West West

West

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Cy Bellman, allevatore di muli e sognatore irrequieto, vedovo, una figlia, legge sul giornale che in una palude del Kentucky sono stati ritrovati resti giganteschi appartenenti a un animale non meglio identificato. Così lascia la Pennsylvania per andare a verificare coi suoi occhi se davvero nelle piane del West pascolano ancora enormi creature leggendarie. Armato di mappe e della propria ostinazione, Bellman si congeda da Bess affidandola alle cure sbrigative della sorella che per prima dubita della sua salute mentale. Mentre Bess segue l'itinerario del padre rintanata in biblioteca e fantastica sulle sue avventure, Cy procede scortato da un giovane indiano smilzo chiamato Donna Vecchia Vista Da Lontano. Il loro è un viaggio di silenzi ed equivoci, verso qualcosa che forse non c'è. Intanto su Bess, che sta diventando una ragazzina, incombono le attenzioni del vicino di casa, Elmer Jackson. Bess è sola, non c'è nessuno a proteggerla. E la tragedia si addensa su due fronti. L'epopea del West narrata come una storia semplice di uomini e di sogni.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
West 2019-08-04 18:01:54 Erich28592
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Erich28592 Opinione inserita da Erich28592    04 Agosto, 2019
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Crescere

"Certe volte gli mancava di nuovo il terreno sotto i piedi; si sentiva instabile, come quel giorno a casa quando aveva letto per la prima volta delle enormi ossa: quando l'idea di tutto ciò che non sapeva gli aveva fatto girare la testa, quando aveva capito che a casa non ci poteva restare."

Le vicende narrate in "West", opera prima della scrittrice britannica Carys Davies, si dipanano sullo sfondo suggestivo dell'America coloniale, una manciata di agglomerati urbani e piccoli villaggi che trapuntano vaste pianure ancora inesplorate.

John Cyrus Bellman, il protagonista dell'intreccio, legge su un articolo di giornale che nelle pianure del West sono stati rinvenuti i resti di antiche creature mastodontiche, e finisce per convincersi che tali animali preistorici possano ancora pascolare da qualche parte nell'inesplorato Ovest. L'uomo sente crescere dentro di sé l'esigenza di lasciare la propria abitazione in Pennsylvania, nonché la sua dolce figlioletta - la piccola Bess - ed esplorare l'ignoto, alla ricerca di quelle creature, nella speranza di dare un senso alla propria esistenza e di compiere qualcosa di grande, una spedizione avventurosa che possa essere ricordata negli anni a venire.
Le sconfinate praterie americane e la grandiosità dell'impresa che lo vede coinvolto porteranno il giovane padre avventuriero a interrogarsi nuovamente su cosa davvero gli occorra per essere felice, e su come sia proprio dell'essere umano realizzare quanto sia prezioso ciò che già possiede solo nel momento in cui si trovi ad esserne sprovvisto: il messaggio di fondo di questa fiaba moderna, le cui pagine sono permeate di un'atmosfera sognante, è molto semplice, ma non per questo banale, come non banale, ma anzi totalmente inaspettato è il finale, vera e propria esegesi del dolceamaro.

Con una prosa elegante ed essenziale, Carys Davies ci propone un'insolita "fiaba per adulti", toccando temi delicatissimi - l'amore di una bimba per il proprio padre, le attenzioni perverse di uomini di mezz'età per una bambina, il rapporto tra coloni inglesi e nativi americani, e altro ancora - con intelligenza e senso della misura, trovando sempre le parole adatte e dando loro il giusto peso.

Se chi ben comincia è a metà dell'opera, credo che sentiremo ancora parlare di questa promettente scrittrice gallese.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il castagno dei cento cavalli
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Sulla pietra
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Qualcun altro
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il bacio del calabrone
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.3 (3)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Giorno di vacanza
Génie la matta
Mattino e sera
L'anno che bruciammo i fantasmi
T
Il mondo invisibile
Moriremo tutti, ma non oggi
L'estate in cui mia madre ebbe gli occhi verdi
Una primavera troppo lunga
La vedova
Il bambino e il cane
Giù nel cieco mondo
Il mantello dell'invisibilità
Lunedì ci ameranno
Se solo tu mi toccassi il cuore
La salita verso casa