Gatti Gatti

Gatti

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Un libro unico. Una prova narrativa originale da parte di una grande scrittrice per tutti gli amanti dei gatti e degli animali in genere. Gatti, gatti e ancora gatti. I piccoli, amatissimi felini sono i veri protagonisti di questo libro che con la loro imprevedibilità ci regalano momenti di puro divertimento e avventura, pur confinata, spesso, all’interno delle sole pareti domestiche. Zelda, la micia a tre colori, Neko-chan, la gatta giapponese senza coda, Sheeshee, l’himalaiano dagli occhi blu, così come Zizi, nera come il carbone, o Levana, una micia bianca a cui piace guardare i documentari in TV: sono loro i gatti della storia, di tutte le razze e di tutti i paesi, ma soprattutto i gatti di Shifra Horn. Fin dall’infanzia, la scrittrice israeliana ne ha collezionati parecchi portandoseli dietro anche negli spostamenti più difficili di donna impegnata in varie cause, da Tel Aviv al Giappone e poi di nuovo a Gerusalemme. A metà tra il diario e il racconto, Gatti è la storia di una passione invincibile.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (2)
Contenuto 
 
4.0  (2)
Piacevolezza 
 
4.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Gatti 2020-01-11 15:18:19 Mian88
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Mian88 Opinione inserita da Mian88    11 Gennaio, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Amore senza confini

«Dato che si è costretti a crescere dei bambini con un animale domestico in giro per la casa, tanto vale che sia un gatto.»

Perché proprio i gatti? Perché tutti abbiamo bisogno di un amico del cuore, perché tutti abbiamo bisogno di un amico che ci prenda così come siamo, che ci sia sempre ad aspettarci, che ci accolga con gioia, che ci ami di quell’amore incondizionato, che abbia sempre tempo per noi, che ci capisca senza bisogno di parole, che stia ad ascoltare le nostre pene senza caricarci delle sue. E per quanto anche i cani sappiano o possano farlo, e per quanto questa dicotomia sia irriducibile, vi è una certezza: il calore che questi piccoli esserini sanno donare è ineguagliabile.
L’autrice all’interno della sua opera parla prevalentemente di quelli che sono stati i suoi gatti domestici, quei gatti cioè che sono stati fortunati e che sono stati esenti da quel tragico destino e da quella crudele lotta per la sopravvivenza che tocca generalmente ai senzatetto dei quali, in Israele – come riportano i dati dell’associazione Lev Lehai – sono ben tre milioni l’anno quelli che periscono a causa della scarsità di cibo che generalmente ricavano dai bidoni della spazzatura, dalla sete delle torride giornate estive, per il freddo senza tregua invernale o ancora a causa di una macchina che sopraggiunge a rapida velocità. Qual è lo scopo dell’opera?

«Il mio scopo è quello di far avvicinare il lettore alle qualità straordinarie dei gatti in generale, e potrò dire di averlo raggiunto se riuscirò a contagiare anche solo una persona col mio amore per loro.»

Quando le vicende hanno inizio siamo in Israele e la scrittrice vive con suo figlio e otto gatti. Gatti che hanno nomi diversi quali Zelda, una gatta di tre colori, Rosa, una gattina con delle strisce di velluto grigio, Efraim, un rosso che credeva di essere un bambino, l’enorme Fortuna, che si rivelò un gatto maschio dotato di un notevole vigore sessuale, Sofia, la saggia e molti altri ancora. Tuttavia, a causa di un impegno lavorativo, il trasferimento in Giappone per almeno cinque anni è inevitabile. Come fare con tutti quei felini? Portarli con sé è pressoché impossibile anche perché nel nuovo Paese, con tutte le rigide e ferree regole adottate, detti animali non sono ammessi nella nuova casa. L’incontro con una coppia sopperisce a questa necessità e una fitta corrispondenza garantisce ai nuovi e vecchi padroni di monitorarne a distanza le sorti e le evoluzioni,

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
Gatti 2020-01-11 07:54:16 68
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
68 Opinione inserita da 68    11 Gennaio, 2020
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Amore incondizionato

Creature insondabili, fascinose, caratteriali, esotiche, vicine, amabili, amorevoli, protettive, perspicaci, sensibili, attente, ma anche irascibili, permalose, solitarie, devastatrici, improvvisamente assenti e lontane.
Molteplici declinazioni a caratterizzare l’ adorato mondo dei gatti, misteriosamente complesso, tra stima adorante ed accuse reiterate, comunanza e repulsione, nessuna via di mezzo.
L’ incertezza nell’ attribuire tratti peculiari a creature per taluni con proprietà sensitive e divinatorie rivela un approccio molto umano e poco felino ed un percorso addomesticante e curativo che risponde ad esigenze personali in fieri e condivisione della vita insieme a queste piccole creature parte della nostra quotidianità, stupefacenti, insondabili, tra richieste di attenzioni ed affetto restituito.
Questo scritto, a metà tra il racconto ed il diario di viaggio, oltre al proprio valore intrinseco, un testo gradevole, umoristico, a tratti paradossale, mai banale, ha il pregio di indurci alla riflessione e di sviscerare e svelare un caleidoscopico viaggio parallelo vissuto dall’ autrice durante i propri spostamenti ( tra Israele ed il Giappone ), rituali e comportamenti apparentemente inspiegabili ma, per chi li vive da sempre, veri.
Entriamo nel microcosmo della protagonista e dei sui gatti adorati, un misto di abitudini, esplorazioni, desiderio di vicinanza, percezione illuminata, follia giocosa, un non sense sensato, semplicemente l’ inspiegabile e poliedrico universo gattesco.
Ecco la profondita’ di una relazione affettiva a tutto tondo, una simbiosi ambivalente ed ondivaga, l’ impagabile certezza di calore e presenza incondizionati, tra dispetti di lontananza per un affetto tradito da assenze ingiustificate ed una sensibilità percettiva che diviene medicina e cura.
Dei gatti conosciamo quasi tutto il visibile, la magnificenza e l’ eleganza dell’ aspetto, la flessuosità dei gesti, lo sguardo fiero, l’ amore per oggetti ed odori particolari ( scarpe e stringhe in primis ), ma resta il mistero di occhi che danno la sensazione di vedere e leggerci dentro, di richieste inevase, sovente incomprese, di attimi di follia nel cuore di tenerezze infinite.
Ed ogni volta ritorna e si rinnova un rituale consolatorio, sospensione temporale ( per noi e per i gatti), vera e propria zona di comfort, ed uno sguardo pacificato ed adorante si posa su quella palla di pelo dormiente, arrotolata e riversa sulle nostre ginocchia, talmente scomoda da stupirci della sua rilassatezza, più semplicemente appagata da comunione e vicinanza ed in grado di rimandarci il calore della semplicità e l’ unicità di una presenza nel proprio senso più vero.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Pimpernel. Una storia d'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita è un romanzo
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Come foglie di tè
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annette e la signora bionda e altri racconti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il metodo del dottor Fonseca
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il dono di Antonia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quello che manca
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
4.7 (5)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Tre passi nel delitto
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
La lista degli stronzi
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri