Vetro
Morte nel chiostro
La Santuzza è una rosa
La portalettere
La fotografa degli spiriti
Il boia e la contessa
Rubare la notte
Non si uccide di martedì
Oro puro
Ferrovie del Messico
Resta con me, sorella
La Malnata
Piero fa la Merica
Vi avverto che vivo per l'ultima volta
Se esiste un perdono
Una piccola pace

Copyright 2007-2024 © QNetwork - Tutti i diritti sono riservati
P. IVA IT04121710232