Magnifica preda Magnifica preda

Magnifica preda

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Inghilterra, 1585. In un'epoca turbolenta d'intrighi e tradimenti, durante il regno di Elisabetta I, i fastosi balli a corte convivono con la miseria degli stati più bassi della popolazione e gli orrori perpetrati nella Torre di Londra. Una notte, la giovane e bella Elise, unica figlia di Sir Ramsey Radborne, scompare dalla lussuosa proprietà dello zio per risvegliarsi prigioniera in un tetro castello di pietra. Il suo rapitore è l'audace marchese di Bradbury Lord Maxim Seymour. Nonostante l'avversione che sulle prime caratterizza il loro rapporto, tra Elise e Maxim nascerà ben presto un sentimento vero e travolgente.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Magnifica preda 2012-11-09 19:26:42 giulia89
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
giulia89 Opinione inserita da giulia89    09 Novembre, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

TUTTO E' BENE CIO' CHE FINISCE BENE

Adoro la scrittura della Woodiwiss, la maestria con cui lega le parole sprigionando una magia che ti lascia incantato.
Il suo primo romanzo che ho letto "Come cenere nel vento" mi era piaciuto molto, ma questo l'ha superato di gran lunga.
All'inizio mi ero un po' preoccupata perchè dopo i primi capitoli avevo già intuito al trama (forse per merito delle vagonate di gialli che ho letto) poi però fortunatamente ci riserva diversi colpi di scena piuttosto azzeccati che mi hanno risollevato il morale e in più è davvero carina l'idea di un equivoco che alla fine viene bene (direi più che bene) accettato da entrambi i protagonisti.
Elise è desritta con una minuzia di particolari da farla sembrare reale; lontana dalla figura dell'angelo del focolare, è una piccola vipera, tagliente, sarcastica e smodadatamente irriverente...insomma una bella sagoma che ti strappa diversi sorrisi.
E poi c'è lui, Maxim, il Lord senza terra che subisce le simpatiche vendette di Elise e che allo stesso tempo è attratto dal fascino umano e passionale di quest'ultima.
Maxim dalla figura possente e i dolci occhi verde smeraldo; impavido, fiero e dannatamente attraente.
La vicenda comincia in Inghilterra ma presto approda nell'Amburgo del 1585 tra tormente di neve, un castello fatiscente e poco raccomandabili capi della Lega anseatica.
Un racconto romantico e a tratti divertente scaturito dall'ineguaglianile penna della regina del romance storico.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Come cenere nel vento
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tre gocce d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il rogo della Repubblica
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'inverno dei Leoni. La saga dei Florio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Yoga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grido della rosa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una rosa sola
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oryx e Crake
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
I demoni di Berlino
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri