L'ultima legione L'ultima legione

L'ultima legione

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Anno Domini 476. Il re barbaro Odoacre depone l'ultimo imperatore romano, il tredicenne Romolo Augustolo, confinandolo a Capri. Il sipario cala definitivamente sulla civiltà di Roma. Ma non tutto è perduto. Un pugno di legionari sembra risorgere dal campo di battaglia. Sono decisi a tutto pur di liberare Romolo Augustolo e il suo precettore Meridius Ambrosinus. Una volta riusciti nella loro impresa, ha inizio una caccia all'uomo senza esclusione di colpi, una lotta disperata in cui l'intelligenza, le astuzie, il coraggio di quattro soldati proteggeranno e guideranno l'ultimo Cesare.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 4

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
3.8  (4)
Contenuto 
 
3.8  (4)
Piacevolezza 
 
4.3  (4)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'ultima legione 2013-03-11 22:07:48 antares8710
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
antares8710 Opinione inserita da antares8710    12 Marzo, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La fine di un Impero

L'ultima legione di Manfredi è sicuramente è uno dei suoi libri più famosi e meglio riusciti. Lo testimoniano tra l'altro le tante traduzioni che ne sono state fatte all'estero e la sua (non molto fortunata) trasposizione cinematografica.
Questa volta Manfredi ha voluto confrontarsi con un periodo storico assai delicato e molto dibattuto sui libri di storia: il passaggio dalla caduta dell'Impero Romano Occidente ai regni barbarici sulla nostra Penisola, che segneranno più tardi l'inizio dell'Alto Medioevo. Si tratta di un'epoca storica di grande importanza per lo sviluppo dell'Occidente, ma molto spesso viene sottovalutata o ignorata del tutto. Ed è per questo che lo sforzo compiuto da Manfredi merita grande attenzione.

La storia dell'ufficiale dell'esercito romano Aureliano si intreccia con quella dell'ultimo imperatore romano Romolo Augustolo, il quale, insieme ai due veterani Batiato e Vatreno, tenteranno di raggiungere la salvezza sfuggendo alle orde dei barbari che hanno invaso e distrutto l'Italia. L'impresa si rivelerà più ardua del previsto e infinite insidie dovranno affrontare i nostri quattro protagonisti. Tutto questo mentre il mondo vecchio, che sembrava forte e immortale, piano piano si spegne, si eclissa, lasciando l'Europa e tutto l'Occidente in mano al caos e alla distruzione. La Città Eterna sembra esalare il suo ultimo respiro. Il sogno dell'Impero Romano sembra finire per sempre. Ma è proprio in questo momento che un nuovo mito, una nuova Storia da raccontare, si affaccia all'orizzonte...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'ultima legione 2013-01-21 11:55:26 AndCor
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
AndCor Opinione inserita da AndCor    21 Gennaio, 2013
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il passaggio dall'impero romano al ciclo bretone

Ho fra le mani un meraviglioso romanzo storico, eccellente precursore della letteratura bretoniana. Ebbene sì, Manfredi ha deciso che la decadente civiltà latina debba lasciare il posto al mondo medievale caratterizzato dall'eroismo cavalleresco.

Davvero azzeccato l'aneddoto con cui l'autore modenese scriva i titoli di coda del maestoso Impero Romano, in modo da introdurre così anche una delle leggende più appassionanti di sempre: quella di Re Artù.
La trama è spettacolare, ricca di colpi di scena (finale incluso) e oltremodo cruenta. Il punto di forza è la presentazione esauriente e dettagliata dei personaggi, con stile fluido, linguaggio tecnico e ambienti che diventano "parte attiva" dell'intreccio.
Forse l'unico, piccolo, neo è dato dall'eccessivo formalismo con cui l'autore lascia esprimere i protagonisti attraverso il discorso indiretto libero.

Un'opera che "si è fatta strada" sia dal punto di vista figurativo che prettamente storico.
Da leggere.

Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'ultima legione 2012-03-12 20:25:43 manu chan
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
manu chan Opinione inserita da manu chan    12 Marzo, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La fine che stravolge

476. E' l'anno simbolico che si attribuisce alla caduta dell'Impero Romano d'Occidente, nel quale Odoacre, re degli Eruli depone l'ultimo imperatore romano, il tredicenne Romolo Augustolo.
E' durante un banchetto a Ravenna organizzato per il quarto mese di governo del figlio come imperatore, che Oreste, capo militare romano confida alla moglie che non tutto è perduto: egli stesso ha infatti disposto l'organizzazione di una legione che rimanga per sempre fedele all'imperatore, la NOVA INVICTA. Quest'ultima, in realtà, si disperderà, ma un piccolo gruppo di uomini valorosi riuscirà in seguito a liberare l'imperatore da Capri, isola in cui viene confinato dopo la morte dei genitori, sotto il diretto comando di Wulfila, luogotenente di Odoacre. Tuttavia, dopo la liberazione, non sarà facile il seguito della vicenda.
Con l'avvincente penna di Valerio Massimo Manfredi si entra nella Storia (anche se poi finisce per diventare sottilissima la linea tra storia e fantasia). Lo stile fluido e raffinato, le descrizioni dettagliate dello stile di vita degli ultimi Romani, e dell'inquadratura storica della nascita degli imperi romano-barbarici rendono questo libro un'importante occasione di divulgazione su un mondo volto ormai al suo epilogo.
P.S. : il finale è sorprendente!! :D

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'ultima legione 2010-10-22 13:01:53 dmcgianluca
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
dmcgianluca Opinione inserita da dmcgianluca    22 Ottobre, 2010
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

buono

Il libro inizia abbastanza bene, è scorrevole e avvincente. Soprattutto nelle descrizioni delle battaglie si ha la sensazione di sentire e vedere tutto come se ci si trovasse li in mezzo al fragore degli scudi ed al clangore delle spade. Poi però il ritmo si perde, la lettura diventa un po' pesante e la scorrevolezza diminuisce. Il finale è interessante, inaspettato e, se ci si pensa, non del tutto romanzesco. Apprezzabile comunque, in tutto il libro, la particolare cura che l'autore ha verso la Storia, quella reale. Non esistono grandi strafalcioni narrativi: usi e costumi, parole e personaggi, sono narrati alla maniera storica, e si vede.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
22
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Echi in tempesta. L'Attraversaspecchi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Il borghese Pellegrino
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il dolce domani
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La congregazione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La strada di casa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Questa tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Giura
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'enigma della camera 622
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
La nostra folle, furiosa città
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le imperfette
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Kaddish.com
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fiore di roccia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.6 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri