Dettagli Recensione

 
Opera aperta
 
Opera aperta 2016-07-30 10:15:11 Emilio Berra TO
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
5.0
Piacevolezza 
 
3.0
Emilio Berra  TO Opinione inserita da Emilio Berra TO    30 Luglio, 2016
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'ambiguità dell'arte

Questo libro molto interessante di U. Eco è di grande utilità per accostarci consapevolmente ad un'opera letteraria e all'arte in generale, consentendoci nuove prospettive di interpretazione.
Mi pare che l'autore accolga sostanzialmente il rilevante contributo di B. Croce, per il quale l'arte abbraccia il tutto e riflette in sé il cosmo, pur partendo da un'esperienza individuale.
Su questa base, Eco sviluppa un discorso innovativo attingendo alla propria vastissima cultura e rielaborando idee, i cui esiti lo portano ad affermare che ogni opera, che raggiunga livelli artistici, è un' "opera aperta", tanto "che ad ogni fruizione non risulta mai uguale a se stessa" ; "aperta" quindi sempre a nuove possibili interpretazioni, anche da parte del medesimo fruitore. Fondamentale risulta pertanto il concetto di 'ambiguità' dell'arte.
Diviene evidente la netta differenza fra il 'messaggio poetico' , caratterizzato dalla trasmissione anche emotiva, derivante da una data 'forma' inalterabile (la cui eventuale modifica muterebbe il messaggio stesso o lo annullerebbe a livello artistico), e il semplice 'messaggio informativo' (tipico della saggistica e del giornalismo), totalmente basato sulla trasmissione univoca di un contenuto, non alterabile dal mutamento espressivo.
Solo nell'arte, quindi, forma e contenuto rimangono totalmente inscindibili.

A mio avviso, U. Eco è altresì debitore verso la critica sociologica per lo stretto collegamento fra produzione artistica e e contesto socio-culturale, tant'è che l'arte viene intesa come espressione di un'epoca : "l'opera d'arte (...) medievale rifletteva una concezione del cosmo come gerarchia di ordini chiariti e prefissati", mentre il dinamismo barocco, condizionato e disorientato dalle nuove concezioni astronomiche e dalle scoperte geografiche, ha spostato l'attenzione dall' 'essere' all'apparenza soggettiva. i Simbolisti, poi, riflettono "un nuovo travaglio della cultura, che sta scoprendo orizzonti inaspettati".
Ogni opera d'arte, però, è comunque un'opera aperta, perché fruibile da più prospettive e da sensibilità soggettive, che la rendono mai univoca, anche se originata da una concezione culturale fondata su modelli prestabiliti.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...

saggistica letteraria
Trovi utile questa opinione? 
170
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

6 risultati - visualizzati 1 - 6
Ordina 
Un gran bel commento, Emilio. Anch'io ho sempre considerato di grande utilità questo testo tanto vero che lo consulto ripetutamente e ogni volta mi offre spunti nuovi.
Grazie, Anna Maria.
Bellissimo commento per un'opera che non i farò mancare.
Interessante segnalazione, grazie Emilio.
Federica
Grazie, Laura. La lettura non sempre è agevole, ma si tratta di un libro particolarmente ricco.
Grazie a te, Federica.
6 risultati - visualizzati 1 - 6

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Lo splendore del niente e altre storie
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Fine
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'inverno più nero
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Gli estivi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I baffi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il vento selvaggio che passa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I segreti del professore
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Tutto chiede salvezza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il regno delle ombre
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Insegnami la tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri