Silver Bay Silver Bay

Silver Bay

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Quanto possiamo avvicinarci a ciò che amiamo, prima di distruggerlo? Liza McCullen non potrà mai sfuggire al suo passato. Ma le spiagge incontaminate di Silver Bay e la sua piccola, affettuosa comunità, sembrano poterle offrire la libertà e la sicurezza di cui ha bisogno, se non per se stessa almeno per la figlia Hannah. Fino al giorno in cui nell'albergo gestito dalla zia Kathleen non arriva Mike Dormer, trasferitosi da Londra alle coste australiane per avviare un resort di lusso. Solo un?altra tappa nella sua folgorante carriera, un'altra occasione per guadagnare un sacco di soldi. Ma per Liza il suo arrivo rappresenta una minaccia: per la tranquillità economica della famiglia, per le balene che a Silver Bay trovano rifugio. E soprattutto per la sua determinazione a non innamorarsi mai più...



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
2.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
2.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Silver Bay 2015-12-21 17:42:23 Sofiaa
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
Sofiaa Opinione inserita da Sofiaa    21 Dicembre, 2015
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

No, no, no e ancora no!

Cara Jojo Moyes, questa volta non ci siamo proprio! Dopo aver letto "Io prima di te" mi aspettavo un altro piccolo capolavoro, e invece... dalle stelle alle stalle. La narrazione è estremamente prolissa e confusionaria, colpa dei numerosi personaggi a cui la scrittrice ha deciso di dare voce. Troppi punti di vista a volte confondono il lettore. La parola adatta per descrivere questo romanzo credo che sia "spento". Pochi sentimenti e poco coinvolgimento. Insomma, tutto molto piatto. Spero che sia stato un caso e che la Moyes possa riscattarsi con altre storie.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Gelosia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Su un letto di fiori
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La mia vita con i gatti
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.4 (2)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.5 (3)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri