Rollback Rollback

Rollback

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Trentotto anni fa, nel 2010, arriva il primo radiosegnale intelligibile dallo spazio. A decifrarlo è soprattutto Sarah Halifax, ora un’anziana signora di ottant’anni. Ma le sue conoscenze sono così preziose che il milionario Cody McGavin decide valga la pena di finanziarne il ringiovanimento. Anche Don, marito di Sarah, viene ringiovanito, e anzi il procedimento funziona solo su di lui. Sarah si ritrova, vecchia e provata, di fronte a una doppia sfida: vedere la fine di un solido legame personale e sciogliere il dubbio del secondo segnale in arrivo dallo spazio. La risposta degli altri.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
3.5  (2)
Contenuto 
 
4.5  (2)
Piacevolezza 
 
4.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Rollback 2013-03-18 13:59:41 Nadiezda
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Nadiezda Opinione inserita da Nadiezda    18 Marzo, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Progetto SETI

Di solito non leggo mai nulla del genere fantascientifico, non è un genere che mi attira molto, ma in questo caso appena ho visto di cosa parlava ho deciso subito di prenderlo.
Questo libro è stato scritto da Robert J. Sawyer nel 2007, io non avevo mai letto nulla di questo scrittore per cui non conosco molto bene il suo stile.
Lo ammetto, non sono molto esperta di questo tipo di libri, ma mi è sembrato un buon romanzo con una buona idea di base.
Lo stile è semplice, ma di grande effetto, il lettore rimane incollato alle pagine per scoprire nel più breve tempo possibile cosa accadrà nelle pagine successive.

Passiamo alla trama del libro.

I protagonisti sono una coppia di ultraottantenni.
Sarah, la moglie è un’astrofisica e quando era giovane aveva avuto il suo momento di gloria perché era stata la prima a cifrare e comprendere un messaggio inviato sulla Terra da un pianeta alieno.
Il progetto di cifratura continua, ma questa donna non può continuare gli studi o meglio la sua età non glielo permette più.
In questo momento entra in scena un uomo ricco che è disposto a pagare un sacco di soldi per fare si che questa coppia di coniugi si sottoponga ad un trattamento di ringiovanimento per fare in modo che Sarah possa continuare i suoi studi.
Sarah e Don si sottopongono al trattamento, ma i risultati si vedono solo sul marito.
Che cosa accadrà ora? Per scoprirlo non dovete far altro che leggere questo libro.

Ho trovato un difetto però, mentre nel primo tratto del romanzo la storia era incentrata sulla decriptazione dei messaggi che gli alieni avevano inviato sulla Terra, in un secondo tempo tutta la vicenda si è incentrata sul marito ringiovanito e sui messaggi del senso: della vita, della morte e della fedeltà.

Che altro posso dire su questo libro?
Anche se ho trovato questo piccolo difetto mi sento di consigliarlo perché è un libro ben scritto, l’autore infatti ha uno stile molto scorrevole che garantisce al lettore un buon intrattenimento.

Buona lettura!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
200
Segnala questa recensione ad un moderatore
Rollback 2012-02-22 18:59:39 Sara moncalieri
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Sara moncalieri Opinione inserita da Sara moncalieri    22 Febbraio, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ti fidanzeresti con un amico del nonno?

Se esiste il termine fantagenetica, questo romanzo ne parla; parla anche di etica e morale senza darlo a vedere, per cui se cercate un "normale" romanzo di fantascienza non lo troverete certo qui.

Gli alieni? Non si trovano. Non ci sono. E non li troverete con facilità: li stanno cercando affannosamente anche i nostri eroi, che vogliono a tutti i costi rispondere ad un loro messaggio proveniente dallo spazio.
Peccato però che l'unica persona che potrebbe stabilire il famoso contatto sia ormai così vecchia che rischia di morire da un giorno all'altro.
Puf, finita, morta, stecchita, senza preavviso, magari.
Rischio troppo grosso per l'umanità e la scienza. E allora come risolvere?
Ci pensa un multimiliardario che pur di sapere cos'hanno da dirci "loro" propone alla nostra Sarah, scienziata ottantenne ormai in pensione, di ringiovanire.
Noooo, non come tutte le attrici di oggi: niente botox, niente interventi chirurgici, niente tiratine qua e là: una cosa definitiva, che agisce sul DNA e ti riporta indietro di 60 anni in un botto, o quasi. E da lì puoi riprendere a vivere altri 60 anni o più, fortuna permettendo. Le propone, gratuitamente, un intervento nuovo e costosissimo, riservato ai pochi multimiliardari della Terra.
La cara signora, però, non ci sta a tornare giovane da sola: ha un marito, ottantenne pure lui, lo ama, sono una coppia felice, hanno avuto una vita insieme, con figli e nipoti ora quasi ventenni. E in più non ci si vede a tornare giovane solo lei, avendo accanto un vecchio che vedrà morire prestissimo e per la cui morte soffrirà molto. Lo ama!
Così pone una condizione: o tutti e due giovani, o nessuno, dice, e se io muoio sono solo affari vostri.

E la cara signora viene accontentata: peccato che l'intervento funzioni solo sul vecchietto e non sulla nostra scienziata, la vera destinataria, che per qualche motivo risulta immune al proprio ringiovanimento.
E da lì parte tutto: lui che progressivamente torna giovane, in salute, pieno di desiderio (anche sessuale, si!) e lei che resta ferma alla sua età anagrafica. Tra i due si inizia a creare un baratro: la nostra Sarah si ritrova con un marito giovane ed energico, cui non era più abituata, e lui con una donna vecchia che ha bisogno di assistenza anche per salire le scale. Le cose cominciano a vacillare.

Un romanzo che ci fa riflettere sui risvolti che la genetica potrebbe avere sulla vita e sulle emozioni delle persone, sul sistema sociale, sul fatto che magari, in un futuro, proprio tu potresti frequentare una persona (un "vecchio" dell'età di tuo nonno!) che si nasconde nel corpo di un giovane attraente. E allora cosa decideresti di fare? Ti ci fidanzeresti lo stesso?

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Dimmi che non può finire
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
I delitti della salina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tempi duri
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
L'altra donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il teatro dei sogni
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cose che succedono la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Midnight sun
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jane va a nord
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una grande storia d'amore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Proprio come te
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri