Temptation Temptation

Temptation

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

La trama e le recensioni di Temptation, romanzo di Jennifer Crusie edito da Leggereditore. Due sorelle e un’avventura memorabile. Cosa troveranno sul loro cammino? Il successo, l’amicizia o magari l’amore? Durante le riprese del documentario su un’attrice di Hollywood in declino, le sorelle Dempsey si imbattono in una serie di situazioni rocambolesche ed esilaranti, che le porteranno a conoscere aspetti della vita che prima non avrebbero mai creduto possibili. Esiste davvero un uomo in grado di farti provare sensazioni simili? Basta davvero così poco per essere felici? Le due non canteranno vittoria tanto facilmente, perché a Temptation, la cittadina nella quale sono capitate, nulla è scontato, e tuttosi conquista vivendo con i battiti accelerati. Preparatevi a ridere fino alle lacrime, Jennifer Crusie è tornata, e vi travolgerà come un fiume in piena.

Jennifer Crusie ha scritto quindici romanzi, tradotti in oltre venti Paesi. I suoi libri sono apparsi nelle classifiche di New York Times, USA Today, Publishers Weekly, Wall Street Journal, Bookscan e Barnes & Noble. Le sue storie esplorano in profondità l?universo femminile, restituendoci una visione poliedrica delle donne d?oggi e delle situazioni che si trovano ad affrontare. Con Una scommessa per amore esordisce finalmente anche in Italia.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 4

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0  (4)
Contenuto 
 
3.5  (4)
Piacevolezza 
 
3.8  (4)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Temptation 2013-04-01 17:21:58 piccicuia
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
piccicuia Opinione inserita da piccicuia    01 Aprile, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

TUCKER.. MMMH

Non dico che sia brutto, ma a mio parere la Crusie poteva fare di meglio...
Il fatto che sia il sindaco quello sedotto e abbandonato è un pò da ridire, perchè non ci vedo nulla della quinta regola di Sophie Dempsey, che iplica l'abbandono...
Al contrario, credo che faccia di tutto per tenerselo stretto sul tavolo da bigliardo di lui..
Ma a parte gli scherzi, la Dempsey sa il fatto suo anche se cerca in tutti i modi di far da bada a una bambina capricciosa e insolente, quale la sorella.
E forse, è per questo che quella a rimetterci sempre è lei!
Comunque, mi sembra che il romanzo sia riuscito benino, con dei personaggi ben complessi e una trama completa: omicidio, diversi moventi, un poliziotto come amico, il sindaco con la fobia di non essere rieletto, una nonna che vuol fare da patriarca, una bambina senza madre e una protagonista che ha tutto il peso della vicenda sulle spalle!
Anche se forse, un problemino lo potrebbe anche scartare no? Perchè come si suol dire a Temptation:
TUCKER SINDACO: COME SEMPRE

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
Temptation 2012-06-03 06:59:03 Pupottina
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Pupottina Opinione inserita da Pupottina    03 Giugno, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

A Temptation succede di tutto

Jennifer Crusie è una scrittrice di bestseller che approda in Italia con questo suo secondo romanzo. Il suo modo di scrivere vi conquisterà. Lei è bravissima a scrivere romance ironici e piccanti che descrivono l’universo femminile alla perfezione, con discorsi alla Sex & the City e situazioni possibili e divertenti, adatte per una trasposizione cinematografica. Leggere questo romance, è come vederlo in una commedia, poiché i personaggi sono tutti diversi, gli uni dagli altri, si passa da quelli solo strani a quelli totalmente bizzarri, fino a quelli che altro non sono che caricature e parodie di modelli già etichettati dalla società.
La più normale, in fondo, sembra essere proprio Sophie, la figlia maggiore dei Dempsey. Lei ha una sorella Amy e un fratello Davy, cui ha fatto un po’ da mamma, avendo il carattere più maturo.
Sophie e Amy sono dirette nel paesino di Temptation per girare un documentario su un’ex attrice ancora alla ricerca del suo autentico momento di gloria, Clea, quando hanno un incidente con il consigliere comunale e sua moglie. Niente di grave, ma esplode prepotentemente l’ironia della Crusie. Le due nuove arrivate vengono subito inquadrate come un bel pericolo per l’apparente tranquillità della ridente cittadina di Temptation, il cui nome è già di per sé tutto un programma. Si sparge la voce che le due sorelle Dempsey stiamo programmando di girare un porno a Temptation e spetta al sindaco Phin Tucker cercare di sventare il pericolo.
Non si sa come, ma la situazione si complica, quando il sindaco e il suo amico sceriffo Wes incontrano le due sorelle. Per ognuno dei due scoppia come una scintilla, un’attrazione irrefrenabile, e fra battute e battibecchi, incomprensioni, situazioni strane e tentativi, più o meno, maldestri di far colpo, gli intrecci fra i personaggi e il resto dei cittadini di Temptation diventano incontenibili e incontrollabili. La situazione sfugge di mano. C’è un gran parlare a Tempation. Ognuno dice la sua. I dialoghi superano le descrizioni.
La simpatia della Crusie ci mette la sua parte, delineando dei personaggi che piacciono. Non c’è, infatti, nessuno che risulta antipatico alla lettrice e sono davvero tanti, ognuno con i suoi interessi verso qualcuno che invece è interessato ad un altro o altra in una fittissima rete di intrecci. Si scopre ben presto che non esiste la noia a Tempation. Nascono nuove coppie in un turbolento gioco in cui gli amanti si accoppiano, si cercano, si rincorrono, si stuzzicano, decidono di lasciarsi e poi si riprendono.
Sophie si innamora della vitalità di quel paesino e scopre che la sua antipatia iniziale per Phin si scontra con il suo stesso desiderio di averlo. In questo corteggiamento serrato forse Sophie capitola troppo facilmente, ma d'altronde è una ragazza di città convinta che, finita la scintilla dell’attrazione, tutto il loro reciproco interesse si affievolirà senza problemi, mentre invece per loro c’è un lieto fine molto particolare. L’attrazione sarà un vortice che li assorbirà fino al prossimo guaio.
Infatti, non sarà affatto semplice come sembra. Lo sceriffo Wes avrà molti casi da risolvere, più di quanti se ne sono avuti complessivamente negli ultimi anni e tutti insieme scatenati dall’arrivo a Temptation delle due sorelle. Si combatterà contro la pornografia, vera, presunta o immaginaria, contro furti e non mancherà anche un tocco di noir con un omicidio. Ovviamente non vi sto a dire chi verrà ucciso, né chi è il colpevole, come non vi dirò che ci sarà chi rischierà la vita … e poi ancora fidanzati che diventano ex, bambine in cerca della mamma, registi, ragazze che vogliono fuggire dal paesino e sono pronte a tutto e non voglio lasciarmi sfuggire nient’altro. A Temptation succede davvero di tutto e a voi la decisione di scoprirlo o meno, immergendovi nella simpatica ilarità delle pagine di questo romance.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
11
Segnala questa recensione ad un moderatore
Temptation 2012-05-02 15:01:52 Foschia75
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Foschia75 Opinione inserita da Foschia75    02 Mag, 2012
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Fondente al peperoncino


UNO: Fallo sorridere
DUE: Fà che sia d'accordo con te
TRE: Fallo sentire superiore
QUATTRO: Dagli qualcosa
CINQUE: Ottieni ciò che vuoi e vattene

Queste sono le regole che Sophie Dempsey applicherà sul sindaco di Temptation e...
vincerà la sua partita.

Se l'estate scorsa mi ero "invaghita" della magnifica penna della Crusie, in "Una scommessa per amore", alla sua seconda performance sono rimasta incantata e incatenata......l'ho aperto e sono riuscita a chiuderlo solo ai ringraziamenti. Se la cicciottella Minerva Dobbs ci aveva ammaliato con il cibo e l'ingenua seduzione, Sophie Dempsey ci strega con la tensione sensuale e la produzione di un film "discutibile" che mette in subbuglio un'intera cittadina di provincia abitata da sfacciati bigotti.
Il titolo rende veramente onore alla sensazione che ti avvolge e ti scuote per tutto il libro, in un'escalation di colpi di scena, equivoci ed esilaranti siparietti che non ti permettono di smettere e ti ritrovi a ridere di gusto come nel primo libro. Attorno ai due protagonisti che più diversi tra loro non potrebbero essere, ruotano una gamma di personaggi veramente bizzarri e diversi tra loro.
Il motore di tutto è sicuramente le tensione sessuale che si instaura fin dal primo sguardo tra l'avvenente sindaco Phineas Tucker e la regista di filmati matrimoniali Sophie Dempsey, che non mancano di schernirsi a vicenda con frasi piccanti e a volte assai sfacciate ma in questo contesto davvero azzeccate. Si troveranno a dover combattere contro il bigotto modo di pensare dei cittadini e le etichette che da questi sono state "incollate" su di loro, senza diritto di replica. Veramente esilarante, scoppiettante e mostruosamente sensuale. Il libro più adatto quando si hanno le gomme sgonfie e il morale basso!
La Crusie anche questa volta ha costruito un'impeccabile storia romantica ma allo stesso tempo veramente divertente, riuscendo con naturalezza a rendere esilarante anche un omicidio. Se non è una penna vincente questa!!! Lasciatevi avvolgere dall'"aroma" di questo fondente al peperoncino e leggete il messaggio tra le righe: "Mai giudicare dalle apparenze, perché anche le persone più irreprensibili spesso hanno molto da nascondere"....

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore
Temptation 2012-05-02 14:21:12 AzureStrawberry
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
AzureStrawberry Opinione inserita da AzureStrawberry    02 Mag, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Benvenuti a Temptation.

Cittadina di provincia che conta 2000 abitanti o poco più, a un'ora circa dalla più urbana Cincinnati, e con la più…ahem…originale? cisterna dell’acqua che possiate immaginare. Garantito.
Sopratutto l’unica città che possa contare un Tucker come sindaco…per sempre!
Queste e alcune altre bizzarre informazioni compaiono di fronte ai poveri sprovveduti capitati non si sa come sulla strada di questo -ridente?- paesello. Proprio come succede alle due sorelle Dempsey, Sophie ed Amy, che invitate dall’attrice Clea presso la fattoria di famiglia per girare un filmino che la riporti alla ribalta…sempre che ci sia mai stata comunque…si ritrovano subito invischiate in più problemi di quanti Sophie avrebbe mai potuto prevedere. Anche se il fiuto Dempsey -famiglia di truffatori da tempi immemorabili- per i guai l’aveva avvertita e tenuta sulle spine dal momento stesso in cui Clea le aveva fatto la proposta.
Appena imboccata la strada per Temptation, infatti, erano state distratte da questa pittoresca cisterna, tanto da decidere di riprenderla, quando uno dei consiglieri comunali con la moglie, non si sa come, erano andati a sbattere contro con la loro auto incolpando le ragazze dell’incidente. E usare da subito le cinque regole d’oro dei Dempsey non era quello che Sophie avrebbe voluto, ma se non puoi vincere con i fatti…
Uno: fallo sorridere
Due: fà che sia d’accordo con te
Tre: fallo sentire superiore
Quattro: dagli qualcosa
Cinque: ottieni ciò che vuoi e vattene
Se non che la boccaccia di Amy, che non comprende troppo bene il concetto “depista e fuggi”, nel frattempo spiattella ai due per-nulla-pettegoli-e-arroganti provincialotti il fatto di essere lì per girare un film con la loro nota ex concittadina, famosa solo per aver fatto un film…e un altro che è meglio non menzionare di fronte ad un pubblico giovane.
E i due, che erano attesi ad una seduta del consiglio con il summenzionato sindaco Tucker…per sempre!, trovano l’occasione per instillare l’idea che si tratti di un film pornografico.
E’ quindi dovere di un sindaco, sopratutto se poco più che trentenne, biondo e prestante, farsi avanti per “tastare” il terreno ed evitare che vengano fatte cose sconce nella sua città. Giusto? Se poi nel frattempo può conoscere due belle ragazze venute da fuori, una con due labbra rosse da baciare anche se stizzosa come uno scoiattolo… Bè, tanto meglio!

Queste sono le premesse di Tempation, seconda commedia romantica della Crusie pubblicata in Italia da Leggereditore. Il romanzo si basa quindi su un equivoco, se vogliamo chiamarlo così, dovuto alla mentalità gretta e opportunista di una coppia di abitanti di questa piccola e un pò sperduta città -che Amy accomuna a Pleasantville, mentre la più pessimista Sophie ad Amityville- nella speranza di mettere in cattiva luce l’attuale sindaco e prenderne il posto. Quindi un paesello dove le aspettative, i pettegolezzi e i sospetti creano tante incomprensioni da diventare un groviglio così inestricabile che alla fine districarli sarà una vera impresa.
Aggiungiamoci un tentato assassinio, un morto, un produttore di film porno, un sindaco arrogante ma molto fantasioso con una figlia bisognosa di una madre e una tavolo da biliardo centenario, uno sceriffo molto attraente che si troverà fra le mani più casi da risolvere che negli ultimi 200 anni, un fratello truffatore al seguito del suddetto produttore, un libretto bancario sparito…e per le sorelle Demspey le cose si complicheranno veramente all’inverosimile.
Ma sebbene anche questo romanzo sia piuttosto carino, non riesce però a mantenere i liveli di Una scommessa per amore. A dialoghi divertenti e scorrevoli si alternano paragrafi un pò troppo lenti e poco spigliati, sopratutto data l’impostazione che l’autrice gli aveva voluto dare fin dall’inizio.
Gli stessi protagonisti, che all’inizio si detestano a prima vista, capitolano forse un pò troppo in fretta ai rispettivi desideri. Molto bella invece la parte degli intrighi di paese dove, benchè si possano intuire i possibili colpevoli, fino alla fine il lettore continua a chiedersi chi sia effettivamente ad aver fatto cosa XD.
Mi spiace non riuscire a dare quel mezzo voto in più perchè, nonostante le parti lente, mi piace molto la scrittura della Crusie e i suoi personaggi sempre ben caratterizzati. Aspetto comunque il volume su Davy -fratello di Sophie ed Amy- che già qui risulta essere un personaggio a tutto tondo degno di un seguito dedicato a lui.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Le ossa parlano
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
Annientare
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Léon
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri